Jacopo Rosin
No Comments

Ligue 1, al via la cavalcata finale: lotta a due per il trionfo

Il PSG a caccia dei tre punti per tenere lontano il Monaco. Nelle retrovie è piena lotta per l'Europa e la salvezza.

Ligue 1, al via la cavalcata finale: lotta a due per il trionfo
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Poche giornate alla fine e ultimi fuochi d’artificio in Ligue 1. Le due grandi di Francia, PSG e Monaco, sono reduci entrambe da risultati non proprio entusiasmanti. Fallito il primo match point, il PSG si è visto rosicchiare tre punti dal Monaco che non molla l’idea di compiere l’impresa.

PER IL TITOLO – La squadra di Blanc, dopo l’eliminazione in Champions League con il Chelsea, si è ributtata in un campionato che l’ha vista dominare in lungo e in largo per tutta la stagione. Il contraccolpo di Stamford Bridge, però, è stato più pesante di quanto si pensasse per il PSG che, contro il Lione nello scorso weekend, ha subìto la seconda sconfitta in campionato; le due compagini si sfideranno nuovamente il 19 aprile, per la finale della Coupe de la Ligue. Cavani e compagni torneranno a competere per la Ligue 1 il 23 aprile, affrontando l’Evian che lotta per la salvezza. Il Monaco, fresco di eliminazione in Coppa di Francia, dovrà sbarazzarsi del Nizza per cercare di accorciare il distacco con il vertice e tenere a distanza di sicurezza il Lille, 6 punti indietro e attualmente ai preliminari di Champions.

Alexandre Lacazette dell'Olimpique Lione, quinto in Ligue 1

Alexandre Lacazette dell’Olimpique Lione, quinto in Ligue 1

L’EUROPA CHIAMA – Il St. Etienne (56 punti) non può più fare passi falsi e dovrà superare il Rennes per mantenere il vantaggio sul Lione (54 punti) che insegue a soli due punti di distacco. La squadra di Rémi Garde affronterà un tranquillo Tolosa nel recupero di mercoledì, per continuare ad inseguire l’accesso diretto alla prossima Europa League. La qualificazione a sorpresa del Guingamp in Coppa di Francia ha complicato non poco i programmi dell’OM (51 punti) che ora, per raggiungere l’Europa, deve necessariamente migliorare il piazzamento in classifica: domenica però arriva il Lille che potrebbe complicare ulteriormente la corsa bianco-azzurra.

LOTTA PER NON AFFOGARE – La retrocessione è un buco nero che ha già inghiottito l’Ajaccio; matematicamente condannato alla Ligue 2, la ex-squadra di Ravanelli non può più salvare la stagione domenica a Bastia, ma solo la faccia. La situazione nelle retrovie è decisamente ancora in bilico per le sette squadre coinvolte, racchiuse in soli dieci punti: il Valenciennes (29 punti) che affronterà il Nantes; il Sochaux (30), Guingamp (35), Evian TG- Montpellier-Rennes (38) e Nizza (39).

Chi sarà la prossima a finire nel buco nero?

Jacopo Rosin (@JacopoRosin)

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *