Simone Viscardi
No Comments

Pagelle Livorno-Inter 2-2: Guarin imbarazzante, Paulinho baluardo

L'Inter chiude la prima frazione sullo 0-2. Una magia del capitano livornese riapre il match, pareggia Emeghara nel finale su errore di Guarin

Pagelle Livorno-Inter 2-2: Guarin imbarazzante, Paulinho baluardo
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Livorno-Inter: Paulinho è decisivo

Livorno-Inter: Paulinho è decisivo

LIVORNO

Bardi Voto 6 – Gli interisti gli sbucano davanti all’improvviso, e lui può poco. Qualche incertezza in uscita, ma nel complesso una gara sufficiente – Lineare

Valentini Voto 6 – Quando Hernanes e Alvarez giostrano dalla sua parte va un po’ in difficoltà. Meglio quando si tratta di arginare i guizzi di Palacio – Mastino

Emerson Voto 5,5 – Non brilla certo per rapidità, e quando Icardi gli prende un metro lui difficilmente riesce ad anticiparlo. Impegna Handanovic su punizione, prima di uscire per infortunio – Marmo (dal 54′Duncan Voto 6 – Spinta costante a sinistra, meno bene quando si tratta di interdire, dove troppo spesso è in ritardo – Tenace)

Castellini Voto 6,5 – Per lui, che nasce terzino, giocare in una difesa a 3 non è facile. Premesso ciò, tiene la posizione con esperienza limitando al minimo le sbavature – Corretto

Mbaye Voto 7 – Inaugura la sfida con un tunnel di puro talento su D’Ambrosio. Sull’out di destra non teme confronti, forte di un atletismo con pochi pari, pecca invece un po’ nelle diagonali – Gazzella

Benassi Voto 6,5 – I migliori nerazzurri stasera giocano in amaranto. Medianaccio vecchio stampo quando serve, incursore moderno all’occorrenza. Il ragazzo cresce bene – Velenoso

Biagianti Voto 5,5 – Della mediana labronica è quello che più va in difficoltà. Si sacrifica per rincorrere i palleggiatori avversari, peccando quando la palla è tra i suoi piedi – Spompato

Greco Voto 5,5 – Si vede poco, anche se avrebbe sul mancino qualche pallone interessante – Anonimo (dal 73′Siligardi Voto 6 – Fa molto movimento, tenendo in apprensione la difesa nerazzurra – Zanzara)

Mesbah Voto 5 – Comincia male, migliora quando viene spostato a fare il terzino classico. Sicuramente sulla rimonta livornese non rimarrà impresso il suo nome – Spaesato

Belfodil Voto 5,5 – La voglia di riscatto lo fa lottare su ogni pallone, l’eccessiva foga gliene fa perdere troppi. Riuscisse ad essere concentrato anche solo su tutta un’azione, potrebbe fare benissimo – Pasticcione (dal 54′Emeghara Voto 7 – Fatica ad entrare in partita, ma sfrutta alla grande lo svarione di Guarin pescando un pareggio insperato – Felino)

Paulinho Voto 7,5 – La perla che riapre il match e da il la alla rimonta del Livorno è preziosissima, e merita di essere vista e rivista. Al di la del gesto tecnico, rimane la performance da vero capitano, unico a non mollare anche sotto di due reti. Chapeau – Baluardo

All.Di Carlo Voto 6 – Livorno troppo rinunciatario in avvio, capisce solo nella ripresa quanto può far male con le ripartenze. Fortunato il giusto, bravo ad azzeccare i cambi – Correttore

INTER

Handanovic Voto 6 – Non può nulla sulle conclusioni di Paulinho ed Emeghara. Bravo in avvio a smanacciare una punizione insidiosa di Emerson, per il resto rimane spettatore – Trafitto

Rolando Voto 6 – Argina bene le discese di Mesbah da quella parte, sempre attento in chiusura anche quando Paulinho prova ad allargarsi – Coriaceo

Samuel Voto 5,5 – Sui palloni aerei è il solito gigante. Macchia la prestazione dimenticandosi Paulinho sull’angolo che riapre il match e facendo scappare Emeghara senza immolarsi – Seminato

Juan Jesus Voto 5,5 – L’eleganza e la compostezza non fanno certo parte del suo bagaglio tecnico da brasiliano atipico. Oggi rischia più del solito con qualche amnesia che potrebbe costar cara – Svagato

Jonathan Voto 5,5 – Spinge meno del solito, Alvarez taglia raramente sulla sua fascia costringendolo a giocare costantemente in inferiorità numerica. Prova a crescere con l’ingresso di Guarin, ma Mazzarri lo toglie – Abbandonato (dal 79′Zanetti Voto 5 – Entra per presidiare e coprire l’out di destra, ma proprio da quella parte nasce lo svarione che porta al pari – Eclissato)

Hernanes Voto 6 – All’ottava partita il Profeta riesce finalmente a sbloccarsi, anche se è schierato in una posizione meno congeniale alle sue qualità. Il suo gol spiana la strada ai nerazzurri, la sua uscita decreta la fine della manovra interista, solo un caso? IO non credo – Mistero (dal 69′Guarin Voto 4 – Incommentabile l’assist per il pareggio amaranto. Commentabilissima, invece, la scelta di inserire un incursore dall’anarchia conclamata nel momento in cui andrebbe abbassato il ritmo e nascosta la sfera – Imbarazzante)

Kuzmanovic Voto 6 – Fa il suo con ordine davanti alla difesa. Certo, non gli si può chiedere di impostare l’azione, però si propone sempre per l’appoggio e spezza bene le trame avversarie – Frangiflutti

D’Ambrosio Voto 5 – Perde, e di molto, la sfida con Mbaye, che non riesce mai a saltare e subisce costantemente nelle sue discese. Se fosse questa partita a deciderlo, il futuro della fascia dell’Inter sarebbe già scritto – Sovrastato

Alvarez Voto 5,5 – L’impegno è innegabile, e la personalità nel farsi dare sempre la palla, specie nel traffico, anche. Il problema è che poi viene a mancare troppo spesso nel filtrante o nel cross decisivo, dove uno con la sua qualità dovrebbe fare la differenza – Discontinuo (dall’86’ Botta S.V.)

Palacio Voto 6 – Il gol del momentaneo raddoppio alza di un pelo la votazione, altrimenti insufficiente. Dà tutto se stesso come sempre, ma da qualche settimana a questa parte il fiato comincia a scarseggiare, e la lucidità ne risente – Spremuto

Icardi Voto 5,5 – Nel primo tempo le occasioni nerazzurre nascono sempre dalle sue sponde. Si sbatte accerchiato a volte da 5 avversari riuscendo ad emergere. Cala nella ripresa, dove si divora il gol che avrebbe chiuso il match – Ingabbiato

All.Mazzarri Voto 4 – Dimostra per la seconda volta in 4 giorni la sua incapacità di leggere le partite. Sul 2 a 1, in trasferta contro un avversario stanco ma caparbio, inserire Guarin al posto di Hernanes equivale a un suicidio tattico, e i risultati sono li a dimostrarlo – Incomprensibile

Simone Viscardi

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *