Raffaele Caiffa
No Comments

Atp Montecarlo: Djokovic, Federer e Nadal inarrestabili; fuori gli italiani

ATP Montecarlo: termina il sogno degli italiani, vincono tutti i big

Atp Montecarlo: Djokovic, Federer e Nadal inarrestabili; fuori gli italiani
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Si sono chiusi oggi gli ottavi di finale dell’ Atp di Montecarlo. Tsonga elimina un nervoso Fognini, Nadal batte un buon Seppi e Federer ha la meglio su Rosol. Berdych viene fermato da Garcia Lopez.

Il primo Master 1000 stagionale sulla terra rossa sta vedendo la sontuosa avanzata di Nadal, Djokovic e Federer  ma ci sta riservando ogni giorno una sorpresa: la “vittima eccellente” oggi è stata Tomas Berdych.

Fabio Fognini, per lui pioggia di critiche dopo il nervosismo mostrato in campo

Fabio Fognini, per lui pioggia di critiche dopo il nervosismo mostrato in campo

TSONGA-FOGNINI 2-1 (5-7 6-3 6-0)

Finisce qui la rincorsa al titolo di Fabio Fognini, che crolla nel terzo set contro Tsonga dopo aver conquistato il primo set. Sarà il passaggio dalla costa partenopea alla Costa Azzurra, ma il Principato di Monaco ci ha riconsegnato il  Fognini degli anni scorsi, capace di grandi cali di concentrazione dopo parziali rincuoranti; non è questo il Fabio che ci piace vedere, non per la sconfitta, sia chiaro, ma per il comportamento e gli atteggiamenti in campo: emblematico il suo monologo guardando il proprio angolo durante il cambio campo alla fine del 3° set.  Poco tennis e molto nervosismo per il  tennista di Sanremo al quale spetta un’uscita dal campo tra fischi e critiche, alle quali risponde con la solita irriverenza.  Tsonga cede un set come ieri contro Kohlschreiber, ma sta tornando il “gigante buono” delle stagioni passate, questo potrebbe essere il primo passo per rientrare in top 10.

BERDYCH-GARCIA LOPEZ 1-2 (6-4 3-6 1-6)

Il tennista ceco si è arreso in tre set a Garcia-Lopez il quale ieri aveva battuto inaspettatamente anche Alexandr Dolgopolov.  Il numero 5 del mondo a causa dei problemi fisici è stato poco incisivo da fondo e ha mostrato scarsa solidità alla battuta, solitamente il suo colpo migliore. Dall’altra parte della rete invece si è visto un Garcia-Lopez molto centrato sul match, come tutti i tennisti di scuola spagnola ha messo sul campo tanta corsa, grinta e sacrificio che gli hanno portato ad avere la meglio su un avversario di tutt’altra caratura. Lo spagnolo si è imposto in poco più di due ore rimontando dopo lo svantaggio del primo set e strappando ben 6 volte il servizio ad uno dei migliori battitori del circuito.

Pure formalità i match di Federer, Nadal e Djokovic che hanno affrontato avversari incapaci di mettere in difficoltà il loro tennis; i big oggi hanno dato sfoggio della loro brillantezza e di una buona tenuta fisica.

ROSOL-FEDERER 0-2 (4-6  1-6)

Lo svizzero entra lentamente nel match, concede il break ed il vantaggio all’ avversario per poi riafferrare l’avversario dopo il parziale di 4 giochi a 2. Rosol cerca di impensierire king Roger cercando di variare le soluzioni il più possibile. Dura poco il tentativo del giocatore ceco che si arrende il 2 set.

NADAL-SEPPI 2-0 (6-1  6-3)

Strapotere fisico e tattico di Nadal, Seppi non riesce minimamente ad impensierire il numero uno al mondo, il match vola via velocemente. Il gioco dell’altoatesino non è in grado di sovvertire gli equilibri in campo e Nadal domina in lungo e in largo alternando grandi recuperi a tocchi di una precisione millimetrica facendo sfoggio di una fisicità già ottimale per affrontare la stagione della terra battuta.

CARRENO BUSTA-DJOKOVIC 0-2( 0-6  1-6)

Impressionante fino ad ora il cammino del serbo, oggi bastano 47 minuti per disinnescare le velleità del proprio avversario. Nulla da dire, quasi inutile commentare lo spropositato divario tecnico e fisico dei giocatori, troppa la distanza che corre fra i due tennisti. La rincorsa alla finale del campione in carica sembra inarrestabile. Djokovic affronterà la sorpresa del torneo Garcia-Lopez, incontro sulla carta molto agevole per il fuoriclasse serbo, ma lo spagnolo proverà in tutti i modi di fermare Nole.

Domani Federer incontrerà Tsonga, i precedenti sono 10 a 5 per lo svizzero ma il francese gioca in casa ed è un avversario da non sottovalutare. Rafa Nadal sfiderà David Ferrer, il tennista Valenciano soffre particolarmente il numero 1 del ranking, i precedenti sono di 22 a 7 per il nativo di Maiorca. Infine

Altri incontri della giornata:

ROBREDO-RAONIC 0-2  (4-6 3-6)

WAWRINKA-ALMAGRO vittoria per ritiro di WAWRINKA

DIMITROV-FERRER 0-2 (4-6 2-6)

Raffaele Caiffa

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *