Simone Gianfriddo
No Comments

Playoff Nba: John Wall manda i Wizards in semifinale, Chicago out | Highlights

I Wizards espugnano nuovamente lo United Center di Chicago e timbrano il pass per le semifinali di Conference; John Wall e Nenè mattatori della serata; per i Bulls ennesimo k.o casalingo e fine di una stagione a 2 facce.

Playoff Nba: John Wall manda i Wizards in semifinale, Chicago out | Highlights
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

I Washington Wizards sfruttano il primo match point a disposizione ed eliminano senza discussione i Bulls, irriconoscibili in questa post season. John Wall e Nenè sono ancora i protagonisti di una serata indimenticabile per la compagine capitolina che ritorna dopo 9 anni alle semifinali di Conference. Per Chicago cocente eliminazione e sesta sconfitta consecutiva allo United Center.

 CHICAGO BULLS-WASHINGTON WIZARDS 69-75 (1-4 nella serie)

Primo tempo in sostanziale equilibrio con i Wizards che cercano la fuga sul +10 a cavallo tra la fine del primo ed inizio secondo quarto, trascinati dal ritrovato Nenè e da John Wall; i 2  chiuderanno rispettivamente con 12 e 13 punti prima della sosta lunga.Per i Bulls ci pensano  Hinrich e Butler a ristabilire la parità, coadiuvati dall’onnipresente Gibson e da un Noah in versione assist man (6). Si va così sul 41-41. L’equilibrio vige ancora  fino a metà del terzo quarto quando un indomito Nenè  (18 i punti per il brasiliano prima dell’ultimo quarto) ed un redivivo  Bradley Beal,  guidano Washington sul +8 (48-56) con i padroni di casa mai più in grado  di ricucire lo svantaggio (52-61). Nel quarto ed ultimo periodo succede di tutto; prima i Bulls si riavvicinano alla squadra di Wittman grazie a Jimmy Butler e ad un Hinrich in gran serata (16 punti con 4/5 da 3) ; poi è John Wall con 5 punti in un amen a rispedire  i padroni di casa a -8 (62-70); la compagine capitolina deve però fare i conti con l’orgoglio dei ragazzi di Thibodeau che rialzano la testa andando sul 69-72 a 22.4” dalla sirena. Boozer e Butler sbagliano clamorosamente per Chicago; per i Wizards Andre Miller e Bradley Beal collezionano un pessimo 1/4 dalla lunetta, ma John Wall non li emula e  fa 2/2 sempre nei liberi mettendo il punto finale su una serie mai in discussione. Finisce così l’avventura dei Bulls, i quali vivranno presumibilmente un’estate caldissima su tutti i fronti.

[youtube]http://youtu.be/XsM5En2D5fI[/youtube]

PAGELLE WASHINGTON:

WALL 8 – 24 punti, 7 rimbalzi e 4 assist: la stella dei Wizards si conferma vero leader e go to guy  della squadra. Non si lascia intimorire dalla prima serie Playoff della sua carriera e insieme a Nenè fa a pezzi i malcapitati Bulls.

NENE’ 8 – Il brasiliano ritorna in grande stile  dopo la squalifica di gara 4; 20 punti e un dominio assoluto sotto le planche. Se mantiene questo livello, le finali di Conference non sono utopia per i Wizards.

BEAL 6,5 – Bruttissimo primo tempo, si redime nel secondo chiudendo comunque la gara con 17 punti; peccato per le 5 palle perse.

ARIZA 4,5 – Anonimo. Dopo la superba prestazione di gara 4( ma anche nelle altre 3 precedenti), cala vertiginosamente in gara 5; 6 punti, 3/8 dal campo con 0/1 da 3. Tutto l’ambiente capitolino si auspica che sia stata solo una serata no.

PAGELLE CHICAGO:

NOAH 6,5 – Da lui ci aspettava molto di più in tutta la serie; in gara 5 colleziona  18 rimbalzi, 6 punti e 7 assist. Non riesce comunque  a portare i suoi ad un livello superiore e non risulta mai decisivo, al contrario della stagione regolare.

HINRICH 7 – Dopo l’opaca prestazione della scorsa gara, l’ex Wizards sfoggia un’ottima prestazione al tiro; quasi perfetto da 3 ( 4/5) e ottimo da 2 (6/11). Peccato che tutto questo non basti.

BUTLER 7,5 – Insieme a Taj Gibson è stato il migliore dei suoi nella serie; ottima difesa, grinta, buone percentuali al tiro ed un atteggiamento mai arrendevole. I Bulls devono ripartire proprio da lui per il futuro.

GIBSON 6,5 – Vedi Butler; l’ex USC è stato una presenza imprescindibile per Thibodeau, confermandosi sesto uomo indiscusso della squadra. Se poi guardassimo le prestazioni di Boozer, ci verrebbe da dire che sarebbe lui a meritarsi il posto in quintetto come ala forte, ma il suo apporto a gara già iniziata è fondamentale per i meccanismi di Chicago. Peccato che questa sera deve arrendersi ad un infortunio al ginocchio  occorsogli  nei primi minuti dell’ultimo quarto. Guerriero.

STELLE A CONFRONTO – Avete dubbi anche per gara 5? No, non scherziamo; John Wall vince nuovamente  a man basse il confronto con Noah. Il netto successo dei Wizards sui Bulls sta anche nella differenza di prestazioni delle loro stelle. E anche questa sera ne abbiamo avuto conferma.

M.V.P SPORTCAFE24: John Wall. La scelta non è stata semplice visto il rendimento di Nenè, ma anche questa sera il Play classe ’90 ha dimostrato che la sorte dei Wizards passa attraverso le sue mani.

Simone Gianfriddo

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *