Fabio Pengo
No Comments

Europa League 2014, il punto sulle finaliste

Inizia il conto alla rovescia alla finale di Europa League 2014; conosciamo le finaliste

Europa League 2014, il punto sulle finaliste
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

E così si spegne anche l’avventura dell’ultima squadra italiana in Europa. La Juventus di Antonio Conte non è riuscita a riaddrizzare le sorti della gara d’andata conclusasi sul 3-1 per i lusitani del Benfica che hanno saputo essere cinici anche se qualcosa hanno rischiato. Il Siviglia invece si è salvata per il rotto della cuffia agguantando al quarto minuto di recupero il gol che li ha fatti arrivare ad una finale quasi storica. A questo punto dunque i riflettori passano sulle due finaliste di quest’edizione della Uefa Europa League: Benfica e Siviglia.

BENFICA europa league-SPORTCAFE24

Il Benfica elimina la Juventus ed accede alla finale di Europa League

Partiamo dalla finalista che ha una rivincita da consumare proprio nei confronti di questa coppa che esattamente un anno fa l’ha illusa ed infine abbandonata; roba da avventura di una notte. La squadra di Jorge Jesus è approdata ancora una volta in finale a volte aiutandosi anche con un po di fortuna ma si sa che il calcio non è solo tattica. Proprio alla fortuna, per così dire,  Antonio Conte ha imputato la vittoria contro la sua squadra; evidentemente se la fortuna arriva te la vai a cercare. Ad ogni modo Jesus ha anche un talismano dalla sua: l’attaccante argentino Salvio. Nonostante abbia “solo” 23 anni ha già alle spalle tre finali europee più la quarta del 14 maggio di Torino; stagione travagliata dagli infortuni, ultimo fra questi la frattura all’avambraccio dieci giorni fa. Infortunio che però non lo ha tenuto fuori dal rettangolo verde dello Juventus Stadium, la dove dovrà ritornare tra quasi due settimane a cercare di conquistare quella coppa che l’anno scorso ha dovuto lasciar andare nelle mani del Chelsea di Benitez: “Il calcio ti dà sempre l’opportunità di prenderti una rivincita” ha dichiarato il giovane argentino. Gli uomini di Jesus sono una squadra compatta pronta al sacrificio e che non disdegna il gioco tattico caro a noi italiani.

Siviglia, Sportcafe24, Europa League

Il Siviglia vola in finale di Europa League dopo aver vinto il doppio confronto con il Valencia

Adesso è il turno dei “cugini alla lontana” di Siviglia che alla dea bendata devono davvero molto: basti pensare al gol decisivo arrivato allo scadere del tempo regolamentare che non è servito a vincere il match ma a raggiungere la parità di punteggio di entrambe le partite, cosa che dunque grazie alla regola dei gol fuori casa ha favorito gli spagnoli. Gara di ritorno che non è iniziata nel milgiore dei modi con le due reti avversarie e l’autorete del proprio portiere; ma la squadra avversaria, il Valencia, si è cullata sugli allori e ha permesso a Mbia di segnare quel gol che nonostante non abbia colmato il divario ha cmbiato le sorti della coppa. Come abbiamo già detto questa finale potrebbe essere storica perchè in caso di vittoria sarebbe, insieme a Juventus, Inter, Liverpool, la squadra che ha vinto ben tre edizioni dell’Europa League. Sottovalutare questa squadra sarebbe un errore da principianti perchè punto molto sul sacrificio e sulla corsa arricchite dalla tecnica di Reyes. Tra le due squadre ci sono solo 2 precedenti che risalgono ai preliminari dell’edizione della Coppa Campioni nel 1957: il turno di andata è terminato sul 3-1 per gli spagnoli con la super prestazione di Pahuet, mentre quello di ritorno si è concluso sullo 0-0. Appuntamento dunque il 14 maggio alle 20.45 sul campo dello Juventus Stadium.

Fabio Pengo

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *