Redazione
No Comments

Il Verona surclassa il Catania per 4 a 0

La doppietta di Toni ed i gol di Marquinho e Gomez sanciscono iil trionfo dell'Hellas su un ormai rassegnato Catania

Il Verona surclassa il Catania per 4 a 0
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Verona

Gomez, protagonista del match odierno

Ancora una volta il protagonista è Luca Toni che con la sua doppietta sale a quota 20 nella classifica marcatori, da lui capeggiata assieme a Immobile. A firmare il 3 a 0 ci pensa invece il brasiliano Marquinho, mentre il poker lo realizza Gomez. Ecco, dunque, com’è terminata il match che ha mostrato formazione più sorprendente confrontarsi con la peggiore di questa Serie A.

PRIMO TEMPO – La partita comincia subito intensa e dai ritmi alti, per via della squadra di Mandorlini che, già dal 2’ minuto, si avvicina al gol del vantaggio con Iturbe. Sempre il paraguiano al 6’ minuto di gioco tenta di battere Frison, che respinge il tiro servendo il tapin vincente a Luca Toni che ovviamente non sbaglia. Al 23’ il Catania tenta coraggiosamente con Bergessio e Leto di trovare il gol del pareggio, ma invano per via di un sempre attento Rafael. Cinque minuti dopo sugli sviluppi di un calcio d’angolo, Sala recupera la sfera e crossa al centro per Luca Toni: 2 a 0, doppietta e primo posto nella classifica dei marcatori. E al 45’, dopo il terzo gol mancato di Toni, da un contropiede diretto da Gomez, Marquinho con un tiro rasoterra batte Frison e realizza il gol del 3 a 0 per la squadra veronese.

SECONDO TEMPO – Con una partita virtualmente chiusa già nei primi 45 minuti, il Catania può solo provare timidamente a rimettere i conti in gioco, ma la difesa del Verona si fa trovare sempre pronta. Al 71’ è Leto ad insistere per i rossoblù con un tiro che sfiora la porta avversaria. Al 75’ arriva invece anche il poker con Jacopo Sala che serve Gomez, il quale con un tiro a giro di sinistro entra fra i marcatori del match. La partita termina con un Hellas Verona formidabile e devastante, capace di avvicinarsi alla quinta rete fino al 92’ minuto contro un Catania che si arrende agli avversari e, probabilmente, nella lotta per la salvezza.  

Alessandro Triolo

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *