Matteo De Angelis

Irlanda-Croazia: il Trap vuole i 3 punti. Le probabili formazioni

Irlanda-Croazia: il Trap vuole i 3 punti. Le probabili formazioni
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

10 GIUGNO 2012, POZNAN – Parte oggi l’avventura europea delle squadre raggruppate nel girone C: questa sera alle ore 20:45 al Municipal Stadium scenderanno in campo Irlanda e Croazia: una sconfitta in questa prima gara potrebbe già significare addio anticipato alla competizione visto che poi le due nazionali dovranno affrontare le teste di serie Italia e Spagna nelle due restanti partite. Obbligo dei tre punti dunque da una parte e dall’altra.

DA WARKA, CROAZIA – L’allenatore della Croazia, Slaven Bilic, è convinto: “Ho delle alternative per la squadra da schierare – diciamo i piani A, B e C – e sceglierò poco prima della partita. Però sono tranquillo con ognuna di queste opzioni”. Poche informazioni dunque sulla squadra che scenderà in campo questa sera ma la certezza che la Croazia non vorrà svolgere il ruolo di “cenerentola” del girone. Intanto il difensore Corluka ha recuperato dal dolore al bicipite femorale e questa sera sarà regolarmente in campo contro l’Irlanda. Ha parlato anche il portiere croato Pletikosa che si è detto convinto di come “l’Irlanda e’ un avversario molto forte. Sono imbattuti da 14-15 partite. Non sara’ facile segnare un gol ma credo che faremo una grande prestazione“. Infine il ct Bilic non ha esitato a lanciare una frecciatina a quello che sarà il suo prossimo avversario: “Mi stupirei di vedere un’Irlanda offensiva, di solito le squadre di Trapattoni giocano con il catenaccio”.

DA SOPOT, IRLANDA – “The boys in green” per stupire. La squadra del Trap vuole essere la rivelazione di questo girone ma per rendere possibile ciò sarà necessaria una vittoria contro i croati: “I primi 90 minuti sono fondamentali per il nostro torneo, – ha spiegato Trapattoni – dobbiamo vincere la prima gara, ci darebbe un bel vantaggio.” L’Irlanda punterà sulla vena realizzativa del suo giocatore di maggior talento, Robbie Keane, per provare a scardinare la difesa avversaria ma anche sul supporto dei molti tifosi che seguiranno la squadra in questa gara di esordio. Il tecnico italiano è convinto che potrebbero bastare anche 4 punti per superare il girone e alle critiche rivoltegli dal collega Bilic ha cosi risposto: “Bilic si ricordi che la forza dell’Irlanda è anche mentale, in più abbiamo fiducia in noi stessi. È bene che i croati ne tengano conto”.

Probabili formazioni

CROAZIA (4-4-2): Pletikosa; Vida, Simunic, Schildenfeld, Corluka; Srna, Modric, Dujmovic, Rakitic, Jelavic, Mandzukic. A disp.: Kelava, Buljat, Strinic, Badelj, Ilicevic, Kranjcar, Perisic, Pranjic, Vukojevic, Eduardo, Kalinic, Subasic. All.: Bilic

IRLANDA (4-4-2): Given; O’Shea, Ledger, Ward, Dunne; McGeady, Andrews, Whelan, Duff; Keane, Doyle. A disp.: Forde, O’Dea, Kelly, McShane, Green, Gibson, Hunt, McClean, Cox, Long, Walters, Westwood. All.: Trapattoni.

Arbitro: Kuipers (Olanda)

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *