Redazione

F1, GP del Canada: Vettel conquista la pole position

F1, GP del Canada: Vettel conquista la pole position
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page


MONTREAL, 9 GIUGNO
– Il Campione del Mondo in carica Sebastian Vettel centra la 32ma pole position in carriera in Canada, sul circuito dedicato a Gilles Villeneuve, fermando il cronometro sull’1.13:784. La sua Red Bull precede la McLaren di Lewis Hamilton e la Ferrari di Fernando Alonso.

VETTEL METTE TUTTI IN FILA  – Sono state qualifiche spettacolari, soprattutto grazie ai tre che partiranno davanti. La Q3 in particolare ha visto ben dieci piloti racchiusi in mezzo secondo: alla fine l’unico che è risucito ad abbassare il muro dell’1.14 è stato Vettel, grazie ad un giro fantastico, ma anche ad una  Red Bull che rimanendo incollata al tracciato, e con una trazione perfetta, ha dimostrato di essere ancora un gradino superiore a Ferrari e McLaren, che in accelerazione dimostrano di migliorare, mentre l’aspetto aereodinamico è quello da rivedere. Hamilton chiude in 1.14:087, Alonso in 1.14:151.

WEBBER DELUDE, MASSA E ROSBERG CI SONOMark Webber non va oltre il quarto posto (1.14:346), deludendo soprattutto visto che gira sei decimi peggio del compagno di squadra, al contrario Rosberg, quinto (1.14:411), e Massa, sesto (1.14:465), riescono a rimanere concentrati ed anche se non partiranno dalle prime due file possono sicuramente disputare una gara di vertice.

VETTEL POLEMICO, ALONSO E’ SODDISFATTO – Contento per la pole position, il tedesco polemizza nei confronti della FIA, che ha imposto alla Red Bull di modificare il fondo della monoposto come da regolamento. Queste le sue parole più significative nel post qualifiche: “Abbiamo cambiato la macchina, abbiamo dovuto chiudere il buco nel fondo piatto come ci ha imposto la FIA ma l’auto sembrava funzionare abbastanza bene anche senza i fori. Non è solo un buco nel pavimento che fa la differenza. E’ una vergogna che sia stata denunciata questa cosa. Non abbiamo mai temuto per le prestazioni, non avevamo paura che avrebbe avuto un grande impatto sulle prestazioni. E’ stato bello oggi e anche senza buchi abbiamo dimostrato di essere velocissimi”. Alonso invece è già concentrato sulla gara di domani: “Quest’anno tutte le gare sono difficili e regalano sorprese. Oggi la monoposto ha fatto intravedere significativi passi avanti e le nuove parti hanno funzionato come previsto. Detto ciò è logico che la gara è un’altra cosa e qui, con lunghi rettilinei e chicane possiamo essere molto competitivi“.

Il via della gara domani alle 20:00 ora italiana.

 Armando Lupo

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *