Enrico Cunego
No Comments

Playoff Nba: riscatto Pacers, Hawks al tappeto. Finisce 101-85 | Highlights

Pronta reazione dei Pacers che portano a casa gara 2 e rimettono in parità la serie. Ottimo Paul George da 27 punti, mentre Scola è l'arma in più di Indiana

Playoff Nba: riscatto Pacers, Hawks al tappeto. Finisce 101-85 | Highlights
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Doveva essere un pronto riscatto ed un pronto riscatto è stato. In gara 2 i Pacers si ricompattano e non danno scampo agli Atlanta Hawks, sconfitti 101-85. Torna in parità la serie, che da venerdì notte si sposterà in Georgia per altre 2 gare decisive.

Indiana Pacers – Atlanta Hawks 101-85 (1-1 nella serie)

Alla “Fieldhouse Arena” Indiana parte inizialmente in difficoltà ed i primo quarto si conclude 21-26 in favore di Atlanta, trascinata questa notte da Paul Millsap, il quale si rivelerà il migliore dei suoi concludendo la serata con 19 punti, 1 assist e 7 rimbalzi. Nel secondo quarto i giallo-blu cominciano a carburare, creando un testa a testa con gli avversari e riducendo lo svantaggio prima dell’inizio del decisivo terzo quarto, in cui i padroni di casa infilano un considerevole parziale di 30-13 approfittando anche della pessima serata al tiro da 3 degli Hawks, che realizzano solo 10 dei 29 tentativi collezionando errori anche piuttosto inguardabili. Per i Pacers c’è un George in grande spolvero ed MVP del match (27 punti, 6 assist e 10 rimbalzi), ma anche un egregio Luis Scola, che con i suoi 20 punti contribuisce in maniera considerevole al successo dei suoi. L’ultimo quarto viene infine amministrato al meglio dei Pacers, che portano a casa una vittoria di importanza inestimabile. Per gli Hawks, oltre alla cattiva mira, pesano le prestazioni non positive di Jeff Teague (sicuramente non quello di gara 1) e soprattutto di Kyle Korver: appena 3 punti ed 1 assist in 27 minuti, troppo poco per un giocatore chiave.

Indiana: George 27 punti, Scola 20 Assist: George 6 Rimbalzi: George 10

Atlanta: Millsap 19 punti, Teague 14 Assist: Teague 4 Rimbalzi: Brand 7

[youtube]http://youtu.be/lqZ9RxUXUc0[/youtube]

PAGELLE – Come detto, il voto più alto va a Paul George (8), il quale si dimostra nuovamente la stella più splendente dei Pacers prendendosi la squadra sulle spalle e trascinandola al successo. Ottimo il 5/7 dal tiro da 3. Menzione d’onore anche per Luis Scola (8), gregario fondamentale per coach Vogel ed autore di una prestazione maiuscola in soli 19 minuti giocati. Per il resto normale amministrazione per Lance Stephenson, David West e CJ Watson (tutti 6), mentre deve ancora entrare in ritmo play-off Roy Hibbert (5): per lui solo 6 punti, 1 assist e 2 rimbalzi in 24 minuti. Per gli Hawks il migliore è sicuramente Paul Millsap (7), mentre Jeff Teague (6) non riesce a ripetere la fantastica gara 1. Assolutamente deludente Korver (4,5), assolutamente anonimo in queste 2 gare. Mediocre anche la prestazione di Pero Antic (5,5 e solo 5 punti in 24 minuti), mentre Mike Scott e Louis Williams danno un buon contributo con 11 punti a testa (6 ad entrambi). Infine completamente insufficiente DeMarre Carroll (5), che in 29 minuti mette a referto solo 5 punti, 1 assist ed 1 rimbalzo, in una serata da incubo per gli Hawks per quanta riguarda le percentuali al tiro.

STELLE A CONFRONTO – Chiaramente brilla su tutti Paul George, autentico leader della franchigia di Indianapolis. Sull’altro fronte il leader è Paul Millsap, sempre in prima linea nella difficile serata la tiro degli Hawks ed ultimo ad arrendersi. Non proprio come Kyle Korver, assolutamente impalpabile. Dall’altra parte anche Roy Hibbert non influisce granchè sul match, mentre Luis Scola è la sorpresa di giornata con una prestazione sontuosa.

MVP SPORTCAFE24 – Chiaramente il migliore in campo è Paul George, che domina la gara in tutte e 3 le statistiche fondamentali (punti, assist, rimbalzi), mettendo a referto 5 pesantissime triple prendendo per mano la squadra, condotta egregiamente verso la vittoria. E’ l’uomo copertina di questa serie, coach Frank Vogel conta soprattutto su di lui per portare in porto il passaggio del turno.

Enrico Cunego

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *