Connect with us

Champions League

Courtois, clausola nel contratto di prestito stipulato tra Atletico e Chelsea

Pubblicato

|

Courtois, il portiere dell'Atletico Madrid

L’Atletico Madrid rischia di non avere a disposizione il forte portiere belga Thibaut Courtois per le semifinali di Champions League, in caso di sorteggio con il Chelsea. Nel contratto di prestito stipulato tra i due club, è infatti presente una clausola che non permette al giocatore di scendere in campo contro il Blues.

L’ALTERNATIVA – Per schierare in porta il proprio estremo difensore titolare, l’Atletico sarebbe obbligato a pagare una penale di 3 milioni di euro a partita, una cifra sicuramente elevata che potrebbe indurre il club madrileno ad affidarsi al vice di Courtois, Aranzubia. La conferma dell’esistenza di tale clausola arriva direttamente dal presidente dell’Atletico, Enrique Cerezo, che dichiara anche come il club attualmente non possa permettersi questo esborso.

IL PRECEDENTE – Nella stagione 2003/04 il Real Madrid fu pesantemente criticato dai propri sostenitori, reo per non aver inserito una simile clausola nel contratto di prestito di Fernando Morientes al Monaco. Risultato? Il bomber spagnolo segna due gol trascinando i monegaschi fino alla finale di Champions League persa poi contro il Porto di Mourinho.

IL REGOLAMENTO UEFAL’organo di controllo del calcio europeo vieta di impedire ad un calciatore di giocare contro la squadra che detiene il suo cartellino, ma non regolamenta questo tipo di clausole.

Giuseppe Landi (@Beppe_SC24)

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending