Simone Viscardi
No Comments

Premier League, corsa all’Europa: duello infuocato tra Arsenal e Everton

A tre turni dal termine della Premier League, un punto distanzia Gunners e Toffees. Tottenham in Europa League, mentre in coda si scatena la lotta salvezza

Premier League, corsa all’Europa: duello infuocato tra Arsenal e Everton
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Ancora tre giornate, e il mistero verrà svelato. La Premier League 2013/14 sembra uscita direttamente dalla penna di Agatha Christie, per il grandissimo numero di colpi di scena che ha regalato sin qui e che continuerà ad offrire fino all’ultimo. La soluzione dell’enigma, come da miglior tradizione della “signora in giallo”, arriverà presumibilmente all’ultima pagina, la trentottesima. Se l’intreccio principale, quello riguardante la conquista del titolo, riguarda tre squadre, altre sottotrame promettono di essere altrettanto coinvolgenti. Parliamo ovviamente delle lotte per la Champions e la salvezza.

EUROPA PER DUE – Il discorso per la Champions è ormai affare di sole due squadre: Everton e Arsenal. La vittoria di Goodison Park contro lo United dell’ex David Moyes – costata peraltro la panchina al tecnico dei Red Devils – ha regalato una ventata di ottimismo alla metà azzurra di Liverpool. Mentre i cugini Reds sperano di risedersi sul trono di Inghilterra a distanza di 24 dall’ultima volta, i Toffees sognano concretamente il ritorno in Europa, dall’ingresso principale. Il quarto posto però è ancora occupato dall’Arsenal, che conserva un preziosissimo punto di vantaggio sui rivali. Nell’ultimo turno gli uomini di Wenger si sono imposti in casa dell’Hull City – antipasto di quella che sarà la finalissima di FA Cup – mostrando di nuovo un gioco all’altezza della propria fama. Il calendario dovrebbe aiutare i londinesi, che negli ultimi tre turni affronteranno il tranquillo Newcastle, il Wba e il Norwich. Per l’Everton il rush finale porterà le sfide con Southampton e Hull City, oltre alla difficilissima partita contro il Manchester City, in un incontro che potrebbe regalare si la Champions ai Toffees, ma anche il titolo agli odiati cugini. Discorso chiuso ormai per quanto riguarda l’Europa League, dove oltre all’Hull City (finalista di Fa Cup) e alla perdente del già citato duello, finirà – salvo sorprese finali – il Tottenham, con buona pace del Manchester United.

VORTICE RETROCESSIONE – Non solo sogni di grandezza in questo finale di Premier League. In coda alla classifica, 5 squadre sgomitano per rimanere nella massima serie. L’ultima casella è al momento occupata dal Sunderland, che paradossalmente però sembra la compagine più in forma del lotto. I Black Cats hanno inoltre una partita in meo rispetto alle contendenti. Oltre ai biancorossi, se il campionato finisse adesso retrocederebbero anche Fulham e Cardiff, mentre tirerebbero un sospiro di sollievo Norwich e Wba. Occhi puntati sul prossimo turno, dove si sfideranno Sunderland e Cardiff – in quello che promette di essere un vero e proprio spareggio – e sulla differenza reti, discriminante in caso di arrivo a pari punti. Da questo punto di vista possono stare relativamente tranquilli Sunderland (-24) e Wba (-13), mentre le cose potrebbero complicarsi enormemente per il Fulham (-42).

Simone Viscardi

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *