Luca Parenti
No Comments

Valentina Lodovini: la tutto fare del cinema italiano

Biografia della nostra attrice (e non solo) italiana, che sta regalando al nostro bel paese tanti riconoscimenti a livello internazionale.

Valentina Lodovini: la tutto fare del cinema italiano
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Valentina Lodovini

Il fascino di Valentina Lodovini

Valentina Lodovini è nata in Umbria a Umbertide il 14 maggio 1978, del segno del Toro, si trasferisce si da bambina in Toscana a Sansepolcro, con tutta la sua famiglia. Nel 1997 consegue la maturità scientifica e solo tre anni dopo si è diplomata presso il Laboratorio Teatrale permanente dell’associazione culturale Ottobre. Nel 1999 e 2000 inizia a fare i primi passi nella sua carriera da attrice partecipando a diversi spettacoli tra cui Salomé e La casa di Bernarda Alba. Nel 2002 la sua notorietà inizia a prendere quota partecipando nel videoclip del brano “I giorni migliori” dei Tiromancino. Nel 2004 riceve un altro attestato: si diploma al Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma.

Televisione:

In televisione esordisce nel 2006 in una miniserie diretta da Antonio Luigi Grimaldi, dal titolo: La moglie cinese, sempre nello stesso anno recita anche nella fiction 48 ore e nel film Donna Roma, regia di J. Schaeuffelen. Nel 2007 compare nella miniserie TV Io e mamma con la regia di Andrea Barzini, mentre l’anno successivo recita in Coco Chanel. La sua carriera nel piccolo schermo prosegue in un episodio nell’Ispettore Coliandro (2° puntata) e in Boris (3° puntata). Le ultime sue 3 apparizioni in televisione sono nelle miniserie: Gli ultimi del paradiso nel 2010, Il segreto dell’acqua del 2011, e nel film Un natale con i fiocchi.

Cinema:

Ben più carnosa è la lista dei film dove ha recitato la nostra bella Valentina Lodovini, ma per trovare il suo esordio non bisogna nemmeno andare troppo lontano nel tempo. Partiamo nel 2004 dove inizia la sua carriera nel film di Michele Placido “Ovunque Sei”; l’anno seguente recita nel film “Il mistero di Lovecraft – Road to L.”; mentre nel 2006 cala un tris di film: “A casa nostra”, “L’amico di famiglia” e “Ieri”. L’anno dopo recita per la volta per un regista straniero Marc Rothemund nel film “Pornorama”, per poi tornare in patria e dedicarsi al film di Carlo Mazzacurati, “La giusta distanza”. Altri tre film la vedono protagonista nel 2008 e sono tutti di marca italiana: “Il passato è una terra straniera”, “Riprendimi”, “Soundtrack”.

Nel 2009 il primo vero grande film della sua carriera: “Generazione 1000 euro” con la regia del famoso Massimo Venier, aggiungendo anche altri 2 cortometraggi: “Lacrime”, “Corporate”. Il 2010 è l’anno della svolta, recita nel famosissimo film “Benvenuti al sud” regia di Luca Miniero, un ruolo da protagonista dove fa notare tutte le sue qualità apprese e acquisite nella sua lunga gavetta cinematografica. Ma la sua carriera non finisce qui, prosegue infatti con altri film, come: “La donna della mia vita” del 2010, “Cose dell’altro mondo” del 2011, “Benvenuti al nord” del 2012 e sequel del film sopracitato “Benvenuti al sud”, “Passione sinistra”, “I milionari”, “Il sud è niente” tutti realizzati nel 2013, e per ultimo “Una donna per amica” regia di Giovanni Veronesi.

Premi e riconoscimenti:

2007 – Festival Internazionale del Film di Roma: Premio L’Oréal Paris al miglior maquillage (per La giusta distanza)

2008 – David di Donatello – Nomination Migliore attrice protagonista (per La giusta distanza)

2008 – Ciak d’oro – Nomination Migliore attrice non protagonista (per Riprendimi)

2009 – Nastro d’argento – Nomination Migliore attrice non protagonista (ex-equo per Generazione mille euro e Il passato è una terra straniera)

2009 – Ciak d’oro – Rivelazione dell’anno: Nomination Migliore attrice non protagonista (per Fortapàsc)

2011 – David di Donatello – Migliore attrice non protagonista (per Benvenuti al Sud)

2011 – Nastro d’argento – Nomination Migliore attrice non protagonista (per Benvenuti al Sud)

2011 – Ciak d’oro – Nomination Migliore attrice non protagonista (per Benvenuti al Sud)

Luca Parenti

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *