Simone Gianfriddo

Nba: James Harden batte Durant, ok Jazz e Suns | Highlights

Nba: James Harden batte Durant, ok Jazz e Suns | Highlights
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Nella notte Nba James Harden trascina i Rockets contro i suoi ex Thunder, cui non basta un Durant da 28 punti; i Suns non sbagliano a Portland e tengono ancora accesi i sogni di Playoff; Utah sorprende New Orleans

James Harden scrive 39 punti nella sfida contro i suoi ex compagni di Oklahoma City e guida Houston ai Playoff e alla 50esima vittoria stagonale; ai Thunder non basta il futuro M.V.P Kevin Durant; Utah ok sui Pelicans, Phoenix sbanca Portland e continua a sognare la post season.

UTAH JAZZ- NEW ORLEANS PELICANS 110-96- Alec Burks e Gordon Hayward firmano 21 punti a testa e, coadiuvati dai 20 di Favors, guidano i Jazz alla vittoria casalinga contro i Pelicans, ancora privi della loro stella Anthony Davis. I ragazzi di Salt Lake City se la vedono brutta contro New Orleans che a 17” dalla fine del match si trovavano a -2 grazie alla sontuosa prestazione di Morrow autore di 26 punti; Hayward fa 1/2 dalla lunetta ma Miller non riuscirà a trasformare la tripla del pareggio; Burks è invece perfetto dalla lunetta e chiude il match.

UTAH Favors 20, Hayward 21, Burks 21, Kanter 11

NOP Morrow 26, Stiemsma 10, Anthony Morrow 26

[youtube]http://youtu.be/rYyxRmn9dJA[/youtube]

HOUSTON ROCKETS-OKLAHOMA CITY THUNDER 111-107- I Rockets timbrano per il secondo anno di fila il pass per i playoff grazie alla vittoria sui Thunder; mattatore della serata è il grande ex James Harden con 39 punti. A nulla serve per OKC la doppia doppia di Durant (28, 12 rimbalzi), che eguaglia niente meno che Sua Maestà Michael Jordan nello speciale record di 40 partite consecutive  con più di 25 punti. A tal proposito il prodotto di Texas University ha detto:” Il record?Non mi interessa. Mi interessa solo che abbiamo perso e ne sono preoccupato”, poor Kevin. La partita del Toyota Center si decide nell’ultimo quarto con Harden e soci in grado di piazzare ad inizio periodo un break di 9-2; OKC rialza la testa e si porta in vantaggio sul 97-98 a 5’29” dalla fine; Reggie Jackson e Ibaka ( career high per lo spagnolo con 27 punti), fanno fallo su due tentativi da oltre l’arco e mandano in lunetta Parsons e Harden; il primo è perfetto con 3/3 mentre il Barba fa solo 1/3. La difesa texana regge comunque la controffensiva ospite e una bomba di Garcia sul 101-98 chiuderà di fatto il match.

HOU: Parsons 23, Jones 16, Asik 9 (12 rimb), Harden 39
OKC: Durant 28 (12 rimb), Ibaka 27, Westbrook 17, Butler 13, Lamb 12

[youtube]http://youtu.be/AtROvo3iOGI[/youtube]

PORTLAND TRAIL BLAZERS- PHOENIX SUNS 93-109- ” Quando Gerald è in partita non puoi fare altro che lasciarlo andare, è inarrestabile”. Queste le parole del coach dei Suns Hornacek riferite all’uomo simbolo della rinascita di Phoenix: Gerald Green. L’ex ala di Boston e Pacers sigla 32 punti e riaccende i sogni di post season per la Franchigia dell’Arizona contro i Blazers che devono rinviare l’ufficialità della conquista dei Playoff. Eric Bledsoe aiuta la causa arancio viola con 30 punti, mentre Dragic con 19. Per i padroni di casa non bastano i 18 punti a testa del reparto lunghi Aldridge-Lopez. Gli ospiti vincono in rimonta dopo essere stati sotto di 10 a metà del terzo periodo, ma un parzialone di 30-13 nell’ultimo periodo  permette alla banda di Jeff Hornacek di rimanere aggrappati a Dallas e Memphis nella corsa verso l’ottavo posto della Western Conference.

POR: Batum 13 (11 rimb), Aldridge 18, Lopez 18 (13 rimb), Lillard 15, Robinson 2 (10 rimb), Williams 11
PHX: Dragic 19, Plumlee 6 (16 rimb), Bledsoe 30, Markieff Morris (12,11 rimb), Green 32

[youtube]http://youtu.be/gFbZfgLYe0E[/youtube]

Simone Gianfriddo

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *