Davide Luciani
No Comments

Calciomercato Lazio, a giugno sarà rivoluzione?

Da Klose a Mauri, passando per Ledesma, potrebbero essere molti i big destinati a lasciare la Lazio a giugno

Calciomercato Lazio, a giugno sarà rivoluzione?
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Stefano Mauri, il suo futuro alla Lazio è in bilic

Stefano Mauri, il suo futuro alla Lazio è in bilico

La Lazio, grazie alle ultime due vittorie consecutive, è prepotentemente rientrata in zona Europa. A -2 dal sesto posto, la squadra ora ci crede, anche se il nuovo infortunio accorso a Klose potrebbe complicare i piani di Reja. Comunque si concluda questa annata, il prossimo anno Lotito e Tare daranno vita ad una vera e propria rivoluzione alla rosa, cercando di non commettere gli errori del mercato scorso.

CHI RESTA – I giocatori sicuri di restare in biancoceleste il prossimo anno sono pochi, cinque in tutto. Si tratta di Berisha, Radu, Gonzales, Biglia e Keita. Discorso a parte merita Candreva. Il centrocampista è ancora in comproprietà con l’Udinese e Lotito e Tare devono trattarne il riscatto. Si sa che la bottega dell’Udinese non è affatto economica e, infatti, i Pozzo valutano la loro metà sui sette milioni di euro. Lotito, però, vorrebbe evitare di investire solo cash per riscattare Candreva e punta ad abbassare il prezzo inserendo qualche contropartita tecnica. Se ne riparlerà a fine stagione, ma è ovvio che più si ritarda a chiudere, più si fa il gioco dell’Udinese. Non va dimenticato, infatti, che Candreva farà parte della spedizione azzurra in Brasile e un grande mondiale potrebbe ulteriormente alzarne le quotazioni, complicando non poco i piani di Lotito e Tare.

GLI INCERTI – Più amplia è la lista di coloro che il prossimo anno non sono sicuri di vestire la maglia biancoceleste. Trattasi di Konko, Cavanda, Biava, Ledesma, Lulic, Mauri, Onazi, Felipe Anderson e Perea. Gli ultimi due potrebbero essere girati in prestito a qualche club di A o estero, per dar loro la possibilità di esprimersi al meglio. Il brasiliano soprattutto, per cui un anno fa Tare e Lotito fecero un investimento importante, ha bisogno di una squadra che gli dia fiducia per permettergli di dimostrare il proprio valore e non vederne deprezzato il valore. Per tutti gli altri, invece, si tratterà di capire quali sono i progetti di Reja nei loro riguardi. Di questa batteria di giocatori i più appetibili sono certamente Lulic e Onazi, giocatori da cui la Lazio potrebbe ottenere un ricavo di ventidue milioni di euro circa. Se la Lazio non riuscisse a centrare la qualificazione in Europa, allora, i due centrocampisti potrebbero anche partire per permettere al club di ammortizzare il contraccolpo della mancata qualificazione in Europa. Diversamente i due potrebbero rimanere. Il futuro di Klose, invece, dipende solo da lui. Reja vorrebbe che restasse, ma il tedesco è tentato dall’avventura americana ed è falcidiato dagli infortuni, quindi, a fine stagione, potrebbe anche decidere di tentare l’avventura in un campionato meno stressante.

CHI PARTE – La lista dei sicuri partenti è lunga. Si va da Marchetti, il cui contratto scade nel 2015, ai vari Ciani, Dias, Novaretti, Pereirinha, Postiga. Tutti questi giocatori sono giunti alla fine del loro ciclo in biancoceleste e lasceranno Formello il prossimo campionato. Chi arriverà al loro posto? Al momento l’unico giocatore sicuro di sbarcare a Formello è Filip Djordjevic, ventiseienne attaccante serbo del Nantes preso a costo zero. Djordjevic, 27 presenze e 10 gol in Ligue1 quest’anno, sarà il giocatore da cui dovrebbe ripartire il nuovo ciclo biancoceleste. Per il resto, il mercato di Lotito e Tare è tutto da scoprire. L’obiettivo è sempre il solito: riuscire a riportare la Lazio in Champions, coniugando i costi di gestione, con giocatori idonei al progetto.

Davide Luciani

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *