Redazione
No Comments

Da De Boer a Inzaghi: ricomincia il valzer degli allenatori

Con De Boer agli Spurs, Luis Enrique al Barça, Zidane al Monaco e Lucescu al Galatasaray, si premette un grande avvio di calciomercato con un nuovo valzer degli allenatori

Da De Boer a Inzaghi: ricomincia il valzer degli allenatori
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
bielsa

“El Loco” Bielsa, dalla prossima stagione al Marsiglia

Maggio è alle porte: la stagione corrente mostra le sue ultime e intense emozioni, viene svolto dalle società il resoconto degli ultimi 9 mesi e, tra conquiste e delusioni, si intravede già nitidamente il ritratto della prossima. Tra i tanti movimenti che già si stanno esponendo, quattro allenatori si stanno per candidare come primi protagonisti dell’imminente nuova sessione di mercato, ovvero l’olandese Frank De Boer, lo spagnolo Luis Enrique, il rumeno Mircea Lucescu ed il francese Zinedine Zidane. Inoltre, se a questi aggiungiamo anche i nomi di Mancini, Bielsa, Seedorf, Inzaghi e Donadoni, sarà impossibile non lasciarsi travolgere da un tale straripante avvio. Torna, dunque, anche quest’anno il “Valzer dei tecnici”, ormai sempre più ricorrente durante le sessioni estive di calciomercato.

DE BOER E IL TOTTENHAM – E’ il principale candidato per la panchina degli Spurs, fresco vincitore del campionato olandese, Frank De Boer ha rivelato di esser stato contattato dalla società inglese, ammettendo inoltre di voler tranquillamente ascoltare la loro proposta e decidere il da farsi, poiché per l’allenatore olandese lasciare il “suo” Ajax sarebbe comunque un grande dispiacere.

LUIS ENRIQUE AL BARCELLONA – I tifosi blaugrana lo richiedono e la società sta iniziando a formulare sul serio l’ipotesi del suo ritorno. Luis Enrique attualmente guida il Celta Vigo, con il quale ha raggiunto l’obbiettivo salvezza, è giovane, ha imparato da Guardiola i segreti del “tiki-taka” nel suo più celebre periodo ed in più ha militato già da giocatore con la casacca blaugrana negli anni ’90, sotto la guida del geniale Cruijff. Lo spagnolo ha deluso con la Roma, ma senza dubbio ha saputo dimostrare la sua determinazione nel costruire un nuovo, importante ed ambizioso ciclo vincente. Dunque, il Barça sembra voler fare la rivoluzione ancora una volta partendo da “casa sua”, come fece in passato con Guardiola.

IL GALA CHIAMA LUCESCU – Dopo la prematura rottura tra Mancini e il club turco, Mircea Lucescu si avvicina sempre più al Galatasaray; secondo i media rumeni sembra già esser tutto stabilito tramite un accordo verbale con un contratto biennale. Manca, però, l’ufficialità e pertanto emergono ancora ulteriori nomi per la panchina del Gala, tra cui quello di Clarence Seedorf, nonostante manchi davvero poco ad avere una vera certezza in questo acrobatico “valzer” dei tecnici.

UN LUSSUOSO ESORDIO PER ZIZOU – Anche il Monaco anticipa attivamente l’inizio ufficiale del calciomercato. La squadra francese è alla ricerca di un allenatore per la prossima stagione, dopo il biennio con Ranieri; i nomi sono principalmente due: Zinedine Zidane e Roberto Mancini. Da una parte troviamo il più grande e celebre giocatore francese di sempre, ricordando sempre “Le Roi” Platini, mentre dall’altra vi è un tecnico ormai affermato in Europa, ancora giovane e talentuoso come il Mancio. Fra i due, però, sembra sempre più calda la pista che porterebbe al francese, che quindi farebbe il suo esordio da allenatore tra le grandi disponibilità economiche del Monaco e talenti come Falcao, Moutinho e James Rodriguez.

BIELSA VOLA A MARSIGLIA – In questo caso manca davvero solo l’ufficialità: Marcelo Bielsa, da tutti soprannominato “El Loco”, guiderà il Marsiglia la prossima stagione e sembra che già abbia richiesto 3 giocatori per la sessione estiva di mercato.

IL VALZER IN CASA MILAN – Anche a Milanello si “danza”: Seedorf verrà confermato, probabilmente, qualora dalla Turchia non arrivasse l’offerta del Galatasaray. In tal caso la società rossonera non verrà colta di sorpresa con il promettente Filippo Inzaghi, attuale allenatore della Primavera, che prenderebbe il posto dell’amico Clarence o con l’idea Donadoni, presa sempre in considerazione.  

E, dunque, anche quest’anno accogliamo fastosamente l’inizio di questo nuovo, intenso e travolgente “valzer”, che riserverà tante ed interessanti sorprese.

Alessandro Triolo

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *