Enrico Cunego
No Comments

Playoff Nba: nuovo colpo Atlanta ad Indianapolis, ora è 3-2 | Highlights

Gli Hawks sbancano nuovamente il parquet di George e compagni, scappando 3-2 nella serie e dominando la gara grazie ad un grande secondo quarto di gioco.

Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Nuova vittoria nei playoff NBA esterna di Atlanta alla “Fieldhouse Arena” di Indianapolis. Gli uomini di coach Mike Budenholzer trovano un successo fondamentale per portarsi ad una sola gara dalla conclusione della serie. Basterà vincere ad Atlanta la prossima gara di venerdì notte per aggiudicarsi la serie.

[youtube]http://youtu.be/sTgaat5o4EE[/youtube]

INDIANA PACERS-ATLANTA HAWKS 97-107 (2-3 nella serie)

Una fantastica prova di squadra con 15 triple complessive messe a segno ed uno stratosferico secondo quarto con un parziale da 41-19. Dall’altra parte Indiana è un completo disastro, con una prova difensiva allucinante e con un Roy Hibbert irritante ed ancora una volta inguardabile, forse è meglio proprio fare a meno di lui per gara -6. Come al solito solo Paul George (26 punti, 6 assist e 12 rimbalzi) si dimostra trascinatore per i suoi, che vanno incontro ad una batosta sconcertante. La faccia di Larry Bird, direttore generale dei Pacers, è un concentrato di delusione ed amarezza e ben fotografa la situazione in quel di Indianapolis. Con l’uscita dal campo del pessimo Hibbert e l’entrata in campo di Copeland e Watson, coach Vogel cerca perlomeno di cambiare la situazione, riuscendoci in parte visto che nell’ultimo quarto i suoi arrivano fino al -10. Ma è tutto inutile, perchè a 28 secondi Shelvey Mack (sorprendente arma in più di Atlanta) mette a segno i due liberi che chiudono ogni possibile discorso su una gara ampiamente dominata. E proprio dalla panchina arriva un importante fetta del successo degli “avvoltoi”: Mack segna 20 punti in 25 minuti, mentre Mike Scott va a referto con 17 punti ed un fondamentale 5 su 6 al tiro da tre. Metteteci anche la doppia cifra in fatto di punti dei soliti Millsap, Carroll, Korver e Teague e la vittoria è assicurata. Ora serve solo una gara simile a questa per completare l’impresa.

Indiana: George 26 punti, West, Hill e Stephenson 16 Assist: West 7 Rimbalzi: George 12

Atlanta: Mack 20 punti, Millsap 18 Assist: Mack 5 Rimbalzi: Korver 9

PAGELLE – Grande sorpresa di questa partita è Shelvey Mack (8,5), finora usato molto poco in questa serie ma oggi assolutamente fondamentale con i propri 20 punti che significano canestri pesanti nell’economia della gara. Importante anche la prestazione di un altro “panchinaro”, Mike Scott, 17 punti e magnifica prestazione da 3 con 5 canestri su 6 tentativi. Sempre presenti Millsap (18 punti, 3 assist, 8 rimbalzi) e Korver (16 punti, 9 rimbalzi) che contribuiscono ampiamente al successo (7,5 ad entrambi). Solido anche DeMarre Carroll (7) con 15 punti, mentre gioca una partita leggermente in secondo piano Jeff Teague (12 punti, 4 assist e 4 rimbalzi), impegnato oggi più in difesa che in attacco. Dall’altra parte il solo Paul George (voto 7 e miglior marcatore della gara con 26 punti, 6 assist e 12 rimbalzi) non può fare molto per riuscire a ribaltare il risultato. Estremamente negativo Roy Hibbert (voto 3 e solo 12 minuti in campo), che ormai comincia a diventare addirittura dannoso per la squadra. Molto meglio CJ Watson (6,5) che in 27 minuti fa molto di più del compagno sostituito. Ci provano David West e Lance Stephenson (6) a dare un contributo offensivo consistente (16 punti a testa e rispettivamente 7 e 4 assist), ma la fase difensiva lascia veramente a desiderare così come per George Hill (5,5) anche lui veramente poco brillante in questi play-off,

STELLE A CONFRONTO – In una gara dove spiccano gregari come Mack e Scott, per quanto riguarda i grandi nomi non tradiscono le attese Kyle Korver e Paul Millsap con una partita brillante e generosa, mentre dall’altra parte solo Paul George si dimostra nuovamente all’altezza della situazione, con George Hill non ancora uomo decisivo per questa squadra e soprattutto con un Roy Hibbert che scatena le ire dei tifosi giallo-blu e dimostra di essere completamente scarico per questa post-season. Non ci sorprenderebbe vederlo out dalla formazione titolare nella prossima sfida da dentro o fuori.

MVP SPORTCAFE24 – Negli splendidi Hawks che stanno facendo del collettivo la vera arma di forza, riuscendo così a sopperire alla pesante assenza di Al Horford, considerato il miglior giocatore della franchigia, scegliamo di premiare il fin qui poco appariscente Shelvey Mack, che gioca 25 minuti dimostrandosi decisivo conquistandosi 5 falli e segnando ben 8 dei propri 20 punti dalla lunetta. Punti decisivi che dimostrano la forza di volontà del gruppo di Budenholzer, vicinissimo all’impresa di diventare la quarta squadra numero 8 del tabellone in grado di battere la numero 1 al primo turno di play-off.

Enrico Cunego

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *