Gabriele Gianotti
1 Comment

Pagelle Lazio-Torino 3-3: Immobile illude, Candreva beffa i granata

La squadra di Reja riacciuffa in 10 i granata al 94' con Candreva, 2 punti mancati per il Torino

Pagelle Lazio-Torino 3-3: Immobile illude, Candreva beffa i granata
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

La partita tra Lazio e Torino termina 3-3 dopo una gara davvero combattuta e valente per un posto più vicino al traguardo Europa League. Lazio cinica che punisce un Torino non così attento in difesa come nelle ultime uscite. I granata escono con il rammarico dopo il pareggio di Candreva al 94′: gli uomini di Ventura per la seconda volta in stagione si fanno rimontare all’ultimo minuto, servirà sicuramente da lezione. Ora vediamo le pagelle del match:

Stefano Mauri, in rete nella sfida tra Lazio e Torino

Stefano Mauri, in rete nella sfida tra Lazio e Torino

PAGELLE LAZIO

Etrit BERISHA 5,5 – Viene subito chiamato in causa da Cavanda che per poco non effettua un autorete. Nella ripresa fa il suo dovere, ma interviene in maniera poco decisa sul secondo gol di Tachtsidis.

Giuseppe BIAVA 6 – Della difesa è l’unico sufficiente, ma la sua fisicità e esperienza non bastano per portare a casa una vittoria.

Diego NOVARETTI 5 – Nel primo tempo gioca molto bene sbarrando la strada al duo Immobile-Meggiorini. Nella ripresa però è troppo disattento e si fa espellere nel giro di sette minuti lasciando così la Lazio in 10 nel momento decisivo del match.

Ștefan RADU 5,5 – Si perde Kurtić nel primo gol del Torino e lascia sempre troppo spazio sulla sua fascia di competenza.

Luís Pedro CAVANDA 5 – Non sale mai sulla sua corsia, soffre terribilmente Darmian che gli scappa dovunque (dal 71’ Hélder POSTIGA 4,5 – Lontanissimo dalla forma migliore, finisce per fare fallo in attacco ad ogni tentativo di pressing).

Cristian LEDESMA 6 – Cerca di impostare come può, ma  è difficile giocare senza una punta di ruolo davanti.

Lucas BIGLIA 5,5 – La diga non funziona visto che sulla trequarti El Kaddouri e Meggiorini riescono comunque a creare superiorità numerica nonostante l’assenza di uno come Cerci.

Senad LULIĆ 5 – Il bosniaco si fa vedere pochissimo all’Olimpico forse troppo concentrato sulle voci di mercato che lo circondano e troppo poco concentrato alla performance contro il Torino. Si dimentica di marcare Tachtsidis che firma il momentaneo 2-2.

Stefano MAURI 6,5 – Parte male per la mancata stretta di mano a Meggiorini con cui aveva discusso, ma chiude al meglio il primo tempo con il gol del vantaggio. Nella ripresa la Lazio parte senza la stessa grinta, ma il capitano dei biancocelesti è uno dei più attivi nell’area di rigore avversaria. (dal 71’ Felipe Anderson: 6 – Importantissimo l’assist del 3-3 per Candreva, ma a parte quello era stato praticamente inutile all’azione offensiva della Lazio per ben 20 minuti).

Antonio CANDREVA 7,5 – È il faro della squadra, freddissimo sia sul rigore sia nel finale quando sembrava che la Lazio avesse già perso. L’uomo sicuramente più importante di questa Lazio che ha bisogno di punti di riferimento.

Baldé KEITA 6,5 – Nel primo tempo qualche azione esplosiva dove parte in velocità e lascia indietro gli avversari, a parte questo gioca però troppo poco per la squadra. Nella ripresa la sua velocità serve per fare fuori l’intera difesa del Toro e guadagnare il rigore del momentaneo 2-1. (dall’84’ Bruno PEREIRINHA 5,5 – Con l’espulsione di Novaretti serve inserire un difensore in più ma Immobile ha comunque lo spazio per realizzare il terzo gol del Toro).

PAGELLE TORINO

Daniele PADELLI 6 – Buona prestazione nel primo tempo del portiere del Toro con ottime parate su Candreva e Radu, non può far nulla sul gol con Mauri praticamente solo al momento della battuta a rete, ma nella ripresa mette a terra abbastanza ingenuamente Keita regalando un rigore davvero prezioso biancocelesti.

Cesare BOVO 6 – Rischia di realizzare il gol del vantaggio nel primo tempo su una punizione magistralmente calciata, ma trova solo la traversa. In fase difensiva fa la sua parte.

Kamil GLIK 6,5 – Lotta in difesa lasciando pochi sbocchi ai biancocelesti, ma non basta per trovare i tre punti. Sfiora anche lui più volte il vantaggio.

Emiliano MORETTI 5,5 – Si lascia scappare Mauri che realizza la rete dell’1-0. In generale l’ex difensore del Genoa risulta disattento nei calci piazzati, anche se recupera alcuni palloni importanti.

Nikola MAKSIMOVIĆ 5– Spinge poco a destra  il serbo che non sale quasi mai nonostante Lulić lasci molto spazio da quella parte del campo. Sbaglia con Moretti nell’occasione del primo gol biancoceleste.

Jasmin KURTIĆ 6,5 – Buona la sua pressione a centrocampo ed è proprio lui che regala il primo pari ad inizio ripresa restituendo al Torino nuove chance per cercare la vittoria. (dal 62’ Panagiotis TACHTSIDIS 6,5 – Impatto stupendo alla partita con il gol dell’immediato 2-2, mossa azzeccata dal mister Ventura).

Giuseppe VIVES 6 – Dopo un primo tempo non perfetto cresce nella ripresa comandando a centrocampo. Le parole dell’allenatore granata a fine primo tempo sono sicuramente servite.

Omar EL KADDOURI 6– Svaria su tutto il versante dell’attacco alla ricerca di palloni giocabili, ma negli ultimi 20 metri è troppo egoista non trovando quasi mai i suoi compagni di reparto. (dal 90’ Alessandro GAZZI sv – Entra per fare una diga nei minuti di recupero ma la Lazio colpisce comunque).

Matteo DARMIAN 6 – Si muove molto salendo spesso e volentieri sulla sua fascia di competenza. Non riesce a festeggiare la sua partita n° 100 con la maglia del Toro, visto che proprio lui tiene in gioco Candreva che realizza l’insperato 3-3.

Riccardo MEGGIORINI 6 – Corre davvero molto, ma nel primo tempo non si rende quasi mai pericoloso dalle parti di Berisha. Nella ripresa suo l’assist per Kurtić che realizza l’1-1 e cambia volto al match. (dall’80’ Paulo Vitor BARRETO 6 – Impatto positivo alla gara, entra e regala una palla d’oro per Immobile che insacca il momentaneo ed illusorio 3-2 al 90’).

Ciro IMMOBILE 7– Con un centrocampo della Lazio molto muscoloso cerca di fare la differenza defilandosi a sinistra, senza Cerci è un’altra storia con pochi palloni giocabili. Nel finale trova comunque lo spazio giusto per far male e per realizzare l’ennesima rete del suo campionato.

Gabriele Gianotti

Share Button

One Response to Pagelle Lazio-Torino 3-3: Immobile illude, Candreva beffa i granata

  1. lino 20 aprile 2014 at 17:13

    forza Matteo… sei grande lo stesso!!!!

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *