Antonio Casu
No Comments

Joel Campbell, i fratelli Derrick ed il fantasma di Maxi Lopez

Una spietata caccia all'ultima figurina ed uno schema particolare usato dai giocatori del Levante sono i protagonisti della puntata odierna de "Gli sfigati del lunedì"

Joel Campbell, i fratelli Derrick ed il fantasma di Maxi Lopez
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

La puntata odierna de “Gli sfigati del lunedì” avrebbe potuto avere un solo protagonista, un uomo capace di scrivere in campo una sceneggiatura da trash film all’italiana anni ’70, uno di quelli con il classico tema del “cornuto e mazziato”. Ed invece no! Maxi Lopez non merita tutto questo, e almeno noi lo risparmieremo (forse…)! Non preoccupatevi però, gli orizzonti della sfiga sono infiniti, le primedonne di giornata non mancano! Prenderanno parte all’episodio di oggi Joel Campbell, disperato ricercatore di figurine, e… i fratelli Derrick! Ricordate il cartone “Holly e Benji”? Siete disorientati e non capite che ci stiano a fare nella nostra rubrica? Andiamo con ordine e tutto sarà più chiaro!

Le maledette figurine di Sergio Volpi e Paolo Poggi. Purtroppo le ricordiamo tutti...

Le maledette figurine di Sergio Volpi e Paolo Poggi. Purtroppo le ricordiamo tutti…

SOGNANDO VOLPI E POGGI – Quasi tutti i ragazzi tra i 25 ed i 30 anni sono cresciuti con un incubo adolescenziale, uno spauracchio che nessuno di noi vuole ricordare. Si parla delle maledette figurine di Sergio Volpi e Paolo Poggi, protagonisti nella stagione 1997-’98 di una spietata caccia al chewingum giusto, nella speranza vana che i due bei faccini (mah) finissero tra le nostre mani. Una nota marca di gomme da masticare (oltretutto, diciamocela tutta, non erano granché), realizzò infatti quell’anno una collezione di mini figurine dei calciatori della Serie A, date in regalo con le gomme. Il problema però è che le cards dei due fenomeni (se se…) erano introvabili, scatenando così scenari da delirio collettivo (e non poche carie). Diciassette anni dopo, l’incubo si è rinnovato! Il protagonista stavolta è un attaccante costaricano dell’Olympiacos, Joel Campbell, appassionato di figurine. Pochi giorni fa è uscita la raccolta speciale della Panini dedicata ai Mondiali, e lui voleva a tutti i costi la sua card. Purtroppo, però, ha comprato cento pacchetti e non si è trovato in nessuno di questi! La punta ha subito espresso  somma tristezza su Twitter, lanciando anche l’hashtag #BadLuckCampbell. Alla fine la tanto desiderata figurina è saltata fuori, ma c’è qualcuno a cui è andata peggio: si parla di Antonio Cassano, protagonista di una card ancora più introvabile! Le ha sequestrate tutte Prandelli...

Maxi Lopez gioca a freccette con quella di Icardi…

TIRO A SPECCHIO… FUORI DALLO SPECCHIO – Dalla Grecia alla Spagna, più precisamente a Villareal, sede sabato sera della sfida tra il sottomarino giallo ed il Levante. Il match si è sviluppato sullo 0-0 fino al 90′,  ma poi è successo di tutto. Al secondo minuto di recupero una punizione dal limite per gli ospiti sembrava poter sbloccare il risultato, ma due compagni di squadra hanno avuto un piccolo “malinteso”. Due giocatori sul pallone, uno sguardo verso la porta, un momento di esitazione e poi… tiro io o tiri tu? Ma sì, tiriamo tutti e due! Risultato? Un tiraccio che finisce diversi metri fuori dallo specchio e ripetute imprecazioni da parte dei due e del loro allenatore! Ma non finisce qui! Due minuti dopo, il Villareal ha infatti messo a segno il gol della vittoria! Che sfiga! Un consiglio ai giocatori del Levante: lasciate fare queste cose ai gemelli Derrick, sono molto più bravi! Un’ultima cosa: voci di corridoio sostengono che ieri, al Marassi di Genova, due giocatori della Sampdoria volessero emulare quelli del Levante. Descrizione degli individui coinvolti: un ragazzo alto, biondo con una capigliatura improponibile ed un attaccante di bassa statura con il 23 sulle spalle. Il punto è che non volevano dare un calcio ad un pallone, ma al fondoschiena di un avversario, un certo Maurito

Chissà chi sono…

Antonio Casu

@antoniocasu_

 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *