Redazione
No Comments

Russell Crowe, 50 anni e un nuovo film

L'attore neozelandese ormai divo di Hollywood compie gli anni ed è protagonista di un film sul diluvio universale da giovedì al cinema.

Russell Crowe, 50 anni e un nuovo film
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Russell Crowe in "Noah"

Russell Crowe in “Noah”

Russell Crowe interpreta Noè per Darren Aronofsky (“Noah”, nelle sale da giovedì) e compie proprio oggi 50 anni.

Figlio di addetti al catering sui set cinematografici australiani e nipote di un operatore filmico gallese fregiato di onorificenze durante il secondo conflitto mondiale, Crowe si decide presto a intraprendere la strada dello show business e ancora bambino esordisce in una serie televisiva. Seguono varie esperienze teatrali, in particolare nel musical, finché Sharon Stone (in veste di attrice/produttrice) lo scrittura per “Pronti a morire”(1995) di San Raimi. Quindi “L.A. Confidential”(1997) di Curtis Hanson e la candidatura all’Oscar per la camaleontica performance in “Insider”(1999) di Michael Mann. Il resto è storia: un premio per “Il Gladiatore”(2000), un altro per “A Beautiful Mind”(2001), e una serie di progetti che dimostrano la sua straordinaria versatilità.

Lo scorso dicembre lo abbiamo definito «portatore al tempo stesso di una fisicità cruda e di un notevole talento». Qui non possiamo che confermare quelle parole, rilanciando con la speranza che giunto alla proverbiale boa egli non possa che fare meglio. Magari, lui musicista dai tempi della scuola, riproponendo in diverso contesto l’esperienza canora di “Les Miserables”(2013) di Tom Hooper. Magari evitando di prestarsi a dubbie operazioni come “L’uomo d’acciaio”(2013) di Zack Snyder. Magari restando tra amici ma tentando nuove vie. Se c’è un’età per rinnovarsi e andare oltre, è questa. Ben vengano, perciò, i thrillers di Paul Haggis e Allen Hughes. Ben venga “Storia d’inverno”(2014), seppur difettoso. Ben venga persino la prossima commedia di Gabriele Muccino. Che Russell/Noè continui a guidarci nel diluvio del cinema hollywoodiano. Grazie di tutto.. e auguri.

Alessandro Amato

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *