Matteo Masum
No Comments

Bundesliga, lo Schalke 04 spreca il match ball

La squadra di Keller cade in casa, e tiene aperta la corsa per la Champions League. Vince l'Augsburg

Bundesliga, lo Schalke 04 spreca il match ball
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
ter Stegen, uno dei protagonisti nella vittoria del suo Gladbach contro lo Schalke 04

Ter Stegen, uno dei protagonisti nella vittoria del suo Gladbach contro lo Schalke 04

Avrebbe potuto festeggiare l’accesso alla prossima Champions League con due turni d’anticipo, ed invece lo Schalke 04 è caduto in casa contro il Borussia Monchendgladbach, tenendo ancora aperta la corsa per l’Europa che conta. Adesso, la squadra di Keller è terza con tre punti di vantaggio sul Bayer Leverkusen, quattro su Wolfsburg e sei proprio sui Fohlen, che possono sognare. Nell’altro incontro domenicale, l’Augsburg schianta l’Amburgo, ormai quasi condannato a disputare lo spareggio promozione-retrocessione.

SCHALKE 04 – BORUSSIA M’GLADBACH 0-1 – Alla squadra di Lucien Favre basta un gol di Hermann al 35′ per sbancare la Veltins Arena di Gelsenkirchen. Una partita molto intensa, che ha visto gli ospiti sfiorare il vantaggio proprio con Hermann. Bravo, nella circostanza, Fahrmann. I padroni di casa hanno risposto poco dopo con Boateng, che ha esaltato i riflessi di ter Stegen, prima che i neroverdi trovassero il gol del vantaggio. Con l’ingresso di Huntelaar a venti dal termine, lo Schalke 04 chiude nell’angolo l’undici di Favre. L’olandese sfiora l’incrocio, poi serve un grande assist per Szalai, che però colpisce il palo. Una vittoria, quella del Moenchengladbach, che, come detto, tiene aperta la corsa Champions.

AUGSBURG – AMBURGO 3-1 – L’Augsburg vuole finire al meglio il suo ottimo campionato, e lo dimostra battendo 3-1 l’Amburgo, che resta terzultimo, a cinque lunghezze dallo Stoccarda. La squadra di Weinzierl passa in vantaggio al 6′ di Altintop, trovando il raddoppio con lo stesso Altintop al 32′. Allo scadere del primo tempo, Hahn cala il tris, prima che la rete di Westermann, al 44′, riapra parzialmente i giochi, promettendo una ripresa di fuoco, che però non c’è, grazie alla solidità difensiva mostrata ancora una volta dai bavaresi.

Matteo Masum

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *