Simone Viscardi

Nba: sconfitte interne per Miami e NY, vincono i Bulls | Highlights

Nba: sconfitte interne per Miami e NY, vincono i Bulls | Highlights
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Nba: agli Heat non bastano i 34 punti di James per superare i T-Wolves. Knicks battuti a domicilio dai Wizards, Bulls ok con Milwaukee

Nella notte Nba, i Miami Heat vengono sconfitti a domicilio – dopo due overtime – dai Minnesota Timberwolves. Ko interno anche per New York, mentre Chicago vince ancora. Tutte le sintesi delle gare Nba le trovate solo su SportCafe24.

Miami Heat-Minnesota Timberwolves 121-122 2ts

Vittoria al photofinish per i T-Wolves, che espugnano South Beach con un libero di Brewer a poco meno di due secondi dalla fine del secondo supplementare. Gli Heat possono mangiarsi le mani per aver perso una partita a lungo comandata – anche in doppia cifra – e per non aver saputo sfruttare il contemporaneo Ko di Indiana, in ottica primo posto dell’Est. A Miami non bastano i 34 punti – e 50% dal campo – di LeBron James, nè i due parziali iniziali di 9-1 e 13-0 che sembravano poter indirizzare fin da subito il match. Decisive per la vittoria di Minnesota le doppie doppie di Love e Rubio, che tengono in equilibrio l’incontro per 58 minuti. Ray Allen fallisce il tiro della vittoria, Brewer no, e gli Wolves possono festeggiare. Per Minnesota (38-37) una vittoria che cambia poco, con l’obiettivo playoff già abbondantemente sfumato. Miami (52-23) sempre al comando della Conference, ma con il fiato dei Pacers ancora sul collo.

Miami: James 34, Bosh e Chalmers 24, Allen e Haslem 10. Rimbalzi: Bosh 9. Assist: Chalmers 6.
Minnesota: Love 28, Budinger 24, Dieng 15, Barea e Rubio 13, Brewer 12. Rimbalzi: Love 11. Assist: Rubio 14.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=rBdtHx2Ef4I[/youtube]

Chicago Bulls-Milwaukee Bucks 102-90

Partita a due facce. Da un lato la gioia di Chicago, che col settimo successo negli ultimi dieci incontri continua a contendere ai Raptors il terzo posto dell’Est; dall’altra il rammarico dei Bucks, che eguagliano il record negativo di franchigia per quanto riguarda le sconfitte stagionali (14-62). Vittoria di squadra per i Bulls, che sopperiscono alle cifre non eccelse al tiro grazie allo strapotere a rimbalzo, riuscendo anche a mandare in doppia cifra ben 7 uomini. Chicago comanda l’incontro fin dalla palla a due, superando anche le 20 lunghezze di vantaggio. Session e soprattutto Knight cercano di rimettere in carreggiata Milwaukee, ma negli ultimi 5 minuti l’attacco si inceppa, consegnando la vittoria alla franchigia di coach Thibodeau. Chicago (44-32) sempre alla pari con Toronto, in un rush finale che promette scintille.

Chicago: Butler 17, Hinrich 17, Boozer e Augustin 14, Gibson 13, Dunleavy 12, Noah 11. Rimbalzi: Noah 13. Assist: Augustin 6.
Milwaukee: Knight 22, Adrien 21, Session 14, Pachulia 13, Middleton 10. Rimbalzi: Adrien e Pachulia 9. Assist: Antetokounmpo 5.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=uZtraYsykA4[/youtube]

New York Knicks-Washington Wizards 89-90

Brusco stop in vista della post season per New York, che al Madison Square Garden regala ai Wizards una partita equilibratissima, e decisa solo nel finale. Beal segna a 22 secondi dalla fine il canestro del sorpasso, e JR Smith non riesce a fare altrettanto. Anthony assolutamente fuori dal match per i Knicks, mentre ai capitolini fa comodissimo la quasi doppia doppia di Wall. Per i newyorkesi (33-44) l’ultima casella playoff – occupata da Atlanta – dista due partite, mentre Washington (40-36) è già sicura del suo sesto posto.

New York: Smith 32, Stoudemire 16, Anthony 10. Rimbalzi: Anthony e Chandler 8. Assist: Felton 7.
Washington: Beal 28 , Wall 19, Gortat 13, Ariza 10. Rimbalzi: Gortat 10. Assist: Wall 9.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=zOIP3vBWgGs[/youtube]

Simone Viscardi

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *