Matteo De Angelis
No Comments

Ligue 1, che spettacolo! Pioggia di gol a Pasqua

Ligue 1, che spettacolo! Pioggia di gol a Pasqua
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Niang con la maglia del Montpellier

Niang con la maglia del Montpellier

Valanga di gol nella domenica di Pasqua in Francia, dove va in scena la 34a giornata di campionato. Vince il Monaco, che tiene vivo il torneo e accorcia a -7 il distacco dal PSG capolista (a riposo dopo il trionfo in Coppa di Ligue 1). Non si fanno male Marsiglia e Lilla nel big match, mentre il Sochaux centra l’ennesima impresa.

MONACO DI MISURA – Vince, ma non convince, il Monaco di Claudio Ranieri. I biancorossi superano di misura 1-0 il Nizza e tengono ancora vivo il campionato. La rete che vale tre punti di platino la realizza Berbatov dopo soli cinque minuti, col bulgaro bravo a sfruttare il preciso assist di Moutinho. Il Monaco si porta così a -7 dal PSG e prova a tenere vive le residue speranze di vittoria del titolo. Titolo che però – a meno di clamorosi harakiri – finirà proprio nelle mani dei parigini. Ibra e compagni hanno intanto portato a casa il loro bel trofeo, battendo 2-1 in finale di Coppa di Ligue 1 il Lione. La prima festa è già arrivata, presto all’ombra della Torre Eiffel si brinderà di nuovo.

BAGARRE EUROPA – Tante squadre per pochi posti. La lotta per l’Europa è più accesa che mai, anche se i risultati di giornata favoriscono – clamorosamente – proprio il Lione che non è sceso in campo. Il big match tra Marsiglia e Lilla è infatti terminato 0-0, con i Mastini ancora al terzo posto e i padroni di casa che non agganciano l’OL in quinta posizione. 0-0 anche nell’anticipo del venerdì tra St. Etienne e Rennes: i biancoverdi sprecano una ghiotta occasione per blindare il quarto posto, mentre i rossoneri sono praticamente salvi. Non molla invece la presa il Bordeaux: i Girondini asfaltano 5-1 il Guingamp e si portano a soli tre punti dalla zona Europa League. Eroe di giornata Diabate, autore di una tripletta che stende gli ospiti già nel primo tempo (8′, 20′ e 26′). La rete di Diallo al 29′ prova a riaprire il match, ma nella ripresa Jussie e Rolan (su rigore) calano la ‘manita’. E ora il Guingamp trema: dopo aver eliminato il Monaco in Coppa di Francia e aver raggiunto la finale, i rossoneri hanno soli due punti di vantaggio dalla zona retrocessione.

IN FONDO SI BALLA – Tutto ancora da decidere in fondo alla classifica. Il Bastia supera 2-1 il già retrocesso Ajaccio e festeggia tra le mura amiche la matematica salvezza. Camara illude gli isolani al 4′, Raspentino ristabilisce la parità alla mezz’ora. Nel finale convulso – e non privo di polemiche – la zampata di Squillaci al 90′ fa esplodere di gioia i padroni di casa. Scoppiettante il 4-4 tra Lorient e Montpellier, con i tifosi che non avranno avuto sicuramente da ridire per lo spettacolo in campo. Cabella al 26′ porta in vantaggio gli ospiti, che però restano in inferiorità numerica due minuti più tardi per il rosso diretto rimediato da Jourdren. Sul rigore che ne consegue Aliadiere pareggia i conti. Nella ripresa è però il Montpellier a fare la partita: Niang al 56′ realizza l’1-2, Deza (78′) e ancora Cabella (80′) calano addirittura il poker. Gara finita? Macché. Il Lorient non ci sta e succede l’incredibile. Monnet-Paquet all’87’ fa il 2-4, Aboubakar al 90′ e 94′ realizza la doppietta del definitivo pareggio. Spettacolo allo stato puro. Otto gol complessivi anche nel 2-6 con cui il Nantes asfalta il Valenciennes in trasferta e festeggia la salvezza. Primo tempo a senso unico: gli ospiti calano il tris con Audel (25′), Bedoya (41′) e Gakpe (44′), poi nella ripresa ancora Gakpe (56′) realizza la rete del poker. I padroni di casa hanno un sussulto d’orgoglio e provano a riaprire il match con i gol di Medjani (79′) e Bahebeck (83′), ma il Nantes è in giornata di grazia e chiude i giochi nel finale grazie all’autore di Medjani e al gol di Nicolita. E ora per il Valenciennes si fa dura, anche perché il Sochaux espugna 0-1 il campo del Reims grazie alla rete di Corchia al 41′ e torna a sperare nella salvezza. Dopo un avvio di campionato disastroso, i gialloblù sono ora a sole due lunghezze dal miracolo.

RISULTATI E CLASSIFICA – Ecco il riepilogo della 34a giornata di Ligue 1

St. Etienne-Rennes 0-0.
Monaco-Nizza 1-0. 5′ Berbatov (M)
Bastia-Ajaccio 2-1. 4′ Camara (A), 32′ Raspentino (B), 90′ Squillaci (B)
Bordeaux-Guingamp 5-1. 8′, 20′ e 26′ Diabate (B), 29′ Diallo (G), 49′ Jussie (B), 68′ rig. Rolan (B)
Lorient-Montpellier 4-4. 26′ e 80′ Cabella (M), 30′ rig. Aliadiere (L), 56′ Niang (M), 78′ Deza (M), 87′ Monnet-Paquet (L), 90′ e 94′ Aboubakar (L)
Reims-Sochaux 0-1. 41′ Corchia (S)
Valenciennes-Nantes 2-6. 25′ Audel (N), 41′ Bedoya (N), 44′ e 54′ Gakpe (N), 79′ Medjani (V), 83′ Bahebeck (V), 86′ aut. Medjani (pro N), 89′ Nicolita (N)
Marsiglia-Lilla 0-0. 
PSG-Evian 23/04 ore 18:30
Tolosa-Lione 23/04 ore 18:30

PSG* 79 punti; Monaco 72 punti; Lilla 64 punti; St. Etienne 57 punti; Lione* 54 punti; Marsiglia 52 punti; Bordeaux 48 punti; Reims 45 punti; Tolosa* e Bastia 44 punti; Nantes 43 punti; Lorient 42 punti; Rennes, Montpellier e Nizza 39 punti; Evian* 38 punti; Guingamp 35 punti; Sochaux 33 punti; Valenciennes 29 punti; Ajaccio** 20 punti.

* Una gara in meno
* Ajaccio retrocesso in Ligue 2

Matteo De Angelis

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *