Redazione

World Grand Prix, l’Italia chiude la prima fase con una sonora sconfitta

World Grand Prix, l’Italia chiude la prima fase con una sonora sconfitta
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Pallavolista italianaLODZ, 10 GIUGNO – Occhi degli italiani incollati allo schermo per seguire il debutto europeo della nostra nazionale di calcio, ma sempre in Polonia va di scena un altro spettacolo. Stiamo parlando della terza giornata della World Grand Prix e le azzurre della pallavolo sfidano le colleghe serbe. Italia reduce da una sconfitta e una vittoria nelle prime due giornate del torneo (rispettivamente contro Brasile e Polonia), Serbia dominata per due volte al tie break. Un’Italia sperimentale quella finora schierata dal vice allenatore Bracci, un mix di giovinezza ed esperienza che ha ben figurato nelle prime due uscite ufficiali, nonostante qualche falla di troppo.

PARTITA SENZA STORIA, SERBIA – ITALIA 3-0 – Le azzurre si presentano all’ultimo appuntamento della fase polacca con la novità Folie nello schieramento iniziale. Pronti, via. L’Italia denota sin da subito scarsa lucidità in fase di realizzazione e qualche errore di troppo le costerà il primo allungo serbo della gara. Ottime giocate di Mihailovic, Ortolani che tenta di tenere a galla le nostre con i soliti ace sul servizio ma il primo set si conclude con un poco incoraggiante 25-18.

Nel secondo set la scossa non arriva, le centrali serbe sono devastanti su ogni palla e il distacco aumenta vertiginosamente fino ad un insolito 14-3. Entra in campo Barcellini ma la rimonta è una chimera e le ragazze di Terzic portano a casa anche il secondo set con imbarazzante disinvoltura (25-14).
Decisamente meglio il terzo set. L’ingresso in campo della Arrighetti dà buoni frutti ma le serbe sfruttano la loro buona giornata di forma e nei momenti più importanti non sbagliano un colpo. La Serbia conquista il break decisivo e chiude la partita grazie ad un 25-23 che dichiara chiuse le ostilità.

Il prossimo appuntamento è per il weekend del 15-17 giugno, quando avrà inizio la seconda fase del torneo, con l’Italia che farà tappa nella città brasiliana di San Paolo. Usa, Brasile e Germania le nostre future avversarie. In tale occasione si assisterà ad una novità di formazione, con Sara Anzanello e Giulia Rondon che prenderanno il posto di Arrighetti e Camera nella squadra che affronterà la spedizione brasiliana.

SERBIA – ITALIA 3-0
(25-18; 25-14; 25-23) 

Giuseppe Mimmo

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *