Redazione
No Comments

Ritorna il Salone del Libro di Torino

Torna il Salone del Libro di Torino. Un gran festival per mettere in luce gli aspetti culturali del nostro paese dall'otto al dodici maggio 2014...

Ritorna il Salone del Libro di Torino
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Salone del Libro di Torino

Salone del Libro di Torino

Il Salone del libro di Torino ha finalmente svelato il programma di questa XXVII edizione del 2014 che si terrà da giovedì 8 a lunedì 12 Maggio al Lingotto Fiere. Sono intervenuti, durante la presentazione, Ronaldo Picchioni, presidente Fondazione per il Libro, la Musica e la Cultura, il sindaco della città di Torino Piero Fassino e Michele Coppola, assessore alla Cultura della Regione Piemonte.
Come madrina del Salone del Libro 2014 troviamo Susanna Tamaro, ormai affermata scrittrice da sempre presente anche nelle più piccole librerie italiane e non.

COS’E’ Il Salone è la più grande libreria della comunità italofona e dell’intera area culturale del Mar Mediterraneo, una sorta di vetrina dove anche i piccoli editori hanno la possibilità di farsi conoscere e aumentare la loro visibilità. Viene anche considerato un importante festival della cultura con un palinsesto di circa 1.400 presentazioni editoriali, convegni, conferenze, dibattiti e spettacoli. Un festival improntato anche sul rispetto e sul dialogo fra i diversi ideali e le diverse culture: ogni anno, infatti, viene scelto un tema conduttore diverso in modo che non si crei mai un evento ripetitivo e che si affrontino ogni anno pensieri e domande che ogni giorno possono balzare nella mente di ogni singolo individuo.

I TEMI DEL 2014 Quest’anno come tema conduttore è stato scelto quello del Bene. Siamo di fronte ad una crisi globale che è soprattutto morale e culturale, dove diventa ormai necessario ridefinire le regole del gioco provando a riscrivere un nuovo catalogo di valori e di esperienze positive. Un’attenzione particolare sarà rivolta anche ai paesaggi vitivinicoli del Piemonte, per il fatto che a giugno l’Unesco valuterà la possibilità d’inserire queste perle rare del patrimonio piemontese nel patrimonio dell’umanità. In attesa di ciò il progetto “Parco Culturale Piemonte Paesaggio Umano” celebrerà il paesaggio piemontese nei suoi vari aspetti e significati, come luogo di memoria, letteratura, storia, spiritualità, sapori e bellezza, fonte di ispirazione, ma anche opportunità di sviluppo e rilancio di un territorio.

Ci si aspetta un grande afflusso di visitatori, tant’è che Turismo Torino ha ideato in occasione del Salone dei pacchetti turistici per promuovere Torino e il Piemonte, incentivando in particolar modo l’uso della bicicletta come primo passo contro un mondo meno inquinato nel rispetto di tutti. Perché non farci un salto se si è amanti della buona cultura e ci si trova nel pressi della capitale piemontese??

Antonio Lostia

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *