Simone Viscardi
No Comments

Stars and Barns: i top&flop della settimana Nba

Come ogni lunedì SportCafe24 elegge i migliori e i peggiori della settimana Nba. Chi saranno i successori di Durant e New York Knicks?

Stars and Barns: i top&flop della settimana Nba
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Con le sfide domenicali si chiude un’altra settimana di regular season in Nba. I playoff incombono e le squadre devono tenere alta la concentrazione per non perdere il treno per la post season. Come ogni lunedì, puntualmente, eccoci con i verdetti per la settimana appena trascorsa. Chi saranno stati i migliori? Scopriamolo subito!

TOP&FLOP TEAMS – Per la prima volta dall’inizio di questa rubrica abbiamo una squadra capace di cogliere il secondo Oscar in questa categoria. Si tratta dei San Antonio Spurs, che dall’alto delle loro 17 vittorie consecutive comandano una lega sempre più a forti tinte neroargento. Al momento, non c’è avversario che sembra poter impensierire gli uomini di coach Popovich. La settimana dei texani è stata ricca di appuntamenti, ma ogni rivale incontrato sulla loro strada è stato prontamente spazzato via, dai 76ers (sai che impresa…) ai New Orleans Pelicans, passando per i Denver Nuggets (due volte). La vera forza di questo gruppo è quella di saper trovare gli uomini giusti in ogni nottata, riuscendo ad essere indipendente dallo stato di forma dei suoi Big Three (per ulteriori informazioni a riguardo vedere la categoria Top Player). Chi invece ha detto ormai addio alla vetta della lega – e rischia di salutare anche quella della Conference – sono gli Indiana Pacers, reduci da una settimana Horribilis condita da quattro sconfitte in 5 partite, con la sola soddisfazione del successo sui rivali della Eastern, i Miami Heat.

TOP&FLOP PLAYERS – Come detto in precedenza, i “comprimari” dei San Antonio Spurs sono i grandi artefici del filotto di successi che sta lanciando in testa la franchigia texana. Tra tutti loro, ci sembra doveroso premiare il nostro Marco Belinelli, che giorno dopo giorno riempie di orgoglio tutti gli appassionati del Basket Made in Italy. A legittimare la corona di migliore della settimana le due partite consecutive dove ha vestito i panni di Top Scorer dei suoi, con la ciliegina dei 27 punti rifilati ai Denver Nuggets. A fare da contraltare al giocatore bolognese abbiamo l’imprecisione al tiro di Paul George, specchio fedele delle difficoltà realizzative dei Pacers, incapaci o quasi nell’ultimo periodo di toccare quota 80 punti. Non traggano in inganno i 19,5 punti di media del leader di Indiana, frutto di un’imbarazzante percentuale complessiva di 34% al tiro.

UP&DOWN – Nella corsa playoff della Eastern Conference salgono prepotentemente le quotazioni dei New York Knicks, i quali nelle ultime 10 partite hanno piazzato un parziale di 7-3 che ha consentito loro di recuperare terreno nei confronti degli Atlanta Hawks, in caduta libera con 6 sconfitte consecutive. Ad Ovest quattro squadre si giocano gli ultimi 3 posti disponibili per la post season. I Phoenix Suns sembrano la squadra più in forma, nonostante una sconfitta nell’ultima partita, mentre rischiano di compromettere la propria rincorsa i Memphis Grizzlies, noni in classifica al momento e reduci da due ko di fila.

Simone Viscardi

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *