Nicoletta Pezzino
No Comments

Milan: Lady B guarda al futuro e progetta il nuovo stadio

Il Milan vuole ritornare al top ma per farlo la nuova sede rossonera non basta. Lo stadio di proprietà é il secondo traguardo che Barbara Berlusconi si è imposta di realizzare

Milan: Lady B guarda al futuro e progetta il nuovo stadio
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

“Ribadisco l’impegno della mia famiglia, che non vuole e non deve mai mancare: c’è interesse a valorizzare questo asset e continuare a investire nel Milan”. Così Barbara Berlusconi ha esordito in occasione dell’inaugurazione della nuova sede del Milan che si è tenuta pochi giorni fa. La terzogenita del Cavaliere ha poi approfittato della sua prima conferenza come vice presidente del Milan per illustrare linee guida su cui intende muoversi da ora in poi la politica aziendale rossonera.

CASA MILAN – Un palazzo di vetro di nove mila metri quadrati distribuiti su quattro piani, un nuovo store aperto dieci ore al giorno, una libreria rossonera, un bar-ristorante e soprattutto un nuovo museo che attende tutti i tifosi del Milan proveniente da ogni parte del mondo. La nuova sede rossonera si inserisce nel quadro di quell’ampia visione di rinnovamento e espansione intrapreso proprio da Barbara Berlusconi ma Casa Milan rappresenta solo l’inizio di un ambizioso progetto che si propone di riportare il club di Via Aldo Rossi ai vertici del calcio europeo.

NUOVO STADIO –  Per ridurre il gap con gli altri top club europei, il passo successivo consiste necessariamente nella costruzione di un nuovo stadio di proprietà del Milan. La prossima settimana Barbara Berlusconi accompagnata dal direttore marketing, Jaap Kalma, e dal responsabile sponsorizzazioni e vendite, Mauro Tavola, volerà a Dubai in cerca di nuove sponsorizzazioni che possano in parte finanziare la realizzazione del nuovo impianto. In cima alla lista degli appuntamenti c’è innanzitutto l’incontro con i dirigenti di Fly Emirates per trattare il rinnovo del contratto in scadenza nel 2015 ma non è da escludere che non si possa discutete anche dell’argomento legato allo stadio. Successivamente la delegazione rossonera si sposterà ad Abu Dhabi, sede dell’Ethiad (già main sponsor del Manchester City), per affrontare con i vertici della compagnia aerea la questione di un’eventuale partnership legata allo stadio con un entrata del 20-30% del pacchetto azionario che per il Milan rappresenterebbe nuova linfa economica.

Nicoletta Pezzino

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *