Marco Sciscioli
No Comments

Wwe, Monday night Raw: i risultati del 28 aprile

I risultati della puntata di Wwe Raw del 28 aprile

Wwe, Monday night Raw: i risultati del 28 aprile
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
John Cena, Alberto Del Rio, Survivor Series,

John Cena, detentore del titolo di campione dei pesi massimi

Un fischiato John Cena fa il suo ingresso. Cena prova a convincere il WWE Universe che Bray li vuole manipolare ma… si spengono le luci. Ma dei bambini che cantano “he’s got the whole world in his hands” introducono il guru dei Wyatt che entra e ride mentre quegli stessi bambini circondavano il ring mascherati da agnello.

Gli Usos vincono contro i Rybaxel con Jey Uso che connette un Superfly Splash approfittando dell’errore di Axel che colpisce Jimmy, che non era l’uomo legale.

  Viene annunciato che Adam Rose sarà a Raw la prossima settimana.

  Sheamus viene attaccato da Titus O’Neil che prima lo schianta contro le barricate e contro il paletto, poi continua l’assalto sul ring, fino a che l’arbitro interviene e lo allontana. Sheamus dice di voler combattere.

Sheamus vince contro Titus O’Neil  Celtic Warrior lo stende con un Brogue Kick sfruttando la distrazione dell’avversario che si stava allontanando dall’angolo sotto pressione dell’arbitro. 

Dolph Ziggler è sul ring e presenta prima il nuovo film degli X-Men, poi il protagonista principale: Hugh Jackman.Interviene Damien Sandow, vestito da Magneto, che entra sul quadrato e se la prende con i due. All’inizio Jackman finge che il suo microfono non funziona, poi colpisce Sandow con una Hip Toss e lascia a Dolph il compito di finirlo con una Zig-Zag.

 Cesaro vince contro Swagger chiudendo il match con un German Suplex con Bridge.

 Cody Rhodes (with Goldust) perde contro Del Rio, che mette a segno la Cross Armbreaker con cui fa cedere il figlio dell’American Dream. Goldust si sincera delle condizioni del fratello, ma Cody lo scaccia via nervosamente.

 Rusev vince per squalifica contro Xavier Woods per intromissione di R-Truth.

Zeb Colter propone ad Rob Van Dam un’alleanza contro il loro nemico comune, Paul Heyman. Rob rifiuta perchè vuole essere solamente se stesso.

 Heath Slater & Drew McIntyre vincono contro Los Maradores con Slater che connette un’Impaler DDT, sfruttando la distrazione di Fernando che cercava di separare Hornswoggle e El Torito,e vince l’incontro.

A fine match Hornswoggle tenta un Cross Body dall’apron ma cade malamente senza colpire nessuno; anche El Torito prova la stessa manovra dal paletto e prende in pieno i 3MB.

  Stepahnie McMahon entra nell’arena. La boss si scusa per ciò che ha fatto Kane e si scusa profondamente con Brie perchè sa com’è doloroso avere un marito in ospedale. La boss rassicura Bryan sul match di domenica in quanto la maschera di Kane è chiusa a chiave in una teca nel suo ufficio ed offre a Brie una shot per il titolo femminile stasera contro Paige! Intanto si vede che nella teca la maschera è scomparsa.

 Proprio quando l’incontro si fa interessante e Paige schianta Brie a terra con un Superplex, sul ring esplodono i fuochi rossi tipici di Kane. Finisce in No Contest.

 Kane emerge da sotto il quadrato e prende la gamba di Brie. Arriva Bryan che lo attacca ma viene buttato fuori dal ring; Daniel rientra nel tentativo di salvare sua moglie e colpisce il demone con una chiave inglese. Kane infligge a Bryan una Chokeslam e poi cerca di trascinare la Bella che disperatamente riesce a fuggire via. Il Red Monster fa partire i suoi fuochi d’artificio e scoppia in una risata inquietante.

  Renee Young è fuori dal camerino di John Cena che stavolta accetta di parlare: Bray non andrà avanti con le sue manipolazioni, domenica i suoi giochetti finiranno e non avrà “il mondo nelle sue mani”.

  Nonostante l’interferenza di Cesaro, Barret vince la finale del torneo per il #1 Contender for the Intercontinental Title contro Rob Van Dam grazie alla Bull Hammer. 

Nel backstage c’è lo Shield che dice che l’orologio sta ticchettando contro l’Evolution. I loro avversari sono il passato e loro li distruggeranno, loro sono il presente e il futuro. Believe in The Shield.

Entra in scena l’Evolution. Triple H dice che The Shield ha messo fuori gioco 11 Superstar, ma lui non è arrabbiato, è ammirato. Orton dice che loro credono di essere la nuova Evolution e Batista incalza dicendo che non lo saranno mai. Arriva lo Shield e sembra vogliano fare a botte! A sorpresa fa il suo ingresso Ric Flair! L’Hall of Famer dice che è bello essere qui con chi trasmette potere e dominanza, ma non sta parlando dell’Evolution, sta parlando dello Shield! Ric stringe la mano ai 3 e Triple H sembra decisamente perplesso.

Randy Orton vs Roman Reigns: Termina finisce in no contest, a causa dell’attacco di Reigns a Triple H e Batista che assistevano al match. Il tutto termina in una rissa stile bar con Orton e Batista che vogliono aggredire lo Shield con le sedie ma entrambi vengono buttati fuori dal ring con dei dropkick. Intanto Triple H è fuggito dalle grinfie dei mastini della giustizia.

Marco Sciscioli

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *