Mirko Di Natale
No Comments

Liga, l’ex Illarramendi da urlo nel poker del Real Madrid

Il giovane talento spagnolo apre le marcature nel suo ex stadio, seguono i gol di Bale, Pepe e del solito Morata. Tutto invariato in classifica, delusione Griezmann

Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Gareth Bale ancora a segno nel 4-0 del Real Madrid sulla Real Sociedad

Gareth Bale ancora a segno nel 4-0 del Real Madrid sulla Real Sociedad

La trasferta dell’Anoeta appariva come infima ed insidiosa per il Real Madrid, ma chi la pensava così è stato smentito nettamente dall’ottima prestazione dei Blancos, che si sbarazza con un bel poker di una Real Sociedad fin troppo accondiscendente. Dura infatti solo un tempo la pressione dei padroni di casa, pericolosi con Vela e soprattutto con il proprio giocatore migliore Griezmann. Ma il gol dell’ex Illarramendi, che non esulta per rispetto dei suoi ex tifosi, svolterà il match verso un’altra direzione: dalla sofferenza iniziale si passerà infatti al dominio totale delle merengues, che faranno poi altri tre gol e coglieranno due traverse. In classifica non cambia alcunchè, con l’equipo di Ancelotti ad inseguire Barcellona ed Atletico distanti rispettivamente a -2 e -3.

PRIMO TEMPO – Senza Cristiano Ronaldo, nel primo tempo il Real accusa le fatiche di Coppa risultando meno brillante del solito. I baschi provano ad approfittarne, ma le qualità individuali di Vela e Griezmann sono nascoste dalla quantità che la squadra crea per mettere in difficoltà gli ospiti, che con Diego Lopez non effettuerà una parata degna di nota – a parte l’intervento su Vela però in fuorigioco -. Quando tutto faceva presagire allo 0-0 al riposo, ci pensano gli arancioni a spaccar la partita: tiro di Benzema da posizione defilata dell’area di rigore, respinta del portiere sui piedi di Illarramendi, che con un tap-in facile facile infila la sua ex squadra.

SECONDO TEMPO – Il gol incupisce la Real Sociedad, incapace in tutta la seconda frazione di creare pericoli dalle parti dell’estremo difensore ospite. Il Real, invece, dopo le due traverse prese da Ramos e Benzema si scatena: il rinvio di Bravo favorisce Bale che, con una botta mancina dalla distanza, approfitta del mal posizionamento dell’avversario e lo colpisce con il 2-0. A cinque dal termine a chiudere un incontro già di per se chiuso è Pepe, bravo sugli sviluppi di un corner a battere con una bella conclusione il portiere. Tutto finito? Certo che no, come nell’ultimo match è Morata a scrivere la parola fine alla partita: gran taglio di Di Maria che pesca alla perfezione il giovane attaccante spagnolo, che in velocità supera il portiere e scrive il 4-0 definitivo.

Mirko Di Natale

Twitter: @_Morik92_

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *