Gabriele Gianotti
No Comments

Pagelle Torino-Genoa 2-1: Immobile e Cerci stendono i rossoblù

I due attaccanti del Torino fanno la differenza, che perle nei minuti finali!

Pagelle Torino-Genoa 2-1: Immobile e Cerci stendono i rossoblù
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Torino-Genoa 2-1: Cerci firma un gol spettacolare proprio nel finale

Torino-Genoa 2-1: Cerci firma un gol spettacolare proprio nel finale

Il Torino vince ancora e tiene vivo il sogno Europa League. La squadra di Ventura con due gol nel recupero batte un Genoa che ha affrontato i granata a viso aperto. Al termine di una partita non bellissima, sono stati i singoli a decidere il risultato: prima Immobile e poi Cerci piazzano sotto l’incrocio dei pali i palloni che hanno deciso il match. Ora vediamo le pagelle della partita:

PAGELLE TORINO

Daniele PADELLI 7: Non si comprende con Glik, ma evita una clamorosa autorete con un intervento pazzesco. Altra ottima prova del portiere granata che sta dando continuità al suo operato.

Cesare BOVO 6: Sicuro e attento contro la sua ex squadra. Prova a farsi vedere in fase offensiva, ma é impreciso.

Kamil GLIK 6: Rischia l’autogol, non solo per colpa sua, ma per il resto del match è impeccabile.

Emiliano MORETTI 5,5: Il migliore della difesa nel primo tempo, nel secondo si dimentica Gilardino e rischia di beffare i suoi.

Nikola MAKSIMOVIC 6,5: Ruolo svolto sempre meglio dal serbo, da terzino agisce sulla fascia tiene a bada più che bene Antonelli.

Migjen BASHA 6: Prestazione di carattere, ma é costretto ad uscire per infortunio anzitempo.(dal 57′ Alessandro GAZZI 6: Entra e si piazza in mezzo dove svolge il compito richiesto, compie alcuni buoni interventi in scivolata)

Giuseppe VIVES 5,5: Bertolacci è in giornata favorevole, fatica a tenerlo a bada. Risulta un po’ impreciso in fase offensiva. (dall’88’ Riccardo MEGGIORINI s.v. Pochi minuti ma apre spazi importanti)

Omar EL KADDOURI 5,5: Arginato e meno brillante rispetto alle ultime uscite. Molti palloni persi dal giocatore di origine belga-marocchina, poco concreto.

Marko VESOVIC 6: Osa e spinge sulla fascia, per essere una delle prime apparizioni da titolare sicuramente una buona prestazione. Poche sbavature in difesa e in avanti é molto propositivo. (dal 90′ Paulo BARRETO s.v. basta la presenza)

Alessio CERCI 7,5 Osservatori dell’Atletico Madrid erano presenti allo stadio per lui che non ha deluso le aspettative. Fino alla prodezza che decide la partita é l’unico del Toro a creare occasioni, nonostante la doppia, a volte tripla, marcatura. A partita quasi finita firma un gol da cineteca piazzando il pallone sotto l’incrocio dove Perin non può farci nulla.

Ciro IMMOBILE 7: Aveva tanta voglia di fare bene contro la sua ex squadra, fino al novantesimo sbaglia molti palloni poi però si fa ampiamente perdonare: e sono 19! Coppia gol con Cerci formidabile!

PAGELLE GENOA

Mattia PERIN 6: Nessun miracolo e prende gol su due tiri da lontano, ma non può assolutamente nulla.

Nicolas BURDISSO 6: Gioca con esperienza e combattività, tanta grinta per l’ex Roma.

Sebastian DE MAIO 5,5: Abbastanza falloso, concede poco a Immobile, fino al 92′.

Giovanni MARCHESE 6,5: Marcare Cerci è la sfida più difficile: se la cava bene in diverse occasioni.

Marco MOTTA 6: Prestazione sufficiente, bel tiro deviato in corner in apertura. Poi esce malconcio. (dal 69′ Luca ANTONINI 6 Torna in campo dopo una lunga assenza.)

Stefano STURARO 6: Primo tempo opaco, ripresa in crescendo con “pennellata” per Gila-gol.

Andrea BERTOLACCI 6,5: Ispirato, tenta diverse conclusioni e non tira la gamba indietro nei contrasti. Nel primo tempo il migliore dei suoi.

Paolo DE CEGLIE 6: L’esterno ex Juventus non offre un gran contributo alla causa. Si vede poco in fase offensiva (dal 74′ Alberto GILARDINO 6,5 Non è al top, ma a uno come lui basta la palla giusta per fare la differenza. Segna il gol del momentaneo vantaggio rossoblù)

Ioannis FEFTATZIDIS 5: Si marca da solo e pecca troppo spesso di egoismo. Non entra mai in partita, prova qualche spunto ma sono tutti bloccati sul nascere (dal 61′ Moussa KONATE 5,5: In contropiede avrebbe una buona occasione ma é lento a decidere cosa fare. Giocatore giovane e inesperto.

Emanuele CALAIO’ 5: É combattivo e generoso, ma un attaccante dovrebbe anche tentare il tiro.

Gabriele Gianotti

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *