Redazione
No Comments

Serie B: la top 11 della 31esima giornata

I giocatori più determinanti del 31esimo "round" della Serie B in un unico 11 titolare

Serie B: la top 11 della 31esima giornata
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Anche questa settimana torna la nostra top 11 della Serie B, relativa alla giornata appena giocata, la 31esima del torneo cadetto. Una top 11 che parla molto palermitano, ma testimoniante anche della stracciante vittoria del Padova ai danni del Lanciano e della vittoria importantissima del Bari in chiave salvezza contro i siciliani del Trapani. Vediamo più da vicino i nostri 11: per quest’occasione ho deciso di schierare, da buon “Zemaniano”, un bel 4-3-3.

La saracinesca – Il numero 1 della nostra top 11 oggi è il portiere del Palermo, Stefano Sorrentino. Nell’1-2 del Palermo in casa del Varese sforna una prestazione di grande livello, facendosi trovare sempre pronto, in particolare nel finale quando il Palermo, segnato il gol del vantaggio, incassa la controffensiva: parate determinanti su Rea e Pavoletti, e la vittoria è servita sul piatto.

Quartetto difensivo – Quartetto inedito per la nostra top 11. Per la 31esima i difensori della nostra formazione provengono da squadre minori, infatti si tratta di Kelic (Padova), il duo Polenta e Calderoni (Bari), infine Zampano (Juve Stabia). Il primo apre le danze nel roboante successo della sua squadra ai danni del Lanciano (5-1 finale) con un bel colpo di testa, il duetto barese sigla il sorpasso ai danni del Trapani, rispettivamente il 2-3 e il 2-4. La scelta del quarto difensore cade sullo stabiese: ho sentito di dover dare un premio al giocatore che ha provato a riaprire uno spiraglio sulla partita delle “Vespe”, siglando il momentaneo 1-1. La situazione in classifica della Juve Stabia è drammatica, riuscire a regalare una piccola gioia ai propri supporters in un momento come questo è da lode: vince chi non si arrende, per questo il quarto difensore della top 11 è proprio lui.

Franco Vazquez, faro del centrocampo della nostra top 11 per la 31esima di Serie B

Franco Vazquez, faro del centrocampo della nostra top 11 per la 31esima di Serie B

Zona nevralgica – Centrocampo a 3 per la nostra squadra della settimana: Vazquez (Palermo), Romizi (Bari), Brugman (Pescara). Il centrocampista palermitano regala una prestazione super, prima siglando l’1-1 che riapre la partita della sua squadra dopo un batti e ribatti in area di rigore avversaria, poi serve l’assist al compagno Belotti che insacca per la vittoria siciliana. Il mediano barese sigla il gol che riapre la partita della sua squadra, accorciando le distanze dopo i due gol trapanesi: la scintilla che ha fatto scattare la rimonta dei “Galletti”. Il centrocampista dei “Delfini” segna l’1-0 contro la Reggina, aprendo le danze (2-2 risultato finale) con un bel destro da fuori area.

Punte di diamante – La nostra formazione “fantacalcistica” della Serie B si chiude con il nostro terzetto d’attacco. La scelta non è stata facile ma questa settimana ho deciso di “premiare”: Belotti (Palermo), Improta (Padova), Maccarone (Empoli). Il primo sigla il gol decisivo per la vittoria della capolista Palermo. Il secondo regala una doppietta alla sua squadra siglando il gol del vantaggio (2-1) e raddoppiando ancora (3-1) con due belle azioni personali finalizzate una volta calciando con il sinistro e una volta con il destro: classe, estro e personalità che non potevano non essere premiate. Il terzo, con un gran tiro dalla destra, regala il gol del 2-1 finale del suo Empoli ai danni della Juve Stabia: “Big Mac” regala tanti gol decisivi, questo è uno di questi, il terzo posto in attacco è meritato.

Ed eccola servita, la top 11 della Serie B per questa trentunesima giornata. Tanti volti noti e altri meno: giocatori, comunque, che hanno fatto la differenza per le loro squadre portando punti pesanti sia in chiave promozione che in chiave salvezza, ma anche per sigillare una tranquilla situazione di classifica da qui a fine torneo.

Alessandro De Agostini

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *