Simone Viscardi
No Comments

Pagelle Atalanta-Genoa 1-1: Cigarini prezioso, Perin saetta

Grifone in vantaggio con De Ceglie, prima che l'espulsione di Portanova cambi il match. Perin para il rigore a Denis, ma l'Atalanta pareggia con De Luca

Pagelle Atalanta-Genoa 1-1: Cigarini prezioso, Perin saetta
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Mattia Perin: in Atalanta-Genoa para un rigore

Mattia Perin: in Atalanta-Genoa para un rigore

Finisce in parità il posticipo domenicale tra Atalanta e Genoa. Ospiti in vantaggio con De Ceglie e raggiunti nel finale dal pareggio – in offside – di De Luca. In mezzo l’occasionissima sprecata da Denis, che prima si procura un rigore (con espulsione di Portanova), e poi se lo fa respingere da Perin. Ecco i voti dei protagonisti.

ATALANTA

Consigli Voto 6 – De Ceglie lo impallina da pochi passi lasciandolo incolpevole e di sasso. Efficiente quando è chiamato in causa – Reattivo

Benalouane Voto 6 – Sembra iniziare col freno a mano tirato. Cresce col passare dei minuti riuscendo a pungere con continuità e andando vicino alla rete personale – Zanzara (dall’89’Betancourt S.V.)

Lucchini Voto 6,5 – Partita di rara attenzione e abnegazione. Preciso e pulito in ogni intervento, concede pochissimo a Gilardino – Concentrato

Stendardo Voto 5,5 – Meno presente del compagno di reparto, concede spazi interessanti agli incursori ospiti. Bertolacci lo grazia – Svagato

Del Grosso Voto 5,5 – Spinge poco e male, e anche in fase di copertura fatica a contenere gli assalti degli esterni di Gasperini – Impaurito

Migliaccio Voto 6,5 – Interdire è il suo pane quotidiano, ma quando si sgancia in avanti dimostra di essere tutt’altro che inconsistente – Arrembante

Baselli Voto 6 – Ha colpi da grande centrocampista, alternati però a larghi momenti di esclusione dal gioco. Il piede c’è, la personalità ancora è da forgiare – Acerbo (dall’84’Raimondi S.V.)

Cigarini Voto 7 – Signore del centrocampo dell’Atalanta, comandato con classe e intelligenza tattica. Detta i tempi delle azioni come un direttore d’orchestra, e raramente uno dei suoi violini stecca – Prezioso

Estigarribia Voto 6 – Il suo avvio scoppiettante sembra promettere una serata di gloria. La partita del paraguaiano invece dura solo mezz’ora, a causa di un infortunio – Sfortunato (dal 30′ De Luca Voto 6 – Mal servito dai compagni dell’Atalanta, inventa un gol memorabile nell’unica occasione che gli capita – Killer)

Bonaventura Voto 6,5 – Quando si accende e parte in progressione è impossibile fermarlo. Inventa la rovesciata che porta al rigore su Denis e difende come un terzino quando c’è da ripiegare – Completo

Denis Voto 5 – Si crea la chance per ribaltare il match a favore dell’Atalanta, però la spreca con un tiro potente ma centrale. Accusa il colpo del penalty sbagliato, mangiandosi di testa l’occasione immediata per la redenzione – Disperato

All. Colantuono Voto 6 – Il 4-3-3 schierato inizialmente aveva come scopo il predominio delle fasce. Dopo l’ingresso di De Luca prova vanamente a sfondare al centro, ma il muro avversario regge quasi fino alla fine – Ostinato

GENOA

Perin Voto 7 – Reattivo sul tiro dagli 11 metri del capitano nerazzurro. Altrettanto bravo nel dire di no a Stendardo, ma De luca ribadisce in rete – Saetta

Antonini Voto 6 – Ormai completamente calato nel nuovo ruolo di centrale. Padroneggia tempi e modi delle chiusure come il più navigato degli stopper, concedendo davvero poco – Trasformato

Portanova Voto 5 – Sporca la sua gara atterrando Denis in piena area di rigore. Massima punizione sia per la sua squadra che per lui, che va sotto la doccia anzitempo – Ultimo Uomo

Marchese Voto 6 – Grande carica agonistica per chiudere ogni falla dal lato sinistro. Combatte come un leone, senza timori – Caparbio (dal 64′De Maio Voto 6 – Entra nel forcing finale per pulire i cieli rossoblù dai continui cross atalantini – Contraerea)

De Ceglie Voto 6,5 – La rete che sblocca la partita contro l’Atalanta è il coronamento di una partita da esterno a tutto campo, quello che Conte forse non vedeva in lui – Sbocciato (dal 75′Gamberini S.V.)

Sturaro Voto 6 – Buona personalità in mezzo al campo, dove spesso si trova a fronteggiare da solo più avversari. Chiude e imposta che è un piacere, bel prospetto – Promessa

Bertolacci Voto 6,5 – Solito motorino di centrocampo. Cala vistosamente quando la squadra si trova in inferiorità numerica, lasciando isolato Gilardino – Flessione

Vrsaljko Voto 5,5 – Per le qualità tecniche e atletiche che possiede dovrebbe spingere di più e meglio. Soffre anche lui il fatto di giocare con un uomo in meno – Spento

Fetfatzidis Voto 6,5 – Finchè è in campo delizia la platea con giocate d’alta scuola. Il rosso a Portanova lo costringe a uscire, spegnendo la luce offensiva dei genoani – Ispirato (dal 53′Burdisso Voto 6 – Si cala l’elmetto in testa e scende in trincea a sostituire il compagno espulso – Lottatore)

Antonelli Voto 6 – Il traversone pennellato sulla testa di De Ceglie è il punto più alto della sua partita. Da li in poi si estranea dal gioco, finendo in affanno – Riserva

Gilardino Voto 5 – Costretto a guardare in faccia più Perin che Consigli. Isolato e poco servito, fatica a fare reparto da solo, specie nella ripresa – Abbandonato

All. Gasperini Voto 6,5 – Bravo ad imbrigliare i bergamaschi per un tempo, cerca di portare a casa col catenaccio una vittoria meritata. De Luca e il guardalinee gli spengono il sorriso – Illuso

Simone Viscardi

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *