Giuseppe Landi
No Comments

Eurocup: Unics Kazan schianta la Stella Rossa, Valencia show contro il Novgorod

L'Unics elimina la Stella Rossa Belgrado ribaltando il punteggio della gara d'andata. Tutto facile invece per gli iberici che vincono anche sul parquet ospite

Eurocup: Unics Kazan schianta la Stella Rossa, Valencia show contro il Novgorod
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

L’Eurocup si avvia verso l’atto conclusivo con la finale che si disputerà tra l’Unics Kazan e il Valencia (and. 1/05, rit. 7/05). I russi hanno eliminato in semifinale la Stella Rossa Belgrado ribaltando il punteggio della gara d’andata; tutto facile invece per gli iberici che si sono imposti anche nel ritorno sul Niznij Novgorod, altro club russo.

UNICS KAZAN – STELLA ROSSA BELGRADO 84-67

Dopo essere usciti sconfitti a Belgrado per 63-52 l’Unics Kazan è riuscito nell’impresa di ribaltare il risultato vincendo nettamente 84-67, grazie ad un Nikos Zisis in formato Nba. Il playmaker greco ha infatti messo a segno 26 punti (tutti nella ripresa), decisivi per l’approdo in finale della sua squadra. Primo quarto di gara molto equilibrato, si chiude infatti sul 15 pari. Nel secondo periodo i padroni di casa allungano, andando negli spogliatoi sul +6 (42-36). Al rientro sul parquet l’Unics piazza il parziale decisivo portandosi sul +15, ma la Stella Rossa non molla e con alcuni tiri liberi prova a rientrare in partita; i serbi devono fare i conti però con Zisis che al termine del terzo quarto riporta i suoi sul +16. Nell’ultimo quarto Simonovic mette a segno subito una tripla che fa ben sperare la Stella Rossa, ma Zisis e compagni chiudono definitivamente i conti conquistando il pass per la finale.

Unics: Zisis 26, Goudelock 17, Kaimakoglou 12.

Stella Rossa: Marjanovic 12, Nelson 11, Katic 10.

NIZHNY NOVGOROD – VALENCIA 53-79

Dopo aver vinto sul proprio parquet di 9 punti il Valencia si ripete anche in casa del Nizhny Novgorod. La squadra di coach Lukic prova a credere all’impresa, cominciando la gara in maniera impeccabile e rispondendo agli attacchi avversari. I padroni di casa però nei minuti conclusivi del primo periodo si addormentano, e gli iberici ne approfittano piazzando un parziale di 9-0 e portandosi sul +8 (14-22). Nel secondo quarto gli ospiti allungano ancora con le triple di Sato e Martinez, prima di piazzare una difesa praticamente perfetta che non concede nulla al Nizhny Novgorod, se non 4 punti in 8 minuti. Prima dell’intervallo però le distanze si riducono, con il Nizhny che si porta sul -14 (25-39). Al rientro dagli spogliatoi il Valencia chiude la gara con Lafayette e Van Rossom, portandosi sul 39-66; nell’ultimo quarto non cambia praticamente nulla con gli spagnoli che passano.

Nizhny Novgorod: Antonov 9, Korobkov 9, Thompson 8, Rochestie 8.

Valencia: Dubljevic 13, Sato 11, Van Rossom 10, Martinez 10.

Giuseppe Landi
@Beppe_SC24

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *