Matteo Masum
No Comments

Sogno Degenkolb, la Gand-Wevelgem parla tedesco

Il tedesco rimonta Sagan e conquista la sua prima classica. Tra gli italiani brilla Boaro

Sogno Degenkolb, la Gand-Wevelgem parla tedesco
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Alla fine l’ha spuntata Degenkolb, il tedesco della Shimano, che conquista la Gand-Wevelgem battendo in volata Demarè e Sagan. Per il giovane tedesco si tratta del primo successo importante di una carriera che si prospetta radiosa.

Ancora una delusione per Peter Sagan

Ancora una delusione per Peter Sagan

SEMPRE IN VOLATA- Come ampiamente prevedibile, la Gand si è conclusa con una volata. Una fuga, ovviamente, c’è stata, ed ha visto protagonisti cinque corridori, Lander della BMC, Boaro della Tinkoff, Venter della MTN, Aregger della IAM e Veuchelen della Wanty. I cinque fuggivi hanno avuto un vantaggio massimo di 10’20”, ma il gruppo ha sempre controllato la situazione, tanto che si è capito già a metà gara che sarebbe stata una volata a decretare il vincitore. Sul Kemmelberg il vantaggio era sceso a 3′, mentre sul Baneberg il gruppo aveva solo un minuto di ritardo dai fuggitivi, ridotti a 4 perchè Lander si era rialzato. Su questa salita, Boaro ha tentato l’attacco solitario, staccando i compagni di fuga, ma sull’ultimo muro, il Monteberg, è stato ripreso dal gruppo.

SAGAN BEFFATO – Ai meno 19 dal traguardo, Devolder, Amador e Dillier tentano l’attacco decisiva, riuscendo a racimolare circa 30” di vantaggio, approfittando anche di una caduta in gruppo che fa fuori Greipel e Farrar. L’azione degli Omega-Pharma riesce a ricucire il distacco a 2 km dall’arrivo. Il gruppo, compatto, si prepara per la volata. Peter Sagan, a differenza della Sanremo, è ben piazzato, ma parte troppo presto. Degenkolb reagisce da campione e supera lo slovacco, subendo tuttavia la rimonta di Demarè, che non si completa per una questione di centimetri. Il velocista della Shimano conquista la Gand-Wevelgem, secondo Demarè, terzo Sagan. Solo quinto il tre volte vincitore Tom Boonen.

Matteo Masum

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *