Redazione
1 Comment

Roma in Champions League: ora si sogna lo scudetto

La Roma vince a Cagliari ed è matematicamente in Champions League

Roma in Champions League: ora si sogna lo scudetto
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
La Roma vince a Cagliari

La Roma vince a Cagliari

Con la vittoria per 3-1 sull’ostile campo del Cagliari, sul quale la Roma non vinceva dal 29 ottobre 1995, oltre ad allungare sul Napoli e portarsi, in attesa della partita di questa sera, a -5 dalla Juventus, i giallorossi vanno a +21 dal quarto posto, entrando matematicamente (preliminari o meno) in Champions League.

L’ultima partita della Roma in Champions risale all’8 Marzo 2011, quando un grande Shakhtar batteva la Roma con un netto 3-0, dopo aver vinto anche all’andata all’Olimpico per 2-3. Erano gli ottavi di finale. Sono passati 3 lunghi anni. Anni di insuccessi, delusioni e fallimenti. La nuova proprietà americana, arrivata a Roma pochi giorni prima dell’inizio della stagione 2011/2012, non ha inciso subito in positivo. Prima Luis Enrique poi Zeman. Il primo troppo giovane e inesperto. Un anno di alti e bassi, forse troppi giocatori nuovi e troppo giovani. L’asturiano terminò la stagione in settima posizione. Il boemo invece, inizialmente portò entusiasmo nella Capitale ma col passare delle giornate l’entusiasmo svanì. Prima della fine della stagione fu sostituito da Andreazzoli. L’ex collaboratore tecnico di Luciano Spalletti, non poté risolvere i problemi della squadra. Il mal capitato si trovò in panchina nella finale persa, quella del 26 maggio. Una dura sconfitta, una di quelle difficili da digerire. Ma fu proprio quella sconfitta a far reagire la squadra e la dirigenza giallorossa.

La società decise per l’anno successivo di portare sulla panchina un certo Rudi Garcia. Un’altra scommessa azzardata dicevano i media. Sarà un’altra delusione pensavano invece i tifosi. Ma Rudi Garcia non fu toccato affatto dalle tante contestazione. Ha preso la squadra per mano, proteggendola da tutto e da tutti. E’ riuscito a creare un gruppo unito, solido ma soprattutto forte, capace di far dimenticare ai propri tifosi una sconfitta che sembrava dovesse rimanere li per anni. La Roma ha fatto quello che nessuno avrebbe mai pronosticato ad inizio stagione. “Non saper rimediare ad una sconfitta è peggiore della sconfitta stessa”, questo era lo striscione della curva sud alla presentazione della squadra. La società, Rudi Garcia e i calciatori hanno saputo rimediare alla sconfitta, hanno fatto in modo che i tifosi possano tornare a sognare. La Roma è seconda e chissà, mancano 6 giornate dalla fine con uno scontro diretto da giocare, 8 punti sono tanti ma niente è impossibile.

Emanuele Venditti (@EmanueleVendit1)

Share Button

One Response to Roma in Champions League: ora si sogna lo scudetto

  1. Matteo 7 aprile 2014 at 19:36

    Forza Roma dobbiamo vincere tutte

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *