Redazione
No Comments

Fiat Panda: bentornata “Young”

La casa automobilistica di Torino rilancia il celebre modello dell'illustre utilitaria

Fiat Panda: bentornata “Young”
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Per chi come me ha superato i quaranta, ricorda molto bene la versione Young della Panda. Una livrea di colore blu lungo la fiancata, i sedili in tessuto simil-jeans blu e una dotazione semplice. Oggi la Panda e la Punto si ripropongono con la stessa filosofia indirizzata ad un pubblico giovane, ma con dotazioni e contenuti di rilievo. Entrambi i modelli vengono venduti ad un prezzo promozionale di 9.950 euro fino alla fine di aprile, mentre successivamente il costo di listino partirà da 11.360 euro per la Panda Young e da 12.710 euro per la Punto Young.

Gli interni della nuova Fiat Panda "Young"

Gli interni della nuova Fiat Panda “Young”

BENTORNATA “YOUNG”! –  Esteticamente la Panda Young è disponibile in cinque tinte carrozzeria ed è caratterizzata dagli sticker laterali e posteriore con il logo Young, le calotte degli specchietti retrovisori in colore grigio opaco e i copricerchi grigio opaco. Gli interni hanno un rivestimento specifico in tessuto e le cuciture a contrasto giallo con il logo. Ricca la dotazione di accessori che prevede anche l’inedito My Stream Radio Clarion, per consentire al guidatore di restare sempre connesso allo smartphone ed alla propria musica preferita. La My Stream Radio è dotata di un’interfaccia wireless bluetooth incorporata, che supporta comandi vocali e download della rubrica telefonica. Inoltre, la funzione bluetooth audio streaming offre la possibilità di ascoltare le proprie playlist o le radio in streaming senza cavi dal proprio smartphone. Il suono di alta qualità viene trasmesso da un amplificatore da 50Wx4.

La Punto Young, invece, prevede calotte degli specchietti retrovisori in grigio opaco, montante nero lucido e proiettori bruniti, con il badge Young sulle fiancate anteriore. All’interno spicca il rivestimento in tessuto jeans, con cuciture gialle ed il logo sui poggiatesta.

Cristiano Fabris

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *