Luca Porfido
No Comments

Milan, bilancio in rosso: ci pensa Berlusconi

La società rossonera chiude il 2013 con 15 milioni di perdita. Galliani "Berlusconi ha salvato il Milan. Non so come faranno le altre società italiane"

Milan, bilancio in rosso: ci pensa Berlusconi
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Quest’annata per i tifosi rossoneri è sicuramente da dimenticare. Oltre alla deficitaria posizione in classifica, ai problemi di squadra, di allenatore e di dirigenza, ora ci si mette anche il bilancio.

PROFONDO ROSSO – A cosa sono servite, dunque, tutte le cessioni eccellenti degli ultimi anni, partendo da Shevchenko, arrivando poi ai vari Kakà, Ibrahimovic e Thiago Silva? Se, infatti, alla fine del 2012 il Milan era riuscito a chiudere con un passivo di soli 6,9 milioni, il 2013 ha evidenziato un raddoppio dell’indebitamento, cioè  -15,7 milioni di euro. Se tutto ciò non bastasse, con i mancati introiti della Champions (cioè circa 42 milioni di euro in meno), il bilancio di giugno prevede un rosso di circa 50 milioni che, quindi, Berlusconi dovrà ripianare. Vanno considerati inoltre i diritti televisivi ( da 139 a 119, quindi 20 milioni in meno), il calo vendite dei biglietti ( da 33 a 28, 5 milioni in meno) e, soprattutto, i mancati incassi derivati dalle cessioni (come quelle di Pato e Boateng dello scorso anno).

galliani bilancio milan

Galliani fiducioso per il fair play finanziario

COLPA DI ALLEGRI – Problemi anche immobiliari: Se è vero che vendendo l’edificio in Via Turati, la società ha incassato circa 11 milioni di euro, è anche vero che l’affitto della nuova sede peserà sulle casse rossonere per circa 2 milioni di euro all’anno, almeno fino al 2019 (fra 5 anni, infatti, il Milan potrà esercitare il diritto d’acquisto sullo stabile). A puntare il dito contro Allegri durante l’assemblea, ci ha pensato l’azionista Gatti, definendo l’annata 2013 negativa anche per colpa della riconferma del tecnico toscano. Le soluzioni approvate sono una riduzione del monte ingaggi (da 176 a 144 milioni di euro) e un versamento di circa 22 milioni di euro da parte della Fininvest per far respirare il bilancio.

MENO MALE CHE SILVIO C’E’ – “Siamo assolutamente in linea con le regole dell’Uefa. Non so come faranno altri club italiani che hanno perso 100-200 milioni negli anni passati” dichiara Galliani parlando del Fair Play finanziario.
Ha salvato il Milan dal fallimento con un investimento di risorse iperbolico. Abbiamo vinto tutto in Italia, in Europa e nel mondo. Dobbiamo ringraziare chi ha avuto genio e capacità e risorse da mettere in questo club. Speriamo che Berlusconi rimanga per i prossimi 100 anni. E lo dico da tifoso” continua poi l’AD rossonero parlando di Berlusconi.

Luca Porfido

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *