Matteo Masum
No Comments

Salvezza, in cinque per due posti: la situazione

Quattro turni al termine per decretare chi rimarrà in Serie A. Chievo e Bologna favorite, Catania praticamente spacciato

Salvezza, in cinque per due posti: la situazione
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Livorno, speranze salvezza ridotte al lumicino

Livorno, speranze salvezza ridotte al lumicino

Quattro giornate al termine, 360′ per stabilire chi, l’anno prossimo, giocherà in Serie A, e chi invece sarà costretto a ripartire dalla serie cadetta. Lo scontro salvezza, mai come in questa stagione, è stato caratterizzato da una sorta di “ciapanò”. E’ prevedibile che, nelle partite restanti, il trend resti lo stesso, e dunque, che a spuntarla saranno le squadre che perderanno di meno. Con buona pace della quota 40, un miraggio per le cinque formazioni coinvolte nella lotta. Cinque per due posti abbiamo detto. Andiamo ad analizzare la situazione nel dettaglio.

CHIEVO (31 PUNTI) – I gialloblu si sono divorati la chance della vita contro il Sassuolo, ed ora dovranno sudarsi la permanenza in A. Domenica faranno visita alla Sampdoria, che non vince dal 26 marzo. Poi Torino in casa, Cagliari fuori ed Inter a Verona. Le chance di salvezza sono comunque buone, con quattro punti Paloschi e compagni potranno festeggiare.

BOLOGNA (28 PUNTI) – Un po’ più complicata la situazione del Bologna, che ha un calendario decisamente più ostico degli scaligeri. Sabato i rossoblu sono attesi dal Derby degli Appennini, contro una Fiorentina alla caccia dei punti per difendere il quarto posto. Contro il Genoa, la settimana dopo, un match sulla carta abbordabile, ma poi arriva a Bologna il Catania, nello scontro salvezza che determinerà praticamente tutto. L’ultima partita, con la Lazio, potrebbe essere ininfluente, ma non è così scontato. La permanenza in A resta, ad ogni modo, impresa fattibile.

SASSUOLO (28 PUNTI) – Stessi punti del Bologna, ma un cammino durissimo. Prima la Juventus al Mapei, poi la Fiorentina al Franchi. Zero punti potrebbero far fuori i neroverdi ancora prima del rettilineo finale. Con il Genoa, in casa, la vittoria sarà d’obbligo, mentre all’ultima giornata c’è il Milan, verosimilmente in piena lotta per l’Europa. Difficile che Di Francesco riesca a guidare i suoi verso la salvezza.

LIVORNO (25 PUNTI) – In casa con Lazio e Fiorentina, fuori con Udinese e Parma. Gli amaranto hanno di fronte una scalata improponibile. Tre punti da recuperare, ed impegni assai ostici, a parte forse quello di Udine, dove comunque troveranno una squadra in salute. Per salvarsi, servirebbero almeno sette punti. Possibilità ridotte al lumicino.

CATANIA (23 PUNTI) – Domenica Lunch-Match contro il Verona, poi al Massimino arriva la Roma; il match salvezza con il Bologna ed infine l’Atalanta. Servirebbero tre vittorie per sperare. Una deve arrivare nei prossimi due incontri. La salvezza appare utopia.

Matteo Masum

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *