Connect with us

Focus

Napoli: Benitez e il salvagente Coppa Italia

Pubblicato

|

Benitez
Gonzalo Higuain, punta del Napoli

Gonzalo Higuain, punta del Napoli

Jiddu Krishnamurti, filosofo di origine indiana, una volta disse: “La più alta forma di intelligenza umana è la capacità di osservare senza giudicare“. Il suddetto, poi, morì alla venerabile età di 101 anni. Prendiamo a prestito il suo ideale e ci proviamo. Osserviamo, senza giudicare. Trasportando la trascendenza della filosofia in un mondo mero e a tratti immorale, come quello del calcio. Nella fattispecie, osserviamo e non giudichiamo il Napoli di Rafa Benitez. Osserviamo. E concludiamo che se la gara di domani sera fosse un film, il titolo sarebbe “Crocevia di una stagione“.

Per parlare di fallimento ce ne vuole. O meglio, ce ne vorrebbe in caso di sconfitta degli azzurri. Si, perchè le attenuanti per una stagione non proprio idilliaca sono molteplici: le fameliche Roma e Juventus che han fatto un campionato a parte; un allenatore al primo anno, il quale ha portato nuove idee e soprattutto una mentalità agli antipodi rispetto a quella di Mazzarri; tanti nuovi giocatori, ancora non amalgamati al meglio; gli infortuni di alcuni uomini chiave, come Behrami, Zuniga e Hamsik. Insomma, le difficoltà dell’annata partenopea non possono e non devono oscurare i risultati, comunque importanti, raggiunti da Don Rafè.

Ora, però, c’è la gara più importante. Vincere o perdere fa differenza, una differenza enorme. Le osservazioni (ma anche i giudizi in tal caso), le analisi, le critiche. Tutto, o quasi, dipenderà dall’esito di Fiorentina-Napoli, Finale di Coppa Italia. Di fronte a un napoletano doc, quale Vincenzo Montella, il tecnico spagnolo preparerà i suoi ad una delle gare che più predilige: quelle da dentro o fuori. In  gara secca, Don Rafè è spietato: 8 finali vinte su 14 giocate. Trofei conquistati in giro per l’Europa: 1 Coppa d’Inghilterra,  1 Community Shield, 1 Champions League e 1 Supercoppa Europea con il Liverpool; 1 Europa League con il Chelsea; 1 Coppa Italia e 1 Coppa Intercontinentale con l’Inter; 1 Europa League col Valencia. Da urlo.

Benitez si affiderà all’undici tipo, col solo dubbio legato alla presenza di Gonzalo Higuain. Già, perchè il Pipita è ancora non al top dopo la botta contro l’Inter. Dovrebbe esserci, ma non è assicurato. Per il resto, davanti a Reina spazio a Henrique, Albiol, Fernandez e Ghoulam. A centrocampo, Inler e Jorginho con Callejon, Hamsik e Mertens sulla trequarti. Nella viola mancheranno Neto, Rossi e Gomez per infortunio e Cuadrado per squalifica. Benitez non ha scampo. Deve aggrappare il salvagente e cambiare la stagione.

Antonio Fioretto (@FiorettAntonio)

Continue Reading
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending