Modestino Picariello
No Comments

Napoli: se il Guardian chiude un occhio e l’Italia tutti e due

Tra pregiudizi, malafede e generalizzazioni, il Guardian vuole difendere il calcio inglese attaccando Napoli. E purtroppo nessuno risponde a tono

Napoli: se il Guardian chiude un occhio e l’Italia tutti e due
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Il mare di Napoli: per gli inglesi forse un'invidia del pene mai sopita

Il mare di Napoli: per gli inglesi forse un’invidia del pene mai sopita

Non so cosa farà Wellbeck, attaccante 23enne del Manchester United a fine stagione e non so se farebbe bene a raggiungere Napoli. Di certo farà bene a scappare dalla stampa inglese, perché, prima o poi, potrebbe esserne travolto anche lui. Per difendere la patria, probabilmente, questo e altro.

FANTABUBBOLE – E’ notizia delle ultime ore l’intervento a gamba tesa del Guardian sul possibile interessamento del Napoli per Wellbeck. “Per andare in una roccaforte della Mafia” – dice il simpatico cronista di calciomercato della testata inglese “il calciatore dovrà ricevere un’offerta che non si può rifiutare”. Purtroppo queste sono frasi a colpo sicuro, perché in Italia l’arte di difendersi come si deve non l’abbiamo mai imparata. La stessa risposta del Napoli è stata fin troppo tenera, ed anche in queste pagine c’è chi con sguardo esterofilicamente miope ha provato a difendere l’indifendibile lasciando al suo articolo una sola validità, ovvero quella di essere una buona summa degli stereotipi negativi da falcidiare sulla città partenopea

NUMERI, NON ALTRO – “La camorra, evidentemente, è la piaga infetta del Kent,” : beh, non voleva dirlo nessuno, ma se ci tieni, , ed è proprio il Guardian a dirlo! secondo i nostri indignados, e Scampia è un sobborgo di Birmingham.  I quartieri spagnoli? Un problema di Manchester”: secondo i nostri residenti a Londra, beh è sì anche qui“E i morti ammazzati per strada? Forse la polizia di Liverpool sta sottovalutando il problema. E già…” . La polizia forse, ma la più importante guida europea dei turisti, Tripadvisor, stai tranquillo che lo tiene ben presente. La critica si chiude con la cloaca maxima, la summa teologica delle generalizzazioni: “Lo sanno tutti che gli scippi e i furti subiti dai giocatori (e mogli, fidanzate, agenti, ecc.) sono un fenomeno molto diffuso sulle rive del Tamigi, mica a Napoli, e quindi perché parlarne?”. Cavoli, non sapevo che Vucinic, Quaresma , ma soprattutto Gerrard e Rooney fossero stati rapinati a Napoli. Mi sa che qualcuno ha bisogno di lezioni di geografia…

I VERI MOTIVI – A dir il vero è probabile un’altra cosa: premesso che il Guardian più di una volta si è scagliato contro Napoli e i napoletani, è possibile che ci voglia essere (nella maniera più sbagliata) una difesa del calcio d’oltremanica. Visti gli ultra-affari fatti dal Napoli col Real Madrid, che ha visto le proprie riserve diventare titolarissime in questa stagione partenopea ed accrescere enormemente il loro valore (tant’è vero che l’unico su cui avevano ancora qualche diritto, ovvero Reina, stanno cercando a tutti i costi di riprenderselo) probabilmente il Guardian vuole evitare che accada la stessa cosa a Manchester, club in questo momento in crisi vera e con la rosa svalutata. Sarebbe un affronto che Napoli saccheggiasse il patrimonio inglese valorizzando i figli della perfida Albione strappandoli alla terra che li ha nutriti. E allora? Meglio parlar male delle altre piazze, soprattutto se sono così belle che certi panorami l’Inghilterra può solo sognarseli. Del resto, di nessuna città inglese è stato detto “Vedila e poi muori”. A morire, certe volte, in Inghilterra, è solo l’informazione…

Modestino Picariello

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *