Giuseppe Landi
No Comments

Volata Europa League, otto squadre per tre posti. Chi la spunterà?

Analizziamo momento e calendario delle otto, a sei giornate dal termine del campionato

Volata Europa League, otto squadre per tre posti. Chi la spunterà?
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Con i primi tre posti ormai congelati, e quindi con Juventus, Roma e Napoli in Champions League, ci sono ben otto squadre che si daranno battaglia nelle ultime sei giornate per ottenere un posto nell’Europa meno nobile. Analizziamo il momento e il calendario di queste.

FIORENTINA – Occupa attualmente il quarto posto in classifica e dovrebbe restarci fino al termine del campionato. La squadra di Montella nonostante le assenze di Mario Gomez e Giuseppe Rossi sta dimostrando di non dipendere da un singolo giocatore, ma fa del gioco di squadra la sua arma migliore. Il calendario è piuttosto agevole, salvo lo scontro contro la Roma alla 34esima giornata che si giocherà però al Franchi. Ora i viola sono attesi dalla trasferta di Verona contro l’Hellas, e dopo aver affrontato i giallorossi, andranno a Bologna. Rush finale con Sassuolo e Livorno, in lotta per non retrocedere, e Torino che sogna un posto in Europa League.

INTER – Quinto posto in classifica assieme al Parma, ma i nerazzurri non stanno vivendo sicuramente il loro miglior momento. Crisi di prestazioni e inevitabilmente di risultati; punti persi contro le piccole che potrebbero essere pesanti ai fini della qualificazione in Europa. La squadra di Mazzarri infatti, da qui al termine della stagione è attesa da gare tutt’altro che agevoli: ora due trasferte a Marassi contro la Sampdoria e al Tardini di Parma, poi sarà la volta del Napoli a San Siro e del derby contro il Milan. Lazio in casa e Chievo in trasferta completano il calendario del club nerazzurro.

Roberto Donadoni

Il Parma di Donadoni una delle favorite per un posto in Europa League

PARMA – Una delle liete sorprese del campionato, sembra anche una delle favorite per conquistarsi un posto in Europa League. Donadoni ha dato un’impronta significativa alla sua squadra, capace di vincere contro il Napoli senza il suo fuoriclasse, Antonio Cassano. Calendario non proprio complicato per i ducali, attesi ora dal derby emiliano a Bologna. Scontro diretto nella giornata successiva contro l’Inter al Tardini, prima di Cagliari e Torino fuori casa e Samp e Livorno tra le mura amiche.

LAZIO – I biancocelesti sembrano in netta ripresa dopo l’avvio di stagione piuttosto opaco. Nonostante lo scontro tifosi-Lotito la squadra di Reja sta inanellando vittorie importanti che potrebbero risultare decisive alla fine del campionato. La Lazio è però attesa da due trasferte complicate, al San Paolo contro il Napoli e a San Siro per sfidare l’Inter; in mezzo il viaggio a Livorno. All’Olimpico arriveranno invece Torino, Hellas Verona e Bologna.

ATALANTA – I bergamaschi inseguono un sogno, ma le sei vittorie consecutive (record del club in Serie A) non sono certamente frutto del puro caso. Il ko contro il Sassuolo ha fermato la corsa della squadra di Colantuono, che ora è attesa dalla difficile sfida dell’Olimpico contro la lanciatissima Roma. Le gare decisive sono le due che i nerazzurri giocheranno in casa contro Hellas e Genoa, prima di andare allo Juventus Stadium e di ospitare il Milan. L’Atalanta chiuderà la sua stagione al Massimino di Catania.

HELLAS VERONA – Dopo quattro sconfitte di fila, gli scaligeri sembravo aver ripreso la loro marcia vincendo nettamente contro il Genoa, e il derby contro il Chievo. Nulla sempre impossibile per gli uomini di Mandorlini, attesi ora dalla visita della Fiorentina. Atalanta in trasferta e Catania in casa, prima di chiudere con un tris di gare decisive contro Lazio, Udinese e Napoli.

TORINO – La truppa granata si trova al momento a -5 dal sesto posto, ma con Cerci e Immobile il sogno europeo potrebbe ben presto tramutarsi in realtà. Un calendario che vede le sue difficoltà nelle ultime due gare, in casa contro il Parma e l’ultimo viaggio a Firenze. Ora però concentrarsi su Genoa, Lazio, Udinese e Chievo è d’obbligo per la squadra di Ventura.

MILAN – I primi risultati della gestione Clarence Seedorf stanno arrivando. Il tecnico olandese, che nelle ultime settimane ha lavorato sull’unione della squadra, ha rilanciato le speranze rossonere con tre vittorie consecutive. Il Milan è atteso ora da un calendario piuttosto agevole, se si conta anche il derby della terzultima giornata contro un’Inter che continua a perdere punti. A San Siro arriveranno ora Catania e Livorno, due squadre in lotta per la salvezza ma per continuare la risalita bisogna trovare due altri successi, prima di andare a Roma. Dopo il derby, Atalanta e Sassuolo saranno gli ultimi avversari dei rossoneri.

Ecco il calendario delle otto squadre che si sfideranno per ottenere un posto in Europa League:

FIORENTINA (HELLAS-Roma-BOLOGNA-Sassuolo-LIVORNO-Torino)
INTER (SAMPDORIA-PARMA-Napoli-MILAN-Lazio-CHIEVO)
PARMA (BOLOGNA-Inter-CAGLIARI-Sampdoria-TORINO-Livorno)
LAZIO (NAPOLI-Torino-LIVORNO-Hellas-INTER-Bologna)
ATALANTA (ROMA-Hellas-Genoa-JUVENTUS-Milan-CATANIA)
HELLAS VERONA (Fiorentina-ATALANTA-Catania-LAZIO-Udinese-NAPOLI)
TORINO (Genoa-LAZIO-Udinese-CHIEVO-Parma-FIORENTINA)
MILAN (Catania-Livorno-ROMA-Inter-ATALANTA-Sassuolo)

In maiuscolo le gare in trasferta.

Giuseppe Landi (Beppe_SC24)

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *