Gabriele Gianotti
No Comments

Sunderland-West Ham 1-2: Carroll e Diame la decidono!

Il West Ham espugna il campo del Sunderland inguaiando la squadra di Poyet

Sunderland-West Ham 1-2: Carroll e Diame la decidono!
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Sunderland-West Ham 1-2: situazione sempre più difficile per il Sunderland

Sunderland-West Ham 1-2: situazione sempre più difficile per il Sunderland

Ennesima sconfitta per il Sunderland, battuto in casa da un ottimo West Ham che ha riscattato la brutta prova offerta la scorsa settimana contro il Manchester United, vincendo allo Stadium of The Light per 2-1.   Non sono bastati un gioco brillante, la grinta e la voglia di portare a casa 3 punti ad evitare l’ennesima sconfitta in una partita che invece i Black Cats avrebbero dovuto vincere.

PRIMO TEMPO La squadra di Gus Poyet parte subito in salita, quando Carroll al 9′ manda in vantaggio gli ospiti con un colpo di testa su tiro di Downing da calcio d’angolo. Due minuti dopo, all’11′, Cattermole spreca l’occasione di pareggiare subito i conti sbagliando solo davanti alla porta. Al 14′, occasione di Downing, a lato. Tiro a rasoterra di Vergini al 27′, fuori sulla sinistra. Bridcutt tira ma oltre la traversa al 29′. Il primo tempo si conclude con il West Ham di Allardyce in vantaggio di una lunghezza. La prima frazione di gioco è stata, tutto sommato, equilibrata. Il Sunderland si è ritrovato sotto proprio nel momento in cui aveva preso possesso della partita. I Black Cats hanno accusato il colpo dal 10′ al 20′ ma poi si sono ripresi con costanza.

SECONDO TEMPO Il secondo tempo arriva il colpo che tramortisce i padroni di casa. Al 50′ Diame fa 0-2 con un gol a rasoterra dalla distanza su assist di Carroll. Poyet allora tenta la carta Johnson, che entra al posto di Cattermole. Carroll rasoterra, fuori al 57′. Adam Johnson dalla distanza all’incrocio riaccende le speranze al 65′ segnando l’1-2 per il Sunderland. Al 69′, tiro di Borini a fil di palo. Al 77′ cross a vuoto di Bardsley. All’85′ colpo di testa di Gardner sopra la traversa. Nel recupero il Sunderland tenta il tutto per tutto sempre con Adam Johnson, ma sparacchia fuori proprio nei secondi finali al 94′. Il Sunderland può davvero salvarsi ancora? Probabilmente a questo punto servirebbe un miracolo.

CLASSIFICA

Liverpool 71, Chelsea 69, Manchester City 67**, Arsenal 64, Everton 60*, Tottenham 56, Manchester United 54, Southampton 48, Newcastle 46, Stoke City 40, West Ham 37, Aston Villa 34*, Swansea 33, Hull City 33, Norwich City 32, Crystal Palace 31*, Wba 29*, Cardiff City 26, Sunderland 25**, Fulham 24.

**due partite in meno *una partita in meno

Gabriele Gianotti

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *