Matteo Masum
No Comments

Pagelle Roma-Milan 2-0: Pjanic fenomenale, Balotelli inguardabile

Difesa giallorossa impeccabile, attacco rossonero sterile.

Pagelle Roma-Milan 2-0: Pjanic fenomenale, Balotelli inguardabile
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Gervinho, uno dei protagonisti di Roma-Milan

Gervinho, uno dei protagonisti di Roma-Milan

La Roma conquista la nona vittoria consecutiva, battendo 2-0 il Milan grazie alle reti di Pjanic e Gervinho. Ottima la prestazione dei giocatori di Garcia, che dopo 15 minuti un po’ opachi, hanno preso in mano le redini dell’incontro, sbloccando il match con un gol leggendario del centrocampista bosniaco. Milan poco incisivo, un passo indietro rispetto alle recenti prestazioni.

PAGELLE ROMA

De Sanctis 6- Non deve compiere grandi parate, blocca con facilità i pochi tiri che i giocatori del Milan indirizzano verso lo specchio della porta.

Maicon 6- Meno devastante rispetto ad altre partite, ma comunque una presenza sempre temibile nella metà campo rossonera. Leggermente in affanno quando viene attaccato. Dall’83’ Torosidis s.v

Toloi 6,5- Altra prestazione decisamente convincente. Bene su Balotelli, nelle rarissime occasioni in cui sfugge alla marcatura di Castan, attento a chiudere eventuali falle nella retroguardia giallorossa. Nel finale subisce un durissimo intervento da parte di Robinho. Speriamo non ne risenta dal punto di vista fisico.

Castan 7- Annulla Balotelli, che praticamente non vede mai l’area di rigore della Roma. Dove c’è lui, non passa nemmeno uno spillo. Bravo anche quando fa ripartire l’azione.

Dodo 6- Gli manca ancora qualcosa per diventare un terzino di livello, ma il brasiliano ci mette tanto impegno, tanta corsa e buona tecnica. E’ sulla strada giusta.

De Rossi 7- Muraglia umana davanti alla difesa, non concede nulla agli inserimenti dei trequartisti di Seedorf. E’ pronto, prontissimo, per i mondiali.

Nainggolan 6,5- All’inizio è un po’ impreciso, poi si riprende e torna il solito lottatore dai piedi buoni che Roma ha apprezzato fin da subito.

Pjanic 8- Solo il gol vale il rinnovo contrattuale. Una serpentina fantastica, mix di velocità, tecnica, classe, lucidità, agilità. Un campione assoluto, la Roma non può perderlo per nessuna ragione al mondo. Dall’86’ Taddei s.v

Totti 6,5- Primo tempo sotto tono, ripresa da fuoriclasse. Verticalizzazioni, lanci al millimetro, dribbling e ottimo dinamismo. Senza guardare la carta d’identità, tra Totti e Balotelli non esiste alcun paragone possibile. Dal 76′ Florenzi s.v.

Ljajic 6,5- Molto vivace nella prima frazione di gioco, in cui con i suoi strappi è l’unico ad impensierire seriamente la retroguardia rossonera. Bene anche nel secondo tempo, quando, con Totti e Pjanic, nasconde la palla ai milanisti.

Gervinho 6- Non brillantissimo, ma le sue accelerazioni fanno sempre male. Puntuale in occasione del 2-0 che chiude il match.

PAGELLE MILAN

Abbiati 5,5- Inoperoso nel primo tempo, almeno fino a che Pjanic non si inventa il gol dell’anno. Pasticcia sul secondo gol della Roma, non riuscendo a contenere il siluro di Totti.

Bonera 5,5- Prova onesta, nulla di più. Dalla sua porta Dodo spinge a corrente alternata, e ciò gli consente di non naufragare, a differenza di Constant.

Rami 5- Con Mexes forma una difesa rocciosa ma palesemente a disagio contro la velocità di Ljajic e Gervinho. Umiliato da Pjanic in occasione dell’1-0

Mexes 5- Come sopra. Tiene botta su Totti, ma quando la Roma accelera, il francese riesce solo a vedere i numeri di maglia degli avversari.

Constant 4,5- Abbastanza male. Maicon attacca meno del solito, ma il terzino di Seedorf preferisce rimanere sulle sue. Scelta che comunque non gli consente di evitare i dribbling che, sia Gervinho che Ljajic, gli infliggono costantemente.

Muntari 5,5- Parte molto dinamico ed aggressivo, ma piano piano cala, ed il centrocampo della Roma si prende gioco di lui con estrema facilità. Dal 58′ Essien 5- Non ha alcun impatto sul match

Montolivo 6- Prova ad illuminare il gioco rossonero, ma, oasi nel deserto, è costretto a soccombere contro la qualità tecnica nettamente superiore della mediana di Garcia. Sfiora il gol che poteva cambiare il match ad inizio ripresa.

Honda 4- Impalpabile per larga parte del match. Dall’81’ Robinho s.v.

Kakà 6- Qualche scatto per provare a mettere in difficoltà la Roma, un paio di assist interessanti, un continuo tentativo di trovare il dialogo con Balotelli, che però non è in serata.

Taarabt 5,5- Come i compagni, i primi minuti sono buoni. Al contempo, il resto del match è anonimo.

Balotelli 4- Il peggiore. Litiga con chiunque, si tuffa quando può, non tira mezza volta verso De Sanctis, non dribbla Castan nemmeno per sbaglio, non azzecca una giocata per tutto il match. Se questo è il Balotelli che porteremo in Brasile, non resterà che affidarci alle punizioni di Pirlo. Dal 69′ Pazzini 6- Merita la sufficienza solo perchè, in venti minuti, fa decisamente meglio di Super Mario.

Matteo Masum

 

 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *