Enrico Cunego
No Comments

Primeira Liga, 26° turno: vola il Benfica, ottimi Sporting e Porto

Continua la marcia verso il titolo del Benfica, che travolge 4-0 il Rio Ave. Sporting che blinda la Champions vincendo col Paços. Torna al successo il Porto

Primeira Liga, 26° turno: vola il Benfica, ottimi Sporting e Porto
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Primeira liga: Jackson Martinez

Primeira liga: Jackson Martinez

Ultime palpitanti giornate in Primeira Liga, dove il titolo sembra essere sempre più indirizzato verso Lisbona, sponda bianco-rossa. Al termine della ventiseiesima giornata, infatti, le “Aguias” conservano 7 punti di vantaggio sullo Sporting grazie al 4-0 rifilato al Rio Ave. Cugini bianco-verdi che invece sigillano la Champions grazie al 3-1 sul Paços, mentre il Porto si riprende dallo scivolone di settimana scorsa col Nacional sconfiggendo l’Academica. Estoril sempre più saldo in zona Europa League, dove l’ultimo posto è conteso da Nacional e Braga. In coda, invece, sembra ormai spacciato l’Olhanense di Galderisi, mentre risalgono le quotazioni del Belenenses.

PIANI ALTI- Il Benfica nel posticipo risponde al meglio al successo dello Sporting di sabato sera, schiantando un avversario troppo debole al cospetto della capolista. Al “Da Luz” la gara è già ai titoli di coda al 29′, quando le “aquile” sono avanti 2-0 grazie alle reti di Rodrigo e di Gaitan, autentico mattatore. Nella ripresa, dopo un tranquillo dominio capitolino, il “tacuara” Cardozo partecipa alla festa con una doppietta su rigore. Il primo giunge al 77′, mentre il secondo arriva al 93′ insieme all’espulsione per doppio giallo di Marcelo. Benfica che conserva così 7 punti di vantaggio sullo Sporting, che come detto sabato era andato a trionfare in casa di un Paços de Ferreira invischiato nella lotta per non retrocedere. Dopo 37 minuti doppio vantaggio per i bianco-verdi grazie al tiro ravvicinato di William Carvalho ed al colpo di testa dell’argentino Rojo e gara che sembra in ghiaccio. Con l’inizio della ripresa cala la nebbia e pure lo Sporting, che al 55′ subisce il gol del 1-2 firmato da Bebe, il classe ’90 di proprietà del Manchester United autore di 8 reti in campionato. Ma al 66′ Adrien Silva chiude la gara con uno splendido sinistro da fuori area che si infila all’incrocio dei pali alla sinistra di Degra. Con questo successo lo Sporting ottiene l’aritmetica qualificazione alla prossima Champions League con 8 punti di vantaggio sul Porto.

Porto che vive uno dei suoi peggiori campionati degli ultimi 20 anni, testimone ne era stata la sconfitta di Funchal di settimana scorsa contro il Nacional. Dopo la vittoria in settimana sul Siviglia in Europa League, però, è arrivato anche il successo in campionato grazie al 3-1 su un’ Academica ormai tranquilla. Vantaggio portista al 4′ grazie a Jackson Martinez, che di testa sfrutta il comodo assist di Nabil Ghilas, autore al 23′ del secondo gol e servito dalla “pantera” colombiana che ricambia così il favore. Pantera che al 39′ chiude i giochi firmando il rigore concesso per fallo di Makelele sull’ex Pescara Quintero. Nella ripresa un bel gol di Marcos Paulo accorcia le distanze per l’Academica, che nella ripresa va vicina in un paio di occasioni ad un altro gol, ma alla fine è vittoria per il Porto, che mantiene così 6 punti di vantaggio sull’Estoril quarto. Estoril anch’esso reduce da un bruciante ko interno contro il Rio Ave, riscattato però nell’anticipo del venerdì grazie all’autorevole successo sul campo del Vitoria Guimaraes, che passa avanti al 5′ grazie ad un pallonetto di Alex. La squadra di Marcos Silva reagisce bene e già nel primo tempo ribalta il risultato grazie alla doppietta di Bruno Lopes, segnando in pieno recupero al 93′ il 3-1 grazie al neo-entrato Gerso.  Con questa vittoria la piccola squadra giallo-blu sigilla quasi aritmeticamente l’Europa League.

ZONA EUROPA LEAGUE E SALVEZZA – Il Braga sarà protagonista nella battaglia per il quinto posto contro il Nacional. La squadra del nord del Portogallo vince 2-0 su un Olhanense ora solitario fanalino di coda della classifica e sempre più disperato. Decidono nel finale il rigore all’82′ del romeno Rusescu ed un gol in contropiede del giovane Piqueti. Olhanense “italiano” di Galderisi, Dionisi e Sampirisi sempre più in crisi, Braga ora a -3 dal Nacional. Nacional che non ripete il successo sul Porto di settimana scorsa incappando in un netto 0-3 a Setubal contro uno scintillante Vitoria. Nel primo tempo una doppietta del brasiliano Martins su rigore e con un gran destro da fuori area mettono subito in chiaro le cose per il Vitoria, che nella ripresa chiude i giochi con un tocco sotto-porta di Horta. Salvezza certa anche per il Maritimo, che sale a quota 34 (cominciando a rivolgere un pensiero all’Europa), grazie al quattordicesimo gol stagionale di Derley, vice-capocannoniere con 14 reti ed oggetto dei desideri da parte delle “3 grandi”. Il destro del brasiliano condanna alla sconfitta l’Arouca, che ora vede a soli 4 punti il Belenenses, che conquista il penultimo posto in classifica grazie al colpaccio esterno sul campo del Gil Vicente, anch’esso non completamente tranquillo con 27 punti in classifica. La rete di Miguel Rosa consente alla terza squadra di Lisbona di portarsi a soli 2 punti dal Paços terzultimo e salvo direttamente.

Enrico Cunego

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *