Giuseppe Landi
No Comments

Eurolega: Barcellona e Real vincono gara 1

Al Palau Blaugrana i padroni di casa soffrono nei primi venti minuti, ma Galatasaray perde Arroyo per infortunio e va ko. Real limita l'Olympiakos e vince gara 1 con un Fernandez da 20 punti

Eurolega: Barcellona e Real vincono gara 1
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Si sono giocate questa sera le prime due gare dei quarti di finale di Eurolega. Barcellona e  vincono gara 1 rispettivamente contro Galatasaray e Olympiakos, con entrambe le squadre spagnole che compiono quindi un passo significativo verso la qualificazione alla Final Four.

BARCELLONA – GALATASARAY 88-61 – I 27 punti di margine finale tra i padroni di casa e i turchi sembrano descrivere una partita a senso unico, quando invece i catalani hanno dovuto sudare per avere la meglio sugli avversari, soprattutto nei primi venti minuti. Gli ospiti infatti, cominciano bene la gara e piazzano subito un parziale di 0-9 che preoccupa i tifosi del Palau Blaugrana. Navarro con due triple di fila rimette i suoi in gara, ma Aldemir mette canestri importanti e permette al Galatasaray di allungare sul +7 al 12′. Pascual prova a cambiare qualcosa con l’inserimento di Jacob Pullen che trova subito due bombe da fuori che valgono il sorpasso sul 33-32. I turchi provano a rimediare, ma sono costretti a fare a meno per il resto della gara di Carlos Arroyo, che esce dal parquet per infortunio. L’uscita di Arroyo, che fino a quel momento era il punto di riferimento di Ataman, permette al Barcellona di prendere in mano la gara e allungare sul +8 (49-41). I blaugrana continuano a trovare triple, con Oleson che chiude la partita in doppia cifra, contribuendo al massimo vantaggio della sua squadra (71-49); Erceg e compagni non riescono a fermare il Barça perdendo così gara 1. Giovedì, sempre a Barcellona, in programma gara 2.

BARCELLONA: Nachbar 19, Navarro 12, Pullen 11, Oleson 11, Tomic 10.
GALATASARAY: Arroyo 14, Aldemir 9, Arslan 9.

Rudy Fernandez, Real Madrid

Rudy Fernandez decisivo nella vittoria contro Olympiakos

REAL MADRID – OLYMPIAKOS 88-71 – I blancos mettono le cose in chiaro sin dall’inizio contro i greci del Pireo. I padroni di casa infatti si difendono bene, con Spanoulis che fatica a trovare spazio perdendo anche troppe palle. Llull, Bourousis e Mirotic mettono a segno i primi punti, prima che due triple dello stesso Lull e poi di Rudy permettano agli spagnoli di allungare sul +10 (15-5). Petway mette un’altra tripla fino al 27-12 finale del primo quarto. Nel secondo periodo gli spagnoli si disuniscono e concedono qualche punto di troppo, permettendo all’Olympiakos di tornare con testa e punteggio in partita. Il parziale di 4-11 mette in allarme Laso, vedendo soprattutto uno Spanoulis che mette a segno 11 punti. A quattro minuti dall’intervallo il punteggio recita la parità sul 35-35. Ma il Real ricomincia a marciare e chiude il primo tempo in vantaggio di +7 (48-41). Laso sveglia i suoi e i risultati li danno ragione. La gara si innervosisce, con l’Olympiakos che fatica nuovamente a trovare il canestro, e il Real che ne approfitta in contropiede chiudendo il terzo quarto sul 70-56. Nell’ultimo periodo le due squadre sono stanche, con il vantaggio che rimane invariato. Ma è Mejri a far esplodere il “Palacio de Deportes” con una tripla che porta i suoi sull’81-63 e chiude definitivamente la gara. Sempre giovedì in programma gara 2.

REAL MADRID: Rudy Fernandez 20, Mirotic 15, Sergio Rodriguez e Llull 12.
OLYMPIAKOS: Spanoulis 18, Printzeis 10, Simmons 8.

Giuseppe Landi (@Beppe_SC24)

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *