Andrea Bonfantini
1 Comment

Pagelle Juventus-Lione 2-1: Pirlo magistrale, Vucinic mai in partita

La Juventus soffre ma batte il Lione 2-1 grazie ad una magia del solito Pirlo e a un gol fortunoso di Marchisio. Male Vucinic e Isla, garanzia Asamoah

Pagelle Juventus-Lione 2-1: Pirlo magistrale, Vucinic mai in partita
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Soffre la Juventus ma supera un buon Lione sceso a Torino a vender cara la pelle. Si mette subito bene per gli uomini di Conte che dopo 4 minuti trovano il vantaggio con l’ennesima prodezza balistica di Pirlo. Ma il Lione c’è e pareggia un quarto d’ora dopo con un colpo di testa di Briand: toglie le castagne dal fuoco Marchisio che con un tiro deviato batte Lopes e regala alla Juventus il passaggio del turno alle semifinali di Europa League dove incontrerà il Benfica. Nota dolente della serata la prestazione incolore di Mirko Vucinic che spreca cosa la chance che Conte gli ha regalato per riguadagnare posti nelle gerarchie dell’attacco bianconero.

PAGELLE JUVENTUS – LIONE

PAGELLE JUVENTUS

BUFFON 6: Attento su un paio di conclusioni dalla distanza dei francesi anche se in occasione del gol del Lione non sembra molto reattivo e lascia qualche dubbio sul suo intervento.

CACERES 6,5: In una Juve che per larghi tratti sembra stanca e impaurita lui non molla mai di un centimetro e si getta sembra a capofitto per fermare le sortite offensive dei transalpini. Grande cuore che sopperisce a qualche lacuna tattica.

BONUCCI 6: Come successo all’andata ha il pallino del gioco juventino e anche stavolta pecca un po’ in precisione quando deve lanciare i suoi compagni in fase d’attacco. Rischia molto in interdizione e viene graziato dall’arbitro per un fallo di mano da rigore in area che avrebbe complicato non poco le cose in casa Juve.

CHIELLINI 7: E’ rientrato in forma e si vede. Lotta su ogni pallone e non perde un contrasto che sia uno. Condizione mondiale la sua che sta tenendo a galla l’accidentata difesa bianconera.

ISLA 5: Non fa particolari danni ma è troppo insicuro e questo lo condizioni in ogni giocata sia in attacco che in difesa. Il pubblico dello Stadium non lo aiuta beccandolo a più riprese e mettendolo sempre più in difficoltà.

VIDAL 5,5: Non era al top e forse la mossa di Conte è stata un po’ avventata. Si impegna tanto ma da troppo spesso l’impressione di correre a vuoto regalando spazi importanti ai centrocampisti francesi.

POGBA s.v.: Entra sul 2-1 e deve solo gestire il pallone senza strafare.

PIRLO 7 (il Migliore): Se la Juventus dovesse arrivare in fondo a questa Europa League gran merito andrà al numero 21 bianconero che regala un’altra perla su punizione dopo quella contro la Fiorentina. Giocatore di caratura superiore e lo si vede quando il Lione prova a fare il colpaccio e i suoi compagni di squadra appaiono impauriti: lui riporta la calma e la Juve fa un altro passo avanti verso la finale.

MARCHISIO 6,5: Mezzo punto in più per il tiro che dopo una deviazione entra in rete e regala alla Juve la tranquillità negli ultimi 20′. Come Vidal fa fatica a trovare il ritmo e in più di una occasione non tira quando sembra chiaro che ci sia lo spazio per farlo.

Brutta prestazione di Vucinic in Juventus-Lione

Brutta prestazione di Vucinic in Juventus-Lione

ASAMOAH 6,5: Non tradisce mai il soldatino della sinistra bianconera. Deciso e duro nei contrasti, propositivo e pericoloso nelle sue discese offensive. Mai sopra le righe troppo spesso il ghanese viene sottovalutato nell’apporto che da a questa Juve.

TEVEZ 6,5: Solito impegno e solita tenacia per l’argentino che sfiora subito un gran gol con un destro a giro da cineteca. Poi si perde un po’ nella ripresa dove trova la tanto agognata rete europea che gli viene però giustamente annullata per fuorigioco.

LLORENTE 6: Conte lo butta nella mischia per tenere su palla e allontanare i francesi dall’area di rigore juventina: lo spagnolo combatte e da profondità alla squadra.

VUCINIC 4,5: Getta al vento la grande occasione di partire da titolare e dimostrare di poter dire la sua nell’attacco bianconero. Gioca svogliato, lezioso e sempre in ritardo nei contrasti coi difensori del Lione. Diventa irritante e Conte lo toglie tra i primi mugugni del pubblico juventino.

CONTE 6,5: Prepara bene una gara che si mette subito in discesa. Capisce che sull’1-1 deve cercare il secondo gol e allo stesso tempo tenere la squadra alta e allora butta dentro Llorente per un Vucinic impresentabile.

PAGELLE LIONE  

LOPES 6: Poco da dire. La punizione di Pirlo è imparabile e la deviazione di Umtiti lo esenta da ogni tipo di responsabilità.

TOLISSO 5: Troppo poco propositivo per un Lione a caccia dell’impresa. Si limita a contenere e raramente si fa vedere in maniera pericolosa dalle parti di Chiellini e compagni.

KONE 5,5: Partita diligente senza troppe sbavature anche se sembra sempre al limite tra la grande chiusura ed il cartellino giallo.

UMTITI 6: Ovviamente non ha colpe sul tiro di Marchisio che lo colpisce e spiazza inesorabilmente Lopes. Il ragazzo ha stoffa e si vede anche se appare ancora un po’ grezzo dal punto di vista tattico.

BEDIMO 5: Stesso discorso fatto per Tolisso. Troppo timido e anche impreciso in copertura dove però è fortunato ad avere uno spento Isla come avversario.

FERRI 5: Sicuramente un buon interditore ma con la palla tra i piedi in fase di impostazione vengono a galla tutte le sue lacune tecniche e il gioco del Lione non cambia ritmo

GONALONS 6: E’ un buon giocatore ma sinceramente poco di più. Ha colpi ma di certo non vale i 17 milioni di euro richiesti a Gennaio al Napoli.

MVUEMBA 6,5 : Levriero di razza si mangia il campo su e giù comprendo sia la fase difensiva che quella offensiva. Ha una grande occasione su punizione che forse si poteva sfruttare meglio. Ma non tutti sono Andrea Pirlo…

Pochi minuti per Gomis nella trasfera contro la Juventus

Pochi minuti e per Gomis nella trasfera contro la Juventus

GOMIS 5,5: Entra a 20′ dalla fine ma non incide minimamente sul match dove tenta di sorprendere Buffon da troppo lontano e con tiri troppo prevedibili.

LACAZETTE 5: Partita totalmente anonima per il giovane talento francese che non entra mai in partita e non mette mai in difficoltà la difesa Juventina.

BRIAND 6,5: Buca Buffon con un colpo di testa che non sembra irresistibile e crea apprensione a Bonucci e Chiellini coi quali regge il confronto fisico.

MALBRANQUE 6,5 (il migliore): Come all’andata è probabilmente il migliore dei suoi. La sua esperienza risalta ancor di più in una squadra giovane come questo Lione dove a centrocampo regge la baracca praticamente da solo

GARDE 5,5: Era dura e si sapeva ma forse conveniva rischiare un po’ di più e mettere sotto pressione gli esterni bianconeri con maggiore offensività. In entrambe le partite lascia Gomis in panchina relegandolo ad un ruolo di riserva che certo non si addice alle sue caratteristiche tecniche e fisiche.

Andrea Bonfantini

Share Button

One Response to Pagelle Juventus-Lione 2-1: Pirlo magistrale, Vucinic mai in partita

  1. marco 12 aprile 2014 at 22:25

    Il giudizio su Vucinic mi pare troppo severo, non giocava da tempo immemorabile una partita dalll’inizio, andava per me fatto giocare nella ripresa, come all’andata, con gli avversari più stanchi

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *