Giuseppe Landi
No Comments

Eurolega: Milano affonda il Maccabi e porta la serie sull’1-1

La squadra di coach Banchi si impone per 91-77 riscattando la sconfitta di gara 1. Il Cska Mosca si porta sul 2-0

Eurolega: Milano affonda il Maccabi e porta la serie sull’1-1
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

L’Olimpia Milano batte al Forum di Assago gli israeliani del Maccabi Tel Aviv e pareggiano la serie dopo la beffarda sconfitta di gara -1. Il Cska Mosca si porta invece sul 2-0, battendo 77-51 il Panathinaikos.

Il pubblico di Milano si prepara ad accogliere il Barcellona.

Il Forum di Assago fa festa dopo la vittoria dell’Olimpia contro Maccabi in gara 2

MILANO – MACCABI TEL AVIV 91-77 – Un Kangur infallibile e un super Jerrells consegnano la vittoria a Milano. L’Olimpia comincia alla grande con una tripla di Moss e un break di 6-0, portandosi subito sul +7. Gara iniziata a ritmi alti, con Ohayon che accorcia con un’altra tripla, prima della bomba di Langford. Il Maccabi prova a reagire, ma viene subito ricacciato indietro dai canestri di Samuels; gli israeliani riescono comunque a portarsi sul -1 con l’Mvp di gara 1 Hickman e Tyus. Gli uomini di coach Banchi costruisce il nuovo massimo vantaggio, avviato da Hackett e concluso da Langford. Sul 25-15 gli ospiti trovano il canestro con Tyus rendendo meno pesante il punteggio del primo periodo. Nel secondo quarto il Maccabi comincia come aveva terminato il primo, attaccando; trova così il -2 con i quattro punti di Landesberg e i due di Pnini. Milano ricomincia a giocare e allunga nuovamente con Jerrells, Kangur e Lawal che mettono a segno una serie di canestri che valgono il +13 al termine del primo tempo, concluso sul 47-34. In avvio di terzo quarto va a segno subito Tyus, ma Milano mette a segno tre triple consecutive con Langford, Kangur e Moss, contribuendo al +17 del 25′ (58-41). Il periodo va avanti punto a punto, con gli ospiti che sbattono contro il muro dell’Olimpia. Nell’ultimo quarto le bombe di Wallace e Jerrells sono decisive per spegnere le ultime speranze degli avversari, che trovano comunque un parziale di 9-1; Banchi chiama il timeout e i meneghini la chiudono definitivamente con un’altra tripla di Wallace a 2’40” dalla sirena.

MILANO: Jerrells 17, Moss 13, Kangur 13, Langford 12, Wallace 10, Samuels 10, Hackett 9.
MACCABI TEL AVIV: Tyus 16, Blu 12, Rice 10, Hickman 9, Landesberg 8.

CSKA MOSCA – PANATHINAIKOS 77-51 – Il Cska Mosca si avvicina alle Final Four di Eurolega battendo per la seconda volta in tre giorni i greci del Panathinaikos. A trascinare la formazione della capitale russa l’ex Toronto Raptors, Sonny Weems, autore di 23 punti di cui 16 nell’ultimo quarto. Il Pana deve ora vincere davanti al proprio pubblico la prossima settimana se non vuole dire addio alla competizione. Primo quarto piuttosto equilibrato, terminato sul misero vantaggio di +2 dei padroni di casa. Ettore Messina prima dell’inizio del secondo periodo parla alla squadra dicendo loro di non perdere la concentrazione; così i suoi uomini prendono alla lettera le sue parole cominciando a dominare con Jackson versione uomo assist e Fridzon che finalizza. Il Pana non riesce a reggere i ritmi imposti dai moscoviti e crolla, a causa anche di un Diamantidis in serata no, a secco per i primi 20 minuti. Il Cska Mosca va all’intervallo con un +14 (39-25). Al rientro dagli spogliatoi gli ospiti provano ad impensierire maggiormente la retroguardia di casa, ma il vantaggio accumulato è abbastanza rassicurante; il Cska si presenta all’inizio dell’ultimo quarto avanti 50-39. Ultimo quarto in cui si scatena Weems, andando a canestro praticamente da ogni angolazione e contribuendo al massimo vantaggio di +28 della sua squadra. Tutto facile per Messina che ora vede avvicinarsi le semifinali.

CSKA MOSCA: Weems 23, Micov 12, Krstic 10, Vorontsevich 9, Fridzon 7.
PANATHINAIKOS: Ukic 15, Mavrokefalidis 8.

Giuseppe Landi (@Beppe_SC24)

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *