Walter Molino

Euro2012, Girone B: Le pagelle di Germania-Portogallo

Euro2012, Girone B: Le pagelle di Germania-Portogallo
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Mario Gomez, suo il goal decisivo

GERMANIA

NEUER 7 – Un paio di interventi decisivi del portierone del Bayern Monaco, specie su Cristiano Ronaldo e su Varela nel secondo tempo. Sui calci d’angolo impera senza dubbio l’area intervendo con i pugni ogni volta.

BOATENG 6.5 – Partita molto difensiva per il fratellastro del trequartista del Milan. Il tridente del Portogallo non lo mette mai troppo in difficoltà e Cristiano Ronaldo dalla sua parte non eccelle granché.

HUMMELS 7.5 – Un gigante nella difesa di Loew. Non ha sbagliato praticamente mai, ed ha contrastato ogni palla portoghese. Sicuramente gli addetti di mercato cominceranno a notare l’88 del Borussia Dortmund, talento purissimo.

BADSTUBER 6 – Senza infamia e senza lode la gara del difensore del Bayern Monaco. Non si passa comunque dalla sua porzione di campo. Tiene con ordine la linea difensiva.

LAHM 6.5 – Il capitano tedesco, che spinge poco in realtà in attacco, si concentra maggiormente in fase anteriore, e con i suoi compagni giovanissimi forma senz’altro una grande linea, quando l’esperienza non è tutto.

SCHWEINSTEIGER  6.5 – Era in dubbio fino alla fine, ma ha giocato come al suo solito. Quasi tutti i palloni passano da lui, dopo di Hummels, e cerca di impostare al meglio per le sue ali.

KHEDIRA 6.5  – Il mediano del Real Madrid dà alla sua nazionale l’apporto sperato. Recupera diverse volte il pallone non permettendo granchè all’attacco avversario di penetrare.

MULLER 6 – Le voci di mercato dell’Inter, seppur smentite,  non lo avranno infastidito in maniera eccessiva. Non una partita ottima per il centrocamposta del Bayern, però il suo lo fa.

OZIL 7 – E’ il giocatore in più della Germania. Crea scompiglio, dribbla, fa filtrare il pallone e non lo prendono quasi mai. In Nazionale dà sempre qualcosa in più, non che non lo dia al Real, e questa squadra non può assolutamente fare a meno di lui.

PODOLSKI 6.5 – Molti gli avrebbero preferito probabilmente la qualità di Gotze, ma alla sua 98° presenza in nazionale, fa capire il perchè della scelta di Loew. Ordine e qualità sono le caratteristiche principali dell’attaccante del Colonia.

GOMEZ 7 – Proprio quando doveva uscire, ha trovato la zampata finale.  Non facile la sua partita, ma riesce a ritagliarsi le sue occasioni. Aveva segnato anche nel primo tempo, ma Lannoy non concede il vantaggio ed è quindi tutto inutile. Cinico al massimo.

PORTOGALLO 

RUI PATRICIO 6  – Non impegnato in maniera eccessiva. Pochi i tiri nello specchio della Germania, dunque il portiere dello Sporting Lisbona non deve scomporsi più di tanto.

COENTRAO 6.5 – Molto positiva la prova dell’ala del Real Madrid, qui impiegato come vero e proprio terzino. Ottimo in fase offensiva, cerca sempre di pungere. Dà molto fastidio alla retroguardia tedesca.

PEPE 6 , ALVES 5.5 – Leggermente sufficienti le prove dei due centrali che non soffrono tantissimo gli avversari e non concedono tantissimo. Pochissime le sbavature. Probabilmente si immaginavano entrambi più lavoro da dover sbrogliare.

PEREIRA 5.5 – Cerca il possibile di fermare Podolski, ma al massimo riesce a temporeggiare. In attacco non si vede quasi mai.

J.MOUTINHO, M.VELOSO 5.5 – Di poco sotto la sufficienza i due mediani del Portogallo. In fase di interdizione non eccellenti. Un po’ meglio Moutinho quando si tratta di impostare.

R.MEIRELES 6 – Il migliore della linea mediana Portoghese. Sia in impostazione che nel constrastare gli avversari.

C. RONALDO 5 – Ci si aspetta ben altro dal campione Portoghese. Qualche dribbling e qualche offensiva ma nulla di che. Riesce andare poche volte al tiro. Uno dei quali ben contrastato da Hummels.

POSTIGA 5 – Deludente partita della boa offensiva del 4-3-3 di Paulo Bento. E’ del tutto inconsistente il suo apporto offensivo, e la squadra non riesce mai a contare sui suoi appoggi nè sulle sue conclusioni.

NANI 5 – Anche l’ala del Manchester United delude. Molto limitate le sue sortite offensive e poco efficaci. Qualche cross nella terra di nessuno.

A Cura di Walter Molino

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *