Raffaele Caiffa
No Comments

Playoff Nba: Miami ingrana la marcia contro gli agguerriti Bobcats | Highlights

Nba: Un super LeBron James guida i suoi al successo sui Bobcats. Heat sul 2-0 nella serie

Playoff Nba: Miami ingrana la marcia contro gli agguerriti Bobcats | Highlights
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Miami vince gara 2 e si porta 2-0 nella serie contro i Bobcats, nel primo turno di Playoff Nba. Per gli Heat si tratta della 18a vittoria consecutiva contro Charlotte. Buone le prestazioni di Bosh e Kidd-Gilchrist. Jefferson menomato dalla fascite plantare.

Miami Heat-Charlotte Bobcats 101-97 (2-0 nella serie)

Gara 2 inizia in salita per Charlotte:  Miami è compatta e la difesa gira bene. Lebron inizia a dominare negli 1vs1, offrendo spettacolo con la virata sottocanestro per la schiacciata del 17-13 e la tripla del 23-13. Al Jefferson combatte contro il dolore ma la fascite plantare non dà tregua al giocatore che è costretto a ritornare negli spogliatoi a 2 minuti dalla sirena del 1°quarto. Allen a 10 secondi dal termine manda a canestro Birdman, che schiaccia per il +7. I Bobcats chiudono a -10 dopo il primi 12’, tirando con il 26%.

Il secondo quarto vede il rientro di Jefferson ed un tabellone impazzito: il vantaggio degli Heats varia dal +10 al +15 per crollare fino al +3 di metà quarto;  poi ancora +10 e +16 terminando metà gara sul 57-47 con Charlotte che insacca 2 triple consecutive e mette il 50% dal campo (Miami il 62%).  Bosh è perfetto dall’angolo e Lebron è inarrestabile, stoppa, ruba, corre e schiaccia con una facilità impressionante.

Charlotte si organizza in difesa evitando che Miami dilaghi, Haslem si fa stoppare la schiacciata da Henderson, i Bobcats ci provano, restano aggrappati al match a 6 lunghezze di distanza, Jefferson fa del suo meglio ma Lebron James contro Charlotte dà il meglio di sé. 3° quarto che termina con il +7 per gli Heats.

Nel quarto finale James continua a martellare la difesa avversaria, Wade è chirurgico nelle sue incursioni, a 8’ dal termine e 11 punti di svantaggio Charlotte ci prova trovando un parziale devastante di 10-0 e andando -1 da Miami: Walker costruisce per Jefferson, McRobert placca la schiacciata di King James aiutandosi irregolarmente con il gomito e ancora K.Walker spaventa il pubblico dell’American Airlines Arena con la tripla del 98-97, ma Wade ruba l’ipotetica palla dell’overtime inchiodando il punteggio sul  101-97 dopo il canestro dalla lunetta.

Serie che si sposta a Charlotte sul 2-0 Miami.

MIAMI: James 32; Bosh 20; Wade 15; Chalmers 11;  Andersen 7; Cole 5; Jones 3; Haslem 2. Allen 2 ; ASSIST: James 8 RIMBALZI: James 6; Bosh 5; Wade 6.

CHARLOTTE: Kidd-Gilchrist 22; Jefferson 18;  Walker 16; Henderson 15; McRoberts 8; Douglas-Roberts 6; Tolliver 3; Ridnour3; Neal 3; Zeller 3; ASSIST: Walker 8. RIMBALZI: Jefferson 13.Kidd-Gilchrist 10.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=7aJGqyDuWXU[/youtube]

LE PAGELLE

MIAMI:

L.JAMES: (7,5) 32 Punti ma una “sola” tripla a segno su 5 totali e 11/17 dal campo, sempre decisivo nei momenti cruciali.

BOSH: (7,5) 20 punti con 8/11 dal campo, 4/5 dai liberi e 2 stoppate; doveva farsi perdonare la brutta prestazione di gara1, ci è riuscito alla grande.

WADE: (6,5) più moderato rispetto 2 giorni fa, 15 punti e 2 assist con 6 rimbalzi, si limita a controllare il risultato e gestire la fatica.

CHALMERS:(6,5) in 30 minuti 11 punti e 3 assist per il numero 15 degli Heats. 2/4 dalla lunga distanza, statistiche apprezzabili.

CHARLOTTE:

Kidd-Gilchrist (7,5) prestazione di livello assoluto, 22 punti e 10 rimbalzi in 34 minuti. 9/13 dal campo.

Jefferson: (6,5) encomiabile solo per il fatto di rimanere in campo nelle sue condizioni, trova il tempo di farne 18 anche se con % non da “Al” (9/23), sottocanestro combatte come una belva ferita.

Walker: (6) prova in tutti i modi di andare a canestro, ma la precisione oggi non c’è, 5/18 da campo e 16 punti totali in 44 minuti, si salva per le triple (4/9).

 STELLE A CONFRONTO – Doveva essere il confronto fra Al Jefferson e Lebron James, ma il duello dei due pesi massimi è viziato dall’infortunio del n.25 dei Bobcats, c’è da dire che quando Lebron è in queste condizioni sembra proibitivo fare di meglio. Bosh è perfetto, fa da contrappeso Kidd-Gilchrist per Charlotte. Wade gioca a ritmi più bassi ma vince il duello con K.Walker.

MVP di Gara 2: Lebron James.

 Raffaele Caiffa

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *