Redazione
No Comments

Spezia in extremis supera la Reggina: Bellomo firma il 2-1 finale contro i calabresi

Vittoria molto sofferta degli aquilotti, che faticano oltre il dovuto contro la Reggina ormai condannata alla retrocessione in Lega Pro

Spezia in extremis supera la Reggina: Bellomo firma il 2-1 finale contro i calabresi
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Soffre più del dovuto lo Spezia di Devis Mangia per avere la meglio di una Reggina a un passo dalla retrocessione in Lega Pro. Ci è voluto uno spunto di Bellomo (3° gol nelle ultime 4 partite) per dare la vittoria agli aquilotti solo al 90′. Bianconeri che a lungo si sono scontrati con il muro eretto dai volenterosi calabresi, e quando si sono trovati in vantaggio hanno subito poco dopo il pareggio della formazione di Gagliardi. Nella ripresa la formazione di Mangia è apparsa imprecisa e poco lucida fino al gol del talento bianconero che ha dato trep unti di fondamentale importanza ai liguri in ottica play-off.

SPEZIA ALL’ATTACCO – Si gioca in una serata piovosa, il clima poco si adatta al calendario che segna 2 maggio. Anche L’Alberto Picco solitamente gremito presenta ampi spazi vuoti. Mangia recupera Mangia e Sammarco e vara la coppia Ferrari-Ebagua, sull’altra sponda un 4-4-1-1 che a tratti si trasforma in 4-1-4-1. Aquilotti subito avanti Ferrari controlla una palla all’interno dell’area di rigore appoggiando per l’accorrente Sammarco la cui conclusione si perde alta. La risposta della Reggina è affidata a Sbaffo al cui conclusione all’8′ trova reattivo Leali alla risposta. Poco dopo si riaffaccia lo Spezia in avanti con Orsic la cui conlcusione da fuori si perde a lato. Passano 60” e i bianconeri passano in vantaggio; cross di Scozzarella e stacco vincente di Ebagua che fa secco Pigliacelli.

L’INOPINATO PAREGGIO DELLA REGGINA – Lo Spezia sembra gestire bene la gara ma al 23′ a sorpresa arriva il pareggio della Reggina; Dall’Oglio verticalizza un pallone in profondità sul quale Lisuzzo appare in netto vantaggio ma non aggancia la palla liberando Fischnaller davanti a Leali per il momentaneo 1-1. Lo Spezia appare accusare il colpo e 5′ dopo Leali è provvidenziale a opporsi su Fischnaller. Lo Spezia risponde al 33′ con Ferrari che ha la palla del nuovo vantaggio ma esalta i riflessi di Pigliacelli. Per il resto uno Spezia che attacca con generosità pagando in lucidità e incisività negli ultimi sedici metri.

Bellomo, Spezia-Reggina 2-1

Bellomo decisivo nella vittoria per 2-1 dello Spezia contro la Reggina

RIPRESA – La ripresa non offre grandi spunti; lo Spezia a folate prova a superare la difesa avversaria, la Reggina tuttavia da la sensazione di potersi difendere con ordine. Il primo spunto di una ripresa piuttosto anonima è una punizione di Dall’Oglio per la Reggina con palla a lato. Mangia si gioca le carte Bellomo e Madonna per Schiattarella e Orsic. Il pressing dello Spezia si fa insistente negli ultimi minuti; 83′ ci prova Ferrari con palla deviata in corner. Dalla bandierina Sammarco di testa a colpo sicuro, salvataggio di Di Lorenzo. Ci Prova Ferrari all’88 con palla a lato. Gol che arriva al 90′ Lancio di Migliore per Ferrari anticipato irrompe Bellomo che batte Pigliacelli e da la vittoria allo Spezia.

Il tabellino della gara:

SPEZIA (4-4-2): Leali, Baldanzeddu (77′ Appelt), Lisuzzo, Magnusson, Migliore, Orsic (63′ Madonna), Seymour, Sammarco, Scozzarella (63′ Bellomo), Ferrari, Ebagua. A disp.: Valentini, Ashong, Ciurria, Carrozza, Catellani. All.: Mangia.

REGGINA (4-4-1-1): Pigliacelli, Di Lorenzo, Lucioni, Adejo, Contessa, Maicon, Pombou, Dell’Oglio (91′ Geraldi), Barillà, Sbaffo (77′ Dumitru), Fischnaller. A disp.: Zandrini, Ipsa, Frascatore, Condemi, Maza Lopez. All.: Gagliardi.

ARBITRO: Pasqua di Tivoli.

RETI: 11′ Ebagua, 23′ Fischnaller, 89′ Bellomo.

NOTE: Ammoniti: Maicon, Bellomo. Spettatori p.ti 1.300 circa.

Stefano Scarpetti

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *