Giuseppe Landi
No Comments

Fiorentina-Napoli 1-3: la Coppa Italia di Insigne e Mertens

Al 92' in contropiede l'attaccante consegna la seconda Coppa Italia in tre anni agli uomini di Benitez

Fiorentina-Napoli 1-3: la Coppa Italia di Insigne e Mertens
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Al 92′ in contropiede Mertens servito da uno strepitoso Callejon consegna la Coppa Italia agli uomini di Benitez. Azzurri in 10 dal 79′ per l’espulsione di Inler (doppia ammonizione). Montella ha rilanciato Pepito Rossi dopo 5 mesi di stop ma non è servito.

RIVIVI TUTTE LE EMOZIONI DEL MATCH

95′ – Invenzione di Pandev che libera solo verso Neto Mertens che evita di infierire concedendo l’onore delle armi alla Fiorentina.

94′ – Commovente sciarpata della Fiorentina, che saluta nel migliore dei modi i suoi giocatori.

93′ – Mertens chiudi i giochi freddando con un sinistro ad incrociare Neto.

90′ – Cinque minuti di recupero segnalati da quarto uomo. 400 secondi di speranze per la Viola.

88′ – Bolide di Mati Fernandez dai 35 metri, palla a lato. Napoli chiuso in maniera ermetica.

85′ – Pizzarro inventa al limite dell’area per Matri, stop e tiro di prima intenzione: palla a lato. Ci crede la Fiorentina.

84′ – Ottima combinazione d’attacco tra Mauri e Ilicic, che spreca malamente con un destro a giro un contropiede velenoso. Era la chance del pareggio viola.

82′ – La partita si trasforma in una gara di scacchi. Montella inserisce Matri, al posto di Aquilani.

75′ – Corre subito ai ripari Benitez che inserisce Behrami al posto di Insigne. Il tecnico madrileno pone l’autobus in difesa.

74′ – Espulso Inler per doppia ammonizione. Momento chiave del match, vedremo come gli uomini di Montella affronteranno questa superiorità numerica. Ingenuo il centrocampista svizzero.

70′ – Miracolo di Neto su Pandev. Napoli vicino al colpo del ko, il macedone perde l’attimo fuggente per battere il portiere viola.

68′ – Mati scalda le mani a Pepe Reina, bolide deviato in calcio d’angolo.

66′ – Benitez sostituisce uno zoppicante Higuain (botta alla tibia destra), in campo Pandev. Boato viola per il rientro in campo di Pepito Rossi al posto di Joaquin Sanchez.

65′ – Velo di Mertens per Higuain, anticipa tutti Fernandez.

63′ – Ammonito anche Mati Fernandez per un fallo su Tomovic.

59′ – Jorginho sul banco degli imputati per la scarsa assistenza a Inler. Nel frattempo è il momento di Mertens, fuori Hamsik. Benitez si affida alla genialità del belga per evitare l’isolamento di Higuain. Non l’ha presa molto bene il capitano del Napoli.

57′ – Corner battuto dalla Fiorentina: sullo sviluppo dell’azione la Viola chiede vanamente un rigore per un fallo di mano in area.

54′ – Prima sostituzione per la Fiorentina: fuori capitan Pasqual, dentro Mati Fernandez. Montella passa al centrocampo a rombo.

52′ – Montella pronto a giocarsi la carta Mati Fernadez. In questi primi scorci di seconda frazione dominio territoriale viola.

49′ – Ammonito Inler per un fallaccio su Aquilani. Diffidato salterà la prima gara della prossima stagione di Coppa Italia.

47′ – Ammonito Tomovic per un entrata fuoritempo su Jorginho. Proteste di Montelle che chiede un giudizio più equo all’arbitro.

Inizia il secondo tempo all’Olimpico. Si scalda Giuseppe Rossi

FINE PRIMO TEMPO ALL’OLIMPICO! NAPOLI AVANTI 2-1 SULLA FIORENTINA!

45′ – Punizione dalla sinistra di Ilicic e conclusione vincente di Aquilani, ma il direttore di gara annulla per fuorigioco.

40′ – Ammonito Ilicic per fallo su Insigne.

39′ – Higuain prova il gran destro da fuori, Neto blocca sicuro!

36′ – Brutto fallo di Albiol su Joaquin: il difensore azzurro viene ammonito.

34′ – La Fiorentina in avanti alla ricerca del pareggio. Fischiato ora un fuorigioco a Joaquin che si apprestava ad andare da solo verso Reina.

28′ – RETEEEEEEE, ACCORCIA LA VIOLAAAAAAAA! VARGAAAS! Grande palla di Ilicic con l’esterno sinistro verso Vargas che fulmina Reina con un sinistro potente e preciso! La Fiorentina dimezza le distanze! E’ 1-2!

26′ – Callejon dal limite prova a battere Neto nell’angolino basso a destra, palla a lato!

25′ – Borja Valero riceve palla tra le linee da Aquilani e prova il gran destro sotto l’incrocio, palla di poco alta!

23′ – Sinistro da fuori di Inler, palla abbondantemente alta sulla traversa!

17′ – RADDOPPIOOOOO NAPOLIIIIIII! ANCORA LUIIIIII!!! Se ne va Higuain sul centro destra palla al centro, non ci arriva Hamsik, ma arriva Insigne che mette in porta trovando anche una deviazione! 2-0 Na-po-li!

15′ – Imprendibile Callejon sulla destra, che mette al centro con un difensore avversario che sfiora un incredibile autogol. Napoli sempre pericoloso!

11′ – GOOOOOOOOOOOOOOL, INSIGNEEEEEEEE! VANTAGGIO NAPOLI! Contropiede perfetto degli azzurri con Hamsik che serve Insigne che con un destro a giro batte Neto! Gran gol del folletto napoletano!

9′ – Primo cartellino giallo della gara: ammonito Borja Valero.

7′ – Higuain dall’azione del corner ci prova, Neto blocca in due tempi!

6′ – PRIMA FIAMMATA DELLA GARA! Insigne dalla sinistra si accentra e calcia verso la porta, Neto sul proprio palo devia in angolo!

5′ – In questi primi minuti le due squadre si studiano, aspettando l’avversario nella propria metà campo.

1′ – FISCHIO D’INIZIO! E’ PARTITA LA FINALE DI COPPA ITALIA 2013/14. Primo pallone per la Fiorentina che attaccherà da destra verso sinistra!

– Sette minuti di riscaldamento supplementari.

– Si sa, il calcio è strano. Due squadre che fino a pochi anni fa lottavano in Serie C per la rinascita, ora si sfidano per la vittoria della coppa nazionale. Era il Napoli di Scarlato, Montervino, Iezzo e Cannavaro, ora è il Napoli di Hamsik, Mertens, Callejon e Higuain. Era la Fiorentina di Riganò e Toldo, ora è la Fiorentina di Giuseppe Rossi, Mario Gomez e Cuadrado. E allora benvenuti alla diretta di Fiorentina-Napoli, finale di Coppa Italia!

LIVE PRIMO TEMPO

LE FORMAZIONI UFFICIALI:

FIORENTINA (4-3-1-2): 1 Neto; 40 Tomovic, 2 Rodriguez, 15 Savic, 23 Pasqual; 10 Aquilani, 7 Pizarro, 66 Vargas; 20 Borja Valero; 17 Joaquin, 72 Ilicic. A disp.: 25 Rosati, 4 Roncaglia, 14 Mati Fernandez, 21 Ambrosini, 88 Anderson, 49 Rossi, 9 Matri. All. Montella.

NAPOLI (4-2-3-1): 25 Reina, 4 Henrique, 21 Fernandez, 33 Albiol, 31 Ghoulam; 88 Inler, 8 Jorginho; 7 Callejon, 17 Hamsik, 24 Insigne; 9 Higuain. A disp.: 80 Doblas, 5 Britos, 18 Zuniga, 85 Behrami, 20 Dzemaili, 14 Mertens, 19 Pandev. All. Benitez.

ARBITRO: Daniele ORSATO di Schio (Assistenti: Di Liberatore-Padovan. IV uomo: Massa. Arbitri di porta: Valeri-Doveri. Riserva: Liberti)

LE DICHIARAZIONI PRE-PARTITA:

– Giancarlo Abete a proposito degli scontri avvenuti ha dichiarato ai microfoni di Radio Marte: “Spero che tutto rientri, deve essere serata di sport, incomprensibile ogni atto di violenza”.

“Queste partite si giocano con intensità, per noi è una partita importante. Scendiamo in campo per vincere”. Queste le parole di Reina sul suo profilo Twitter.

21.34 – Alessandra Amoroso canta l’inno di Mameli.

21.33 – Le squadre entrano finalmente in campo!

21.28 – Le squadre svolgono il riscaldamento nel tunnel degli spogliatoi

21.20 – La Questura conferma che l’episodio non ha nulla a che fare con il calcio: è stata inoltre trovata l’arma del tentato omicidio e si sta procedendo con gli interrogatori ai testimoni. Accordo tra le tifoserie: la partita si gioca!

21.14 – Pare che l’episodio sia avvenuto al di fuori del tifo calcistico.

21.10 – La partita si dovrebbe giocare. Pare che il tifoso non sia stato ferito dalla tifoseria viola.

21.05 – Hamsik è andato a parlare ai suoi tifosi, rassicurando loro delle condizioni del tifoso ferito. La curva del Napoli ha reagito con lanci di bengala che hanno anche ferito lievemente uno steward.

21.00 – Lega a confronto con i rappresentanti delle squadre. A breve verrà presa la decisione definitiva!

20.50 – Possibile colloquio Hamsik-tifosi; questi lanciano fumogeni, in quanto contrari alla disputa della partita.

20.40 – Le due squadre sono in campo per il riscaldamento. Lo speaker legge le formazioni, con la Curva Nord dei napoletani che resta in silenzio!

20.35 – I tifosi del Napoli hanno hanno rimosso tutte le bandiere e gli stendardi in segno di rispetto per gli scontri avvenuti nel pre-gara e per i tifosi feriti.

20.27 – Continuano ad arrivare spiacevoli notizie. A poco più di mezz’ora dal fischio d’inizio salgono a quattro i feriti: un agente e tre tifosi, tra cui uno sotto i ferri. Un’altra pagina nera del calcio italiano.

19.30 – Sale ancora la tensione fuori dall’Olimpico: un ragazzo è stato gravemente ferito al petto da due colpi di pistola, mentre un agente è stato colpito ad una mano.

19.00 – Come riportato dal quotidiano fiorentina ‘La Nazione’, due gruppetti di tifosi della Fiorentina e del Napoli sono venuti a contatto con colpi di cinghia nel pomeriggio; questi sono stati però allontanati dal tempestivo intervento delle forze dell’ordine. Attimi di tensione anche in un Autogrill di Rieti, con tre tifosi azzurri feriti.

15.20 – Intervistato dalla redazione di SportCafe24, Antonio Ottaiano, agente di Insigne, si è espresso sulla gara di questa sera, e sul futuro del Napoli e del suo assistito —> Ag. Insigne: “Stagione positiva per Lorenzo. Napoli in leggero vantaggio sulla Viola” | Esclusiva

13.15 – Parla il presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis, ai microfoni di Radio Kiss Kiss.

Sull’incontro con il Pontefice: “Papa Francesco è un grandissimo papa per la sua generosità e semplicità francescana. Siamo arrivati insieme alla Fiorentina ed è stata secondo me una bellissima riunione con una grandissima atmosfera. Vedere quest’uomo dare grande importanza sociale al calcio fa immensamente piacere”.

Poi sulla stagione del Napoli: “A questa stagione dò i massimi voti, sono soddisfattissimo. Non era facile uscire da un quadriennio di crescita, cambiare modulo, rosa e allenatore. Due anni fa era partito Lavezzi, quest’anno Cavani, quindi sono state adottate modalità di gioco completamente diverse. Non tutti i giocatori che avevamo erano abituati a questo sistema di gioco, come i centrocampisti che venivano dall’Udinese abituati a giocare in un centrocampo a 5. Bisogna riabituarsi a dei rapporti diversi e quindi ad un gioco diverso e a dei nuovi compagni. Il tifoso non mette mai in relazioni tutte queste cose, perchè vuole vincere e ha ragione a voler vincere sempre. Questo non si discute assolutamente. Io però ho la coscienza a posto per aver preso un grande allenatore che ha la mia completa fiducia e che è riuscito insieme allo staff a portare importanti giocatori in rosa. Credo che l’anno prossimo Benitez farà ancora meglio. Noi potevamo anche vendere Cavani e non sostituirlo in maniera concreta dal punto di vista dei gol realizzati e da realizzare, e invece i risultati li abbiamo visti tutti. Per l’ottavo anno consecutivo inoltre centriamo il fair play finanziario. Stasera si sfideranno due squadre importanti, che vengono dall C e dopo il fallimento sono risalite e stanno dimostrando di essere squadre di grande impeto. Quindi che vinca il migliore”.

“Dico ai giocatori di comportarsi in maniera professionale e dar vita a grandissime prestazioni e ad un grandissimo spettacolo. Devono giocare per tutta la gente che ci guarda, avremo una platea importantissima , quindi dobbiamo assolutamente dare l’immagine di un calcio bello, potente, spigliato ma soprattutto educato nel rispetto delle regole”.

13.05 – Sulla finale di questa sera si è espresso anche il primo cittadino di Napoli, Luigi De Magistris, che ai microfoni di Lady Radio ha dichiarato: “Stasera darò un dispiacere a Renzi perché mi toccherà portare la Coppa a Napoli. Mi ritrovo in diverse cose che sta facendo, ad esempio la concretezza, la decisione e la rapidità nel mettere in pratica le proprie idee”.

SABATO 3 MAGGIO. E’ IL GIORNO DELLA FINALE!

23.10  Le ultimissime dopo le rifiniture delle due squadre:

PUNTO FIORENTINA – Buone notizie per Montella dalla rifinitura svolta in serata. Gonzalo Rodriguez e Borja Valero dovrebbero essere impiegati domani contro il Napoli, visto che si sono allenati con il resto del gruppo, così come Mario Gomez e Giuseppe Rossi. Per il primo nessuna chance di essere presente, aumentano invece le possibilità di vedere l’italo-americano in campo per qualche minuto. Allenamento differenziato per il portiere Neto, che ha mostrato una vistosa fasciatura al dito infortunato. Domattina in programma una mini-rifinitura.

PUNTO NAPOLI – Seduta pomeridiana per gli uomini di Rafa Benitez. Gli azzurri hanno svolto riscaldamento col pallone e seduta tecnico tattica. Chiusura con partitella in famiglia. Si è allenato con il gruppo anche Gonzalo Higuain, che è quindi pienamente recuperato e dovrebbe scendere dal 1′ in campo contro la Viola.

23.00Napoli: Benitez e il salvagente Coppa Italia (di Antonio Fioretto @FiorettAntonio)

18.30 – Anche la Fiorentina come il Napoli, scende sul terreno dell’Olimpico per svolgere l’ultimo allenamento:

 

18.00 – In conferenza si è espresso anche il capitano viola, Manuel Pasqual: “E’ una settimana diversa, dove la partita si prepara in modo particolare. Intorno a noi c’è entusiasmo, dentro lo spogliatoio cerchiamo di stemperare la tensione che ci sarà con l’avvicinarsi al match. L’incontro con il Pontefice? La visita al Papa è stata una esperienza molto importante, è una persona che sta cercando di rilanciare la Chiesa e riavvicinare le persone. La mia speranza è di alzare la Coppa, ma in ogni caso il mio ciclo qui non sarebbe finito. Sono un veterano, ma è la prima finale per me: spero di vincere. Mondiale? Sto lavorando per provare a metterlo in difficoltà, grazie al lavoro di tutta la squadra e dei compagni”.

17.55 – Anche il tecnico della Fiorentina, Vincenzo Montella, ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della finale di Coppa Italia. Queste le sue parole: “Neto oggi non si allenerà, sarà verificato domani. Rossi si sta allenando, ma non conosco la sua tenuta. Idem Gonzalo Rodriguez e Borja Valero: devo capire come stanno fisicamente, perché la partita può durare anche 120 minuti. Gomez? Bisogna guardare in faccia la realtà: non si allena ancora con il gruppo e non ci sarà. Mati Fernandez? Lui sta bene e quindi può giocare. Prima finale da allenatore? Spero che la mia inesperienza da allenatore possa essere un vantaggio per la squadra, che arriva alla gara con disincanto. C’è grande attesa da parte nostra e dei tifosi. Il pronostico è aperto a qualsiasi risultato, trattandosi di una partita secca. Mediaticamente, un’eventuale vittoria potrebbe cambiare il giudizio superficiale di una stagione che rimane comunque positiva. Della Valle? Spero che i rinforzi per la prossima stagione non dipendano dal risultato di domani”.

Sulle numerose assenze: “Avere in squadra giocatori di grande calibro è molto dispendioso economicamente, chi non può permetterseli deve fare delle scelte, decidendo se puntare sulla fisicità o sulla tecnica. Mi spiace che Cuadrado e Gomez siano assenti, ma la squadra ha dimostrato di saper sopperire alle tante assenze che abbiamo avuto in stagione. Sensazioni? Dipendesse da me, porterei la Coppa già adesso ai Della Valle. Nessuno più di loro se lo merita”.

Sul cammino verso la finale: “C’è stata una crescita continua da parte nostra, con tanto di valorizzazione del parco giocatori. Vorrei vedere in campo la solita Fiorentina, che esprime bel gioco e che, possibilmente, possa vincere. Il patron? Lo sento vicino come un difensore asfissiante, è stato con noi tutta la giornata e di questo sono contento. Benitez? Grande rispetto, ma ha già vinto tanto: mi piacerebbe che lasciasse vincere noi giovani, il movimento italiano ne ha bisogno. Gli azzurri sono cresciuti molto ma non devono aver fretta: c’è ancora tempo per farlo ulteriormente”.

 

17.20 – La squadra di Benitez entra in campo all’Olimpico per l’ultimo allenamento:

17.10 – Queste invece le dichiarazioni del capitano azzurro, Marek Hamsik: “Non pensiamo al successo di due anni fa, conta solo il presente ed è la Fiorentina. La Coppa Italia è un trofeo a cui siamo legati, sarà una gara difficile. Via la cresta in caso di vittoria? Non penso, senza sto davvero male. L’esclusione contro l’Inter? Sono un professionista e accetterò sempre le scelte del mister. Non c’è nessun problema. Pochi gol? Anche questo è un falso problema. Lo è per voi, non per me. Arriverà prima o poi”.

 

17.05 – Il tecnico del Napoli, Rafa Benitez, ha parlato nella classica conferenza pre-partita. Queste le sue dichiarazioni: “Giocare una finale è sempre difficile, sia a noi che alla Fiorentina piace giocare a calcio per cui penso ne uscirà una bella partita. La stagione è stata positiva, ma è normale che vincere una coppa non farebbe altro che agevolare il nostro processo di crescita. Juventus? Meglio non guardare quello che hanno fatto. Il grosso del lavoro è stato fatto, la gara di domani non è decisiva, non porta a fare valutazioni. Noi favoriti? Assolutamente no. Si scende in campo undici contro undici, entrambe le squadre hanno qualità e dunque non c’è un favorito. Higuain? Sta bene, è a disposizione. Abbiamo grande rispetto della Fiorentina, la squadra che avrà più determinazione, qualità e un pizzico di fortuna vincerà”.

Sulla formazione: “Behrami al posto di Jorginho? Vedremo, in quel ruolo abbiamo molte soluzioni e deciderò dopo l’ultimo allenamento. Per quanto riguarda gli infortuni, sia noi che la Fiorentina durante l’anno abbiamo avuto molti problemi. Ma domani non conterà tutto questo, perché è una finale”.

Sulla gara giocata contro i viola qualche settimana fa: “Nonostante l’inferiorità numerica per oltre un’ora, giocammo una buona partita. Ma domani sarà un’altra storia: mentalmente siamo pronti, ma in campo può succedere di tutto. Il cuore è fondamentale, ma nelle finali conta molto la testa. Higuain e Hamsik possono fare la differenza da un momento all’altro. Per quanto riguarda la gara, credo che la Fiorentina attaccherà, noi dovremo essere bravi con il possesso palla. Tifosi? Ci hanno dato una grande carica, vogliamo regalargli una grande gioia”.

 

16.15 – L’Olimpico è già pronto per ospitare la finale:

 

16.10 – Ecco il pallone ufficiale di Fiorentina-Napoli:

 

16.05De Laurentiis su Twitter: “Con il Papa un incontro speciale. I ragazzi erano emozionati. Grazie Francesco per il tempo che ci hai dedicato”.

15.40 – Tutto pronto per le conferenze stampa dei due tecnici, Montella e Benitez:

 

15.35 – Il presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis, e il tecnico Rafa Benitez con due doni speciali per il Pontefice:

 

15.30 – Queste le parole del Pontefice: “Da ragazzo sono andato parecchie volte allo stadio e ho dei bei ricordi. Sono andato solo e con la mia famiglia. Momenti gioiosi, di domenica, insieme con i miei familiari. Vorrei augurare che il calcio e ogni altro sport molto popolare recuperi la dimensione della festa. Oggi anche il calcio si muove in un grande giro di affari, per la pubblicità, le televisioni, eccetera. Ma il fattore economico non deve prevalere su quello sportivo, perché rischia di inquinare tutto, sia a livello internazionale e nazionale sia a livello locale”.

“In Italia, come in Argentina e in altri Paesi, il calcio è un fatto sociale e richiede una responsabilità sociale da parte dei calciatori, sul campo e fuori dal campo, e da parte dei dirigenti. Siete al centro dell’attenzione e tanti vostri ammiratori sono giovani e giovanissimi; tenete conto di questo, pensate che il vostro modo di comportarvi ha una risonanza, in bene e in male. Siate sempre veri sportivi! Lo sport contiene in sé una forte valenza educativa, per la crescita personale nell’armonia di corpo e di spirito e crescita sociale nella solidarietà, nella lealtà e nel rispetto. Che il calcio possa sempre sviluppare questa potenzialità! Buon lavoro a tutti voi e che domani sera sia una bella festa sportiva! Questo vi auguro”.

15.25 – Le due squadre in udienza privata con Papa Francesco, assieme agli arbitri e al presidente della Lega Serie A Maurizio Beretta:

 

VENERDI’ 2 MAGGIO

Fiorentina e Napoli per la gara che può valere un’intera stagione. Viola e azzurri si affronteranno nella finale di Coppa Italia, per cercare di aggiungere in bacheca un trofeo importante. La squadra di Benitez, partita dagli ottavi di finale, ha eliminato in sequenza Atalanta, Lazio e Roma; decisamente più agevole il cammino della Fiorentina, che ha avuto la meglio su Chievo, Siena e Udinese.

QUI FIORENTINA – Vincenzo Montella per questa importantissima partita deve rinunciare ai due big, Mario Gomez e Giuseppe Rossi, entrambi ancora indisponibili per infortunio; piccola speranza per l’italo-americano di sedersi almeno in panchina. Va aggiunta anche la squalifica di Cuadrado, che non sarà quindi della gara. L’ex aeroplanino schiera un abbottonato 4-3-1-2, con Neto che dovrebbe recuperare e quindi verrà impiegato sin dal primo minuto, con davanti a sè la linea difensiva composta da Tomovic, Rodriguez, Savic e Pasqual. Aquilani, Pizarro e Borja Valero dovrebbero comporre il centrocampo, con Joaquin alle spalle di Ilicic e Matri. Ecco la lista dei convocati: Ambrosini, Anderson, Aquilani, Borja Valero, Bakic, Compper, Cuadrado, Diakite, Fernandez, Gomez, Hegazi, Ilicic, Joaquin, Lupatelli, Matri, Neto, Pasqual, Pizarro, Rebic, Rodriguez, Roncaglia, Rosati, Rossi, Ryder, Savic, Tomovic, Vargas, Wolski.

Higuain farà la fortuna del vostro Fantacalcio.

Gonzalo Higuain in dubbio per la finale di Coppa Italia

QUI NAPOLI – I partenopei sperano nel recupero di Gonzalo Higuain, ma l’impressione è che il Pipita dovrebbe essere in campo. Rafa Benitez schiera i suoi con l’ormai consueto 4-2-3-1, con Reina tra i pali, Henrique, Albiol, Fernandez e Ghoulam in difesa, Inler e Jorginho sulla mediana, e il tridente Callejon, Insigne (favorito su Mertens), Hamsik  alle spalle di Higuain. Questi i convocati di Benitez: Reina, Doblas, Colombo, Maggio, Zuniga, Reveillere, Ghoulam, Mesto, Albiol, Britos, Fernandez, Henrique, Bariti, Behrami, Dzemaili, Hamsik, Inler, Jorginho, Radosevic, Callejon, Duvan, Insigne, Mertens, Higuain, Pandev.

Ecco in sintesi le probabili formazioni:

Fiorentina (4-3-1-3): Neto, Tomovic, Rodriguez, Savic, Pasqual, Aquilani, Pizarro, Borja Valero, Joaquin, Ilicic, Matri. Allenatore: Montella

Napoli (4-2-3-1): Reina, Henrique, Albiol, Fernandez, Ghoulam, Inler, Jorginho, Hamsik, Callejon, Insigne, Higuain. Allenatore: Benitez

QUOTE SCOMMESSE – Il palinsesto Snai offre il Napoli favorito a 2,20, con la vittoria della Fiorentina e il pareggio che moltiplicano 3,30 volte la posta. I bookmakers non si sbilanciano sulla quantità di gol: l’Under è a 1,80, l’Over a 1,90, mentre il Goal e il No Goal sono rispettivamente offerti a 1,68 e 2,07.

Giuseppe Landi (@Beppe_SC24)

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *